Le vulnerabilità dei processori comunicate settimana scorsa potrebbero mettere a rischio anche i bitcoin, per chi ne possiede. Chi sul computer non ha solo dati ma anche il wallet apposito per le criptovalute potrebbe vedere i propri investimenti a rischio.
Insomma se Spectre e Meltdown, come sono state battezzate le due falle nella sicurezza dei chip, possono essere utilizzati per sottrarre dati contenuti nei computer, potrebbero anche essere sfruttati dai malintenzionati per rubare bitcoin e altre valute che alle quotazioni attuali valgono più dell’oro. Lo possono fare sottraendo la chiave privata che con il sistema crittografico a doppia chiave protegge a prova di hacker i file dove sono depositate le monete virtuali.
Tutte le principali piattaforme stanno pubblicando i consigli per i propri clienti, a partire dal più semplice, con lo scaricamento della versione aggiornata di sistema operativo e browser in modo da poter disporre delle più recenti patch disponibili. Coinbase, una delle più utilizzate nel criptomondo che utilizza servizi centralizzati, avvisa in un apposito post che sta lavorando in stretto coordinamento con Amazon Web Services per mettere in sicurezza le macchine virtuali della cloud di Aws e tutti i computer sulla propria rete. Oltre all’aggiornamento, Coinbase suggerisce anche di utilizzare Vaults, una sorta di “cassaforte” che la piattaforma offre come servizio ai propri clienti come alternativa al conto corrente.
Ma il sistema più sicuro per chi sceglie di tenere gli asset in criptovalute nel wallet sul pc, al momento a prova di qualsiasi vulnerabilità, è rappresentato dagli hardware wallet. Il wallet

Articoli correlati

  • Tutto quello che faremo con la blockchainMarch 26, 2018 Tutto quello che faremo con la blockchain (Foto: Getty Images)Dici blockchain, leggi bitcoin. Niente di più sbagliato. O meglio: niente di più incompleto. Sebbene i termini blockchain e criptovaluta siano infatti indiscutibilmente legati tra loro, si tratta di entità concettualmente molto diverse tra loro: ...
  • Pirelli e Amazon, l’alleanza dietro lo pneumatico connessoMarch 28, 2018 Pirelli e Amazon, l’alleanza dietro lo pneumatico connesso Lo pneumatico Pirelli Connesso (foto: Pirelli)Le informazioni raccolte sono degne dei piloti di Formula 1, ma per poter leggere i dati non serve conquistare la guida di una monoposto. Basta uno smartphone e un accesso internet. Pirelli connesso è lo pneumatico intelligente progettato dall&...
  • Le cinque posizioni con del nuovo computer portatile  Precog di AsusJune 8, 2018 Le cinque posizioni con del nuovo computer portatile Precog di Asus Creare nuove categorie, innovare. Asus ci prova nel settore dei personal computer portatili, dove praticamente si è già visto tutto. Con il progetto Precog, gioca la carta del computer smart a due schermi. In passato cose simili si erano già viste (e non avevano avuto succes...
  • Da Amazon a Facebook, quando gli utili schiacciano gli scandaliApril 27, 2018 Da Amazon a Facebook, quando gli utili schiacciano gli scandali Negli ultimi anni, ci sono poche aziende che siano state esposte al fuoco mediatico come Google, Facebook e Amazon. Nell’ultimo trimestre fiscale, e in quelli precedenti, ci sono pochi gruppi che vantino le loro stesse performance: 9,4 miliardi di dollari di utili per Alphabet, la holding ...
  • Ecco Abbie, l’assistente virtuale pensata apposta per il trading di Wall StreetMay 14, 2018 Ecco Abbie, l’assistente virtuale pensata apposta per il trading di Wall Street Gli assistenti virtuali iniziano a entrare nelle case comuni per aiutare a svolgere i compiti quotidiani. Ma c’è anche chi ha pensato di adottare la stessa strategia per mettere a punto un bot costruito appositamente per le attività più standardizzate di Wall Street. A...
  • Il bitcoin record nel 2017? Frutto di una grande manipolazioneJune 14, 2018 Il bitcoin record nel 2017? Frutto di una grande manipolazione La grande corsa del Bitcoin lo scorso anno non era frutto di una crescente domanda da paret di chi non voleva perdere il treno di una corsa al rialzo che sembrava non fermarsi più. Ma sarebbe effetto, almeno per metà dei guadagni, di una grande manipolazione, incentrata attorno a B...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *