bancheusa
Il taglio delle tasse dal 35% al 21% alla Corporate America farà aumentare i margini. E in prospettiva gli investimenti e i dividendi agli azionisti. Ma in un secondo momento, nel lungo termine. Nel breve, per l’applicazione delle nuove regole appena approvate dal Congresso, le aziende dovranno caricare sui prossimi bilanci i costi per gli adeguamenti delle aliquote e altre voci straordinarie prodotte per il passaggio alla tassazione più bassa sul reddito societario, o per il rientro dei capitali.
In soldoni, in un primo tempo saranno maggiori i costi dei benefici. Da diversi giorni ormai i centri studi e gli analisti delle major americane e delle multinazionali continuano a sfornare il loro personale conto su quanto costerà passare da un sistema all’altro.
Articolo sul Sole 24 Ore del 9 gennaio 2018
 
L’articolo Banche Usa, l’impatto della riforma fiscale fiscale. Un salasso da 30 miliardi sembra essere il primo su Info Data.

Articoli correlati

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *