“Il sale sopra l’insalata”: così Elon Musk ha descritto il litio, uno dei fattori necessari per la produzione delle sue Tesla. Come dire che è fondamentale per dare sapore al piatto, ma, alla fin fine, non proprio del tutto necessario: l’insalata si può anche mangiare senza sale, anche se è una cosa diversa. Le sue Tesla senza litio, invece, non potrebbero funzionare: il metallo è a oggi – e ancora per i prossimi anni – il componente primario per le batterie al momento più efficienti. Che si tratti degli accumulatori per cellulari e device portatili o di quelli indispensabili per caricare i motori dei veicoli elettrici.
E’ vero che il costo del parco batterie – pari più o meno a 7mila batterie di quelle usate per il telecomando della televisione per una Model S – è ininfluente rispetto al costo complessivo della vetture di punta della Tesla: anche se il prezzo del litio lievitasse del 300%, la quantità è talmente ridotta che i costi del pack di batterie potranno crescere al massimo del 2%. Ma senza quelle batterie ricaricabili l’auto elettrica non avrebbe ragione di esistere.E la produzione di automobili elettriche è destinata a lievitare di almeno trenta volte entro il 2030, stando alle previsioni del Bloomberg New Energy Finance.
In questo senso il litio diventa uno delle materie prime cruciali per l’economia del futuro: Musk potrà non essere preoccupato perché di metallo ce n’è a sufficienza, ma senz’altro deve garantirsi rifornimenti stabili. Il rischio è un’impennata dei prezzi di fronte alle

Articoli correlati

  • La storia visionaria di Elon Musk raccontata con i suoi razzi e i numeriAugust 6, 2018 La storia visionaria di Elon Musk raccontata con i suoi razzi e i numeri Lo scorso 6 febbraio SpaceX ha fatto la storia, concludendo con un successo una missione che sembrava al limite della fantascienza. Si trattava del primo lancio per il Falcon Heavy, l’ultimo arrivato e attualmente il razzo spaziale più grande e potente disponibile sulla Terra. Lo abb...
  • Tesla licenzia il 9% dei lavoratori per fare un ritocchino ai contiJune 13, 2018 Tesla licenzia il 9% dei lavoratori per fare un ritocchino ai conti (Foto: Wired)Tesla ha deciso di chiudere il 2018 in positivo. Per farlo darà il via a un piano di ristrutturazione aziendale che prevede però un’ondata di licenziamenti. La società di Elon Musk infatti, sarebbe pronta a licenziare circa il 9% dei lavoratori. La soc...
  • Cosa sta combinando Elon Musk?July 18, 2018 Cosa sta combinando Elon Musk? Elon Musk (Foto: PETER PARKS/AFP/Getty Images)Quella volta che disse che “sarà l’Intelligenza Artificiale a causare la Terza Guerra Mondiale” e quella in cui si mise in testa di fare un sistema di valutazione di media e giornalisti. Associare a Elon Mu...
  • Kalashnikov lancia la sua auto elettrico: un modello in stile sovietico contro TeslaAugust 24, 2018 Kalashnikov lancia la sua auto elettrico: un modello in stile sovietico contro Tesla Probabilmente il mitico AK-47 non va più come una volta in un mondo in cui la tecnologia trasforma rapidamente anche il settore delle armi. Fatto sta che la Kalashnikov, il produttore noto per il mitra diventato icona di guerre e guerriglie, ha avviato una strategia di diversificazione ch...
  • Le tavole da surf di Tesla sono andate a rubaJuly 30, 2018 Le tavole da surf di Tesla sono andate a ruba (Foto: Tesla)Nonostante le polemiche che hanno circondato la figura di Elon Musk nel corso delle ultime settimane, le attività della sua casa di produzione di auto elettriche Tesla sembrano andare leggermente meglio rispetto agli ultimi mesi. La Model 3 ha recentemente raggiunto l’ob...
  • Perché Elon Musk sta litigando con i soccorritori dei ragazzi in ThailandiaJuly 16, 2018 Perché Elon Musk sta litigando con i soccorritori dei ragazzi in Thailandia (Foto: Justin Sullivan/Getty Images)Finito il salvataggio delle 13 persone rimaste intrappolate nella grotta di Tham Luang, quando ancora ci sono interrogativi sullo stato di salute di alcune di queste, divampa un’alta polemica. Questa volta non c’entra la “bulimia hollywoodiana...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *