I binari della rete ferroviaria italiana corrono lungo la penisola per 24.380 km, 16.724 sono le linee (on tutte le linee sono a doppio binario). Parliamo in questo caso di tratte di proprietà statale, oggi gestite dalla società Rete Ferroviaria Italiana (RFI), a cui vanno però sommati all’incirca altri 3 000 km di linee di proprietà regionale e gestite da altre società di capitali pubblici e privati.
Lo sviluppo della rete raggiunse il suo massimo a inizio Novecento, quando le linee ferroviarie arrivarono a raggiungere praticamente ogni parte del territorio nazionale. Dagli anni Cinquanta iniziarono a essere attuate politiche di soppressione dei cosiddetti “rami secchi”, che colpirono soprattutto le linee a scartamento ridotto, riducendo i chilometri di rete ferroviaria in attività e, di conseguenza, anche i costi di gestione.
Sono 2.200 le stazioni sul territorio nazionale, comprese le 14 grandi stazioni che rappresentano i nodi principali della rete. Come noto, le due principali compagnie, Trenitalia e Italo Ntv, sono presenti in maniera diseguale sulla rete. A questi numeri vanno aggiunte altre stazioni ferroviarie presenti sul territorio italiano, tutte rappresentate nella nostra InfoData, fino a raggiungere la cifra di 3.591 stazioni.
 
 

Da nord a sud
Nella nostra nuova InfoData abbiamo raccolto i dati delle stazioni presenti su tutto il territorio nazionale, oltre alle informazioni sulla rete rilasciate da Rete Ferroviaria italiana sul proprio sito web.
Le informazioni sulle stazioni sono state raccolte da diverse fonti, tra cui OpenStreetMap, SNCF OpenData, GeoNames e Digitraffic.fi. Questo database di stazioni europee contiene le informazioni che Trainline EU utilizza per identificare

Articoli correlati

  • Voucher per professionisti per accedere a spazi di coworking. Scadenza: 31 luglioJuly 9, 2018 Voucher per professionisti per accedere a spazi di coworking. Scadenza: 31 luglio Sei freelance e non ne puoi più di lavorare in casa? Oggi è ancora più vantaggioso lavorare negli spazi di coworking! Grazie ai voucher erogati dalla Regione Toscana puoi avere fino a 3.000,00 euro per coprire le spese di affitto della tua postazione di lavoro in un coworking...
  • Storia e globalizzazione Copertina rigida – 3 set 2009September 7, 2018 Storia e globalizzazione Copertina rigida – 3 set 2009 La storia è cambiata. Mentre l’Europa ha smesso di essere il centro del mondo, i processi di modernizzazione non appaiono più lineari e uniformi e i conflitti etnico-culturali sembrano aver sostituito lotte politiche e scontri di classe come dinamiche storiche dominanti. Sono ...
  • Private Equity: How the Business of Private Equity Funds Works (Inglese) Copertina flessibile – 29 gen 2018September 20, 2018 Private Equity: How the Business of Private Equity Funds Works (Inglese) Copertina flessibile – 29 gen 2018 I fondi di private equity sono spesso chiamati cavallette o razziatori aziendali. Queste accuse sono vere? Gli investitori finanziari che in genere acquisiscono società non quotate e li vendono dopo alcuni anni per ottenere il massimo profitto possono davvero distruggere? Per rispondere a ...
  • Siamo saliti su Coradia iLint, il primo treno a idrogeno del mondoSeptember 18, 2018 Siamo saliti su Coradia iLint, il primo treno a idrogeno del mondo Il treno a idrogeno Coradia iLint (Foto: Gianluca Dotti)Bremervörde (Germania) – Ore 12:25, puntuale, il treno RB33 ferma alla piccola stazione di Bremervörde, nella campagna della Bassa Sassonia. L’orario è quello solito, e a bordo ci sono i pendolari di tutti i gior...
  • Imprese, fondi per sperimentare l’innovazione nelle periferieAugust 28, 2018 Imprese, fondi per sperimentare l’innovazione nelle periferie Ultime settimane per partecipare alla call Fabriq Quarto. Scade il 24 settembre il bando del Comune di Milano che mette a disposizione 270mila euro per sperimentare modelli innovativi di business sostenibili in grado di generare impatto sul territorio. L’iniziativa è rivolta alle im...
  • Le scuole migliori? In Friuli e nelle Marche. Così dicono i presidiAugust 29, 2018 Le scuole migliori? In Friuli e nelle Marche. Così dicono i presidi Si chiamano questionari di autovalutazione, nel senso che sono i dirigenti scolastici a dare i voti ai propri istituti. Il Miur raccoglie questi dati e ha deciso di pubblicarli in formato open. Italiani.Coop li ha analizzati ed ha elaborato alcune infografiche per Il Sole24Ore. Ed è appunt...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *