come funzionano le tasse universitarie in Germania nel resto d’Europa (foto: Photo: Humboldt Universität cc0 jensjunge)“Avere un’università gratuita come avviene già in Germania e tanti altri Paesi europei, significa credere davvero sui giovani, non a parole ma con fatti concreti”, così ha dichiarato Pietro Grasso all’assemblea di Liberi e uguali. Ma è davvero così?
In Italia il costo di una retta in un’università pubblica va dai 530,93 euro ai 2.246,50 euro e dipende dal reddito Isee e dall’ateneo. In Germania però l’università è davvero gratuita? E nel resto dei paesi dell’Unione europea? La risposta è “Ni”. In realtà, ovunque, si paga sempre qualcosa. Ciò che è sancito nei sistemi citati da Grasso è un altro principio: l’università non deve avere costi differenti a seconda della situazione economica del nucleo familiare di provenienza. Una proposta di destra come sottolineato da Riccardo Saporiti proprio qui su Wired? Può darsi. Certo è che dobbiamo cercare di capire l’intero funzionamento dei modelli stranieri.
Come funziona in Germania: un confronto che non regge
In Germania, per esempio, l’iscrizione all’università è legata al pagamento del cosiddetto semesterticket, un abbonamento ai mezzi pubblici della regione/stato (Land) che costa normalmente meno di 200 euro e dura 6 mesi. Il costo, se prendiamo Berlino e il Brandeburgo, è di 180 euro, meno di quanto costerebbero due mesi di biglietto per i lavoratori (ogni mese per la zona Abc costa 100,50 euro). Il valore complessivo dell’offerta di ogni regione tedesca ai propri studenti universitari va quindi ben oltre la semi-gratuità dell’università e riguarda

Articoli correlati

  • La Lombardia cesarà la prima regione a censire i romJuly 4, 2018 La Lombardia cesarà la prima regione a censire i rom (Foto: flickr.com / luciano)La Regione Lombardia sarà la prima a censire i rom, sinti e camminanti, in linea con quanto auspicato dal ministro degli Interni e vicepremier Matteo Salvini. Il 3 luglio il Consiglio regionale ha approvato la mozione sottoposta da Silvia Sardone (Fi) con 39 vot...
  • Chi era Søren SørensenMay 29, 2018 Chi era Søren Sørensen (Foto: Google)Google ha pensato a Søren Peter Lauritz Sørensen con un doodle interattivo. Nato a Havrebjerg (Danimarca) il 9 gennaio del 1868 si è guadagnato un posto nei libri di storia nel 1901 quando ha assunto la direzione del Laboratorio Carlsberg e, a partire dal 1909&n...
  • Le foto del terzo giorno del Wired Next FestMay 27, 2018 Le foto del terzo giorno del Wired Next Fest Il Wired Next Fest parte con la sua terza giornata all’insegna delle contaminazioni. Un’edizione che ha visto ancora una volta salire sul palco grandi ospiti, italiani e internazionali, in grado di raccontare il cambiamento, l’innovazione e il proprio punto di vista su...
  • Bagaglio a mano gratis addio, Ryanair lo farà pagareAugust 24, 2018 Bagaglio a mano gratis addio, Ryanair lo farà pagare (Foto: PIERRE-PHILIPPE MARCOU/AFP/Getty Images)Il bagaglio a mano con un peso inferiore ai 10 kg e di dimensioni massime specifiche non sarà più imbarcato gratuitamente sui voli Ryanair a partire dal primo novembre 2018. Una decisione che la compagnia irlandese ha annunciato di aver...
  • Ponte Morandi, le foto del disastro di GenovaAugust 16, 2018 Ponte Morandi, le foto del disastro di Genova Il viadotto Polcevera di Genova, noto anche con il nome di ponte Morandi in onore dell’ingegnere Riccardo Morandi che lo ha progettato, è crollato verso le 12 di martedì 14 agosto, causando perdite di vite umane, feriti, sfollati e ingenti danni. Il bilancio delle vittime...
  • Kellify, la fintech degli asset alternativi,  incassa round da 1,74 mln $July 24, 2018 Kellify, la fintech degli asset alternativi, incassa round da 1,74 mln $ Kellify, startup fintech con sede a Genova e a  Malmo in Svezia, ha incassato un round di investimento da 1,73 milioni di dollari da vari investitori privati, tra i quali Alberto Adorini (ex ceo di Payleven) e Riccardo Bianco (ex ceo di Spontex Italy). Fondata nel 2017 dal ceo...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *