Mark Zuckerberg si mette alla prova ogni anno per imparare qualcosa di nuovo. E il 2018 di Facebook potrebbe essere dedicato alle criptovalute. Stando a quanto sottolinea il fondatore del social network nel suo post di inizio anno in cui delinea le priorità del prossimo futuro, la sfida attuale si incentra sulla rivalutazione del ruolo della tecnologia per «ridare potere alle persone».
«Una delle questioni più interessanti di questo momento è legata al confronto tra centralizzazione e decentralizzazione: molti di noi hanno scommesso sulla tecnologia credendo che avrebbe rappresentato una forza decentralizzante che avrebbe dato più potere nelle mani delle persone», scrive Zuckerberg. Il quale poi si lascia andare a una critica che sembra riguardare la stessa sua creatura, lamentando come questo potenziale sembra essere stato rovinato da alcune big tech e dai governi, che hanno invece sfruttato la tecnologia per monitorare le persone e i loro comportamenti.
In questo senso la crittografia e le criptovalute rappresentano rilevanti fenomeni in controtendenza che «sottraggono il potere ai sistemi centralizzati e lo restituiscono alle persone». «Ma il rischio è che sono più complesse da controllare – prosegue il fondatore di Facebook -. Mi interessa approfondire gli aspetti positivi e negativi di queste tecnologie e come sfruttarle al meglio nell’ambito dei nostri servizi».
L’accenno alle criptovalute sembra indicare un nuovo interesse, tanto da aver fatto ipotizzare che il social network stia valutando la creazione di una propria criptovaluta. Un portavoce di Facebook ha precisato a Futurism che la società non può commentare in questo momento

Articoli correlati

  • Facebook, utili oltre le attese.  Dopo il Russiagate raddoppierà il  team sicurezzaNovember 2, 2017 Facebook, utili oltre le attese. Dopo il Russiagate raddoppierà il team sicurezza Facebook continua la sua corsa. Il social media chiude il terzo trimestre con utili in aumento del 79% e ricavi che balzano del 30% a 10,33 miliardi di dollari, sopra le attese degli analisti che scommettevano su 9,8 miliardi. Motore della crescita la raccolta pubblicitaria, che espone per&ogra...
  • Facebook, scuse alla famiglia Riina:  «Condoglianze rimosse per errore»November 22, 2017 Facebook, scuse alla famiglia Riina: «Condoglianze rimosse per errore» Facebook ha chiesto scusa alla famiglia del “capo dei capi” Totò Riina per aver rimosso messaggi di condoglianze postate sul social dopo la morte del mafioso. Una portavoce di Facebook ha spiegato che «i post erano stati eliminati per errore» e adesso sono stati ri...
  • Una conferenza sui Bitcoin a Pane e SalameNovember 20, 2017 Una conferenza sui Bitcoin a Pane e Salame Si è tenuta il 16 novembre a Brescia “Pane Web e Salame” una delle più importanti conferenze sulla comunicazione digitale in Italia, che con questa edizione arriva alla numero otto. Una conferenza nata per raccontare a un pubblico eterogeneo le dinamiche economiche che a...
  • Occhio alle spalle: il poke di Facebook è tornato a nuova vitaDecember 12, 2017 Occhio alle spalle: il poke di Facebook è tornato a nuova vita Si era nascosto lì, nell’ombra. Una presenza che ha resistito al tempo che passava, a centinaia di funzioni inaugurate e poi sparite, agli aggiornamenti dell’interfaccia mobile e desktop. Ma soprattutto, è sopravvissuto indenne la domanda di tutti: “Sì,...
  • Così i manager «pentiti» di Facebook attaccano la dipendenza da socialJanuary 11, 2018 Così i manager «pentiti» di Facebook attaccano la dipendenza da social Solo un innocuo fuoco di paglia o un incendio in grado di bruciare i big del digitale, come accadde ai colossi della sigaretta al tempo delle crociate antitabacco? Negli Stati Uniti la marea delle polemiche sulla dipendenza da smartphone e social sta crescendo di giorno in giorno, rischiando di ...
  • Facebook ti fa prendere una pausa di un mese da amici e contattiDecember 19, 2017 Facebook ti fa prendere una pausa di un mese da amici e contatti Il pronipote del sempreverde “forse è meglio se ci prendiamo una pausa”, contiene la postilla “ma facciamo che non è necessario che tu ne sia al corrente”. Facebook sta testando un’opzione che consente di “zittire” il profilo di un contatto ...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *