processi

Il sistema boccia solo il 7% di ricorsi – Resta la copia di cortesia

Il primo anno del processo amministrativo telematico si chiude con un progressivo calo degli atti rifiutati dal sistema: a gennaio dello scorso anno, quando il Pat ha debuttato, si era partiti con il 21,5% di ricorsi e documenti collegati che non erano riusciti ad arrivare a destinazione. Cifra che già il mese successivo era scesa al 14% per finire, a dicembre scorso, per assestarsi intorno al 5,8 per cento. Un segnale che il processo elettronico presso Tar e Consiglio di Stato comincia a girare.
«Non ci sono stati grossi problemi né tecnici né organizzativi – commenta Mario Torsello, segretario generale della giustizia amministrativa – e questo grazie alla collaborazione di magistrati, personale amministrativo e avvocati. Anche la giurisprudenza ha fatto la sua parte offrendo interpretazioni antiformalistiche con decisioni consapevoli della novità della riforma».

L’articolo Come è andato il primo anno del processo amministrativo telematico? I numeri sembra essere il primo su Info Data.

Articoli correlati

  • Quanto costano le malattie rare al Sistema sanitario nazionaleNovember 29, 2017 Quanto costano le malattie rare al Sistema sanitario nazionale             La spesa sostenuta complessivamente dal nostro Servizio sanitario per i malati rari esenti è di circa 1,35 miliardi di euro, pari all’1,2 per cento della spesa pubblica totale. La spesa per malato raro, in media,...
  • Vaccini, il Tar respinge il ricorso di una mamma AntiVaxOctober 20, 2017 Vaccini, il Tar respinge il ricorso di una mamma AntiVax Foto: ZaldyImg on Flickr. License CC BY 2.0Il Tar del Lazio ha respinto il ricorso di una mamma il cui figlio, non vaccinato, non era stato accettato a settembre da una scuola materna di Latina. Per i giudici non c’è “il presupposto del danno grave e irreparabile, dato che il d...
  • Debito e previdenza: la radiografia della spesa stataleNovember 23, 2017 Debito e previdenza: la radiografia della spesa statale spesa I numeri, dal loro insieme emerge un quadro rigido, in cui le scelte di politica economica in bilico fra consolidamento dei conti e spinta alla crescita hanno pochi spazi per muoversi. Nel 2017 la spesa statale si ferma uno scalino sopra gli 879 miliardi di euro, con un aumento del 6% ris...
  • Chi ci guadagna dai bollini dei farmaciDecember 5, 2017 Chi ci guadagna dai bollini dei farmaci L’Europa ne ha già decretato l’estinzione. Entro il 2025 i bollini adesivi in filigrana che tracciano i farmaci dovranno scomparire. Al loro posto le case farmaceutiche dovranno stampare direttamente sulle confezioni il codice identificativo del medicinale. Questa sigla serve a...
  • Antitrust irrompe: “La tassa su Airbnb nuoce alla concorrenza”November 27, 2017 Antitrust irrompe: “La tassa su Airbnb nuoce alla concorrenza” (Immagine: pixabay)L’Antitrust entra nel dibattito sulla tassa Airbnb ma il suo parere non è vincolante, vale quanto una delle tante opinioni che si sono succedute negli ultimi mesi. L’Autorità garante della concorrenza e del mercato, nel segnalare al governo e all&...
  • Cedolare secca, il Consiglio di Stato ha accolto il ricorso di AirbnbDecember 13, 2017 Cedolare secca, il Consiglio di Stato ha accolto il ricorso di Airbnb (Immagine: pixabay)Si aggiunge una nuova puntata alla telenovela della tassa Airbnb in Italia. La multinazionale statunitense ha ingaggiato una battaglia in tribunale sulla legittimità della cedolare secca applicata agli affitti brevi turistici. A ottobre il tribunale amministrativo region...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *