Tra le 1.376 criptovalute esitenti balza all’occhio un token che si colloca, per valore, subito dopo bitcoin, i suoi cloni ed ethereum. Parliamo di Iota (iota.org) che ha raggiunto una capitalizzazione peri a 9 miliardi di dollari.
Analizziamo in breve le differenze tecniche rispetto a bitcoin, in modo da semplificare la comprensione. Nella blockchain di Bitcoin, ogni blocco contiene un numero massimo di transazioni e viene creato ogni dieci minuti. Quindi il numero di transazioni giornaliere è limitato e non può crescere illimitatamente senza l’ausilio di soluzioni esterne alla blockchain, per esempio con le future Lightning Networks. Iota non impiega la blockchain: la sua struttura dati è chiamata “tangle” ed è costituita da catene parallele di informazioni. Volendo possiamo chiamarli blocchi che contengono una sola transazione: ogni nodo crea le proprie transazioni agganciandole a una transazione precedente. Quindi si formano catene parallele in modo asincrono e illimitato. Non vi sono pertanto limiti potenziali nel numero di operazioni giornaliere e parallele.
E dove sono i famosi minatori? In Iota non ci sono miners. Le transazioni vengono verificate in fasi successive man mano che nuove transazioni vengono create. Una proof of work (PoW) molto leggera deve essere eseguita da chi genera le transazioni per evitare che vengano inserite transazioni anomale che comprometterebbero il sistema. Ma a differenza di Bitcoin, la PoW non viene eseguita in competizione con nessuno e, quindi, il costo energetico è minimo.
Altro punto interessante è la governance. Nelle blockchain classiche, per esempio, i miners vorrebbero maggiori fees e minor costo di

Articoli correlati

  • Le scuole migliori? In Friuli e nelle Marche. Così dicono i presidiMay 15, 2018 Le scuole migliori? In Friuli e nelle Marche. Così dicono i presidi Si chiamano questionari di autovalutazione, nel senso che sono i dirigenti scolastici a dare i voti ai propri istituti. Il Miur raccoglie questi dati e ha deciso di pubblicarli in formato open. Italiani.Coop li ha analizzati ed ha elaborato alcune infografiche per Il Sole24Ore. Ed è appunt...
  • Le scuole migliori? In Friuli e nelle Marche. Così dicono i presidiMay 19, 2018 Le scuole migliori? In Friuli e nelle Marche. Così dicono i presidi Si chiamano questionari di autovalutazione, nel senso che sono i dirigenti scolastici a dare i voti ai propri istituti. Il Miur raccoglie questi dati e ha deciso di pubblicarli in formato open. Italiani.Coop li ha analizzati ed ha elaborato alcune infografiche per Il Sole24Ore. Ed è appunt...
  • Design circolare, Ikea è pronta a dare in affitto e rivendere mobili usatiJune 13, 2018 Design circolare, Ikea è pronta a dare in affitto e rivendere mobili usati Älmhult, Svezia – Dal 2030, tutti i prodotti dovranno contenere materiali riciclati o al massimo riciclabili e dal 2019 si dirà addio a tutti gli oggetti di plastica usati una sola volta (per esempio le cannucce). È un obiettivo importante quello che ha annunciato Ikea du...
  • Contratto Coworking GDPR compliant? Sì grazie.May 23, 2018 Contratto Coworking GDPR compliant? Sì grazie. Teniamo molto agli aspetti normativi e legali dell’attività di Coworking, fin da quando – nel 2008 – abbiamo avuto la piccola-grande idea di portare il Coworking in Italia, attraverso un progetto di Network. Una delle nostre prime preoccupazioni, infatti, &egrav...
  • Twitter ai suoi 330 milioni di utenti: cambiate le passwordMay 3, 2018 Twitter ai suoi 330 milioni di utenti: cambiate le password Twitter ha invitato i suoi 330 milioni utenti a cambiare password a causa di un problema tencico che potrebbe mettere a rischio la sicurezza dei loro account. La società ha affermato che il problema è stato risolto e che un’indagine interna non ha svelato furti di password ma...
  • Nuova scissione in vista per Bitcoin: il Cash raddoppia in una settimanaApril 24, 2018 Nuova scissione in vista per Bitcoin: il Cash raddoppia in una settimana Sembrano tornati i tempi d’oro per il Bitcoin. In realtà a fare faville non è la criptovaluta più famosa, ma il suo figlio minore, il Bitcoin Cash, che in una sola settimana ha raddoppiato le quotazioni, passando da 750 a circa 1.500 dollari e raggiungendo una capitali...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *