Il futuro del solare sta nell’utilizzo dei nanomateriali quantistici. L’attuale generazione di celle solari ormai si avvicina ai limiti delle sue prestazioni e solo con l’applicazione di questi materiali sarà possibile aumentarne l’efficienza di conversione della luce del sole in energia, che oggi raramente supera il 20% delle radiazioni ricevute.
Quando la dimensione di un materiale diventa comparabile con l’estensione spaziale degli elettroni che lo occupano, infatti, dimostra proprietà ottiche ed elettriche particolari. E’ il caso di certi nanocristalli semiconduttori inorganici, che permettono di assorbire fotoni di luce a bassa energia, come quelli della luce ultravioletta, e di convertirli in fotoni a energia più alta, in grado di dar luogo al normale processo fotovoltaico, ampliando in questo modo lo spettro solare convertito in elettricità e quindi raddoppiando o addirittura triplicando l’efficienza delle celle attuali.
Mentre il salto dalla prima generazione, basata sul silicio cristallino, alla seconda generazione, basata sulle tecnologie a film sottile, è stata dettata dall’esigenza di ridurre i costi, il passaggio dalla seconda alla terza generazione è tutto incentrato sulla necessità di performance migliori. Gli scienziati impegnati su questo fronte stanno cercando di regolare le proprietà dei nanomateriali, in modo tale da far loro svolgere al meglio il compito di assorbire la luce, per arrivare a efficienze di conversione che potrebbero anche superare il 60%, in base ai calcoli teorici dei ricercatori americani del National Renewable Energy Laboratory, i primi a ottenere risultati tangibili con dei dispositivi basati sui punti quantici.
E’ a questo obiettivo che stanno puntando anche gli scienziati

Articoli correlati

  • Halloween: ecco la playlist dei suoni horror della NasaOctober 31, 2017 Halloween: ecco la playlist dei suoni horror della Nasa (Foto: NASA/Newsmakers)Proprio in tempo per Halloween, la Nasa ha pubblicato una playlist di suoni dallo Spazio. Rumori piuttosto spaventosi: dalle cacofoniche onde di plasma alle gracchianti emissioni radiofoniche di Saturno, fino ad arrivare ai sospiri delle lune di Giove. E ora grazie all...
  • Blackstone e Ivanhoé Cambridge insieme per il più grande progetto solare a Manhattan. 25hours Hotel apre a Monaco.November 13, 2017 Blackstone e Ivanhoé Cambridge insieme per il più grande progetto solare a Manhattan. 25hours Hotel apre a Monaco. Blackstone e Ivanhoé Cambridge stanno progettando di implementare il più grande progetto solare privato su tetto multi-famiglia residenziale negli Stati Uniti. Il progetto sarà gestito da StuyTown Property Services (SPS), società di gestione immobiliare di Stuyves...
  • A Capodanno arriva una tempesta magneticaDecember 29, 2017 A Capodanno arriva una tempesta magnetica (Immagine: SDO/NASA)Oltre alla super Luna, Capodanno sarà caratterizzato da una tempesta magnetica. È in arrivo, infatti, una raffica di vento solare, ovvero uno sciame di particelle ad alta energia espulse dal Sole, che potrebbe scontrarsi con il campo magnetico terrestre il primo ...
  • Energia decentrataNovember 5, 2017 Energia decentrata Gestire la produzione diffusa e decentralizzata di energia elettronica, su piccola o grande scala. Facendo incontrare domanda e offerta in modo rapido ed efficiente. «I fattori in gioco, che favoriscono l’intervento della blockchain, sono la crescita prevista per le smart grid e le en...
  • Il fotovoltaico diventa trasparenteDecember 10, 2017 Il fotovoltaico diventa trasparente La corsa al fotovoltaico trasparente, che punta a trasformare le grandi vetrate dei grattacieli in centrali elettriche, è aperta da anni. Il trasferimento delle celle solari dai tetti alle vetrate è già una soluzione praticata, ma riempire le finestre di quadratini scuri non ...
  • Il giocattolo di Voltron: Legendary Defender ti fa venire voglia di tornare bambinoOctober 24, 2017 Il giocattolo di Voltron: Legendary Defender ti fa venire voglia di tornare bambino Voltron: Legendary Defender è una serie che negli Stati Uniti va in onda su Netflix e che in Italia viene proposta sul canale K2 ed è un remake dello storico cartone animato andato in onda dal 1986 in Italia. La serie originale era una produzione americana nata mescolando ...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *