I binari della rete ferroviaria italiana corrono lungo la penisola per 24.380 km, 16.724 sono le linee (on tutte le linee sono a doppio binario). Parliamo in questo caso di tratte di proprietà statale, oggi gestite dalla società Rete Ferroviaria Italiana (RFI), a cui vanno però sommati all’incirca altri 3 000 km di linee di proprietà regionale e gestite da altre società di capitali pubblici e privati.
Lo sviluppo della rete raggiunse il suo massimo a inizio Novecento, quando le linee ferroviarie arrivarono a raggiungere praticamente ogni parte del territorio nazionale. Dagli anni Cinquanta iniziarono a essere attuate politiche di soppressione dei cosiddetti “rami secchi”, che colpirono soprattutto le linee a scartamento ridotto, riducendo i chilometri di rete ferroviaria in attività e, di conseguenza, anche i costi di gestione.
Sono 2.200 le stazioni sul territorio nazionale, comprese le 14 grandi stazioni che rappresentano i nodi principali della rete. Come noto, le due principali compagnie, Trenitalia e Italo Ntv, sono presenti in maniera diseguale sulla rete. A questi numeri vanno aggiunte altre stazioni ferroviarie presenti sul territorio italiano, tutte rappresentate nella nostra InfoData, fino a raggiungere la cifra di 3.591 stazioni.
 
 

Da nord a sud
Nella nostra nuova InfoData abbiamo raccolto i dati delle stazioni presenti su tutto il territorio nazionale, oltre alle informazioni sulla rete rilasciate da Rete Ferroviaria italiana sul proprio sito web.
Le informazioni sulle stazioni sono state raccolte da diverse fonti, tra cui OpenStreetMap, SNCF OpenData, GeoNames e Digitraffic.fi. Questo database di stazioni europee contiene le informazioni che Trainline EU utilizza per identificare

Articoli correlati

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *