Monitorare un paziente in modo continuo e in tempo reale sia in ospedale che a casa, anche da pc, smartphone e tablet, utilizzando dispositivi medici all’avanguardia, è possibile grazie a  WinMedical, nata a Pisa nel 2009 come spin-off della Scuola Superiore Sant’Anna, e cresciuta nel polo tecnologico di Navacchio, è una delle realtà europee più attive e di successo nello sviluppo e nella commercializzazione di innovativi dispositivi medici indossabili, utilizzati sia nei reparti ospedalieri a bassa e media intensità di cura, sia a domicilio per il monitoraggio remoto dei pazienti.
La società è partecipata da una serie di importanti investitori italiani tra cui un gruppo di soci di IAG (Italian Angels for Growth), il principale network di business angel italiano con 150 soci specializzato nel seed investing in startup tecnologiche (www.italianangels.net) e SICI – Fondo Toscana Innovazione (www.fondisici.it) che sin dal 2011 hanno contribuito a finanziare la crescita dell’azienda. Grazie anche all’ingresso di questi finanziatori che hanno creduto fin da subito nell’impresa, WinMedical ha potuto sviluppare la piattaforma WinPack sul mercato italiano.
Oggi WinMedical è stata acquisita da Ab Medica, azienda italiana che produce e distribuisce tecnologie medicali, anche in ambito di robotica chirurgica.
“Si completa così un percorso nato all’interno del sistema di trasferimento tecnologico promosso da Regione Toscana e la WinMedical si consolida nel più grande gruppo biomedicale italiano a conferma che processi di open-innovation, industrializzazione e commercializzazione di nuove tecnologie sono possibili anche in Italia“, afferma l’amministratore delegato e fondatore della WinMedical, Donato Mazzeo.
“Coerentemente con l’impegno che da sempre ci guida

Articoli correlati

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *