La legge di Bilancio 2018 contiene il seme abilitante della rivoluzione più potente – e meno conosciuta- del 5G. Ossia la possibilità per i gestori di un servizio (video, automobilistico, smart grid, di telemedicina, per esempio) di controllare la rete senza possederla. E persino determinarne la qualità a proprio piacimento. Laddove finora, nella storia di internet, è sempre stata la qualità della rete a determinare quella del servizio, con il 5G sarà possibile l’inverso: una rivoluzione copernicana che permetterà i servizi di nuova generazione.
La legge di Bilancio infatti, nell’indicare – com’è noto – le frequenze per la futura asta 5G introduce un concetto innovativo. «Trasforma i diritti d’uso sulle frequenze in diritti d’uso della capacità trasmissiva», spiega Antonio Sassano, docente alla Sapienza di Roma e presidente della Fondazione Ugo Bordoni (braccio tecnico del ministero dello Sviluppo economico). Il vecchio concetto di diritti d’uso sulle frequenze era il diritto a costruire una rete con quelle frequenze. Adesso è invece il diritto a disporre di una porzione della capacità di trasmettere, senza bisogno di controllare la rete fisica che la produce. Il 5G permetterà insomma di godere della capacità di una rete senza possederla. Fin qui sembrerebbe qualcosa di poco innovativo, poiché è la stessa filosofia del cloud e degli operatori mobili virtuali. Ma i fornitori di servizi 5G potranno fare tutto questo anche senza avere lo stato di “operatori virtuali”; inoltre – innovazione ulteriore – potranno controllare e gestire le caratteristiche tecniche della rete sulla base delle proprie esigenze di qualità

Articoli correlati

  • Oltraggio ai vigili di Roma, la gogna online imposta ai cittadini è bullismoDecember 21, 2017 Oltraggio ai vigili di Roma, la gogna online imposta ai cittadini è bullismo (Foto: Lapresse)Che senso ha la gogna su internet imposta agli automobilisti che oltraggino i vigili urbani? Repubblica racconta oggi dell’assurdo regolamento in vigore nella Capitale: se i pizzardoni ti denunciano per oltraggio, perché magari li hai mandati a quel paese per una bana...
  • Porteresti tua figlia di 6 anni a uno Spa party?October 31, 2017 Porteresti tua figlia di 6 anni a uno Spa party? I prezzi variano dai 37 euro a bambina di Genova agli oltre 50 di Milano, ma l’offerta è sempre la stessa: lo Spa party. Una festa di compleanno per bambine dai 5 agli 11 anni a rigoroso tema beauty farm . Si va dalle fette di cetriolo sugli occhi agli smalti glitterati, dall’a...
  • Microgrid universitariaDecember 3, 2017 Microgrid universitaria I tre grandi specchi parabolici che si stagliano contro il blu del cielo ligure sembrano gigantesche antenne satellitari, ma invece di ricevere segnali televisivi catturano l’energia pulita dal sole e la concentrano nel loro punto focale, per produrre elettricità e calore. Questo sis...
  • Perché a Roma c’è sempre un’emergenza rifiuti?January 11, 2018 Perché a Roma c’è sempre un’emergenza rifiuti? (foto: FILIPPO MONTEFORTE/AFP/Getty Images)Finite le feste si torna alla vita normale. E a Roma, almeno negli ultimi anni, questo vuol dire emergenza rifiuti. Anche il nuovo anno infatti si è aperto, puntualissimo, con le ormai abituali immagini di strade e cassonetti invasi dall’imm...
  • Che cosa ci sarà nell’ex area Expo di Milano (anche l’auto a guida autonoma)November 29, 2017 Che cosa ci sarà nell’ex area Expo di Milano (anche l’auto a guida autonoma) La futura città nel post Expo di Milano (immagine Arexpo)È un progetto da due miliardi di euro quello con cui il colosso australiano dell’immobiliare Lendlease trasformerà l‘area Expo di Milano. L’ex sito dell’Esposizione universale 2015 cambierà...
  • Ecco i nuovi costi dei licenziamentiNovember 6, 2017 Ecco i nuovi costi dei licenziamenti licenzia   Licenziamenti collettivi a caro prezzo dal 2018. Il disegno di legge di Bilancio all’esame del Senato prevede infatti un raddoppio del cosiddetto ticket sui licenziamenti, in caso di procedure collettive, per le aziende tenute a contribuire al finanziamento della cassa inte...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *