At&T brucia i tempi: il 5G sarà disponibile da fine 2018

Il 5G potrebbe essere alle porte. La rete mobile superveloce che surclassa di netto il 4G potrebbe arrivare entro fine anno e a sostenerlo è un grande protagonista delle telecomunicazioni mondiali, At&T.
L’azienda statunitense vuole bruciare sul tempo i concorrenti e prevede di lanciare la sua rete veloce in dodici mercati insieme a un dispositivo capace di sfruttarla. I dispositivi odierni infatti non vanno oltre il 4G. Non è chiaro come o cosa sarà questo dispositivo né quali saranno i mercati toccati dall’evoluzione ma l’accelerazione verso la rete superveloce aprirà scenari interessanti. Basta pensare che il 4G, con la sua velocità, ha rivoluzionato il mondo dello streaming mentre con il 5G saremo in grado di scaricare un’intera stagione di una serie in pochi secondi.
Resta da vedere se il calendario di At&T sarà rispettato visto che Qualcomm ha già affermato che i chip per il 5G saranno disponibili solo da metà 2019.
The post At&T brucia i tempi: il 5G sarà disponibile da fine 2018 appeared first on Wired.

Articoli correlati

  • Parlano i creatori di Hypervsn, l’ologramma fatto di ledMarch 16, 2018 Parlano i creatori di Hypervsn, l’ologramma fatto di led L’ologramma, comunemente inteso come immagine tridimensionale che fluttua in aria, è ancora una soluzione che appartiene alla fantascienza più che alla realtà, anche se di recente alcuni ricercatori della Brigham Young University hanno messo a punto una tecnica in grado...
  • Il prossimo Apple Watch avrà lo schermo più grande del 15%March 28, 2018 Il prossimo Apple Watch avrà lo schermo più grande del 15% Non c’è dubbio che Apple Watch sia uno dei prodotti più apprezzati (se non il più apprezzato) del settore smartwatch, e il suo design raffinato è sicuramente uno dei motivi che l’hanno portato in cima alle preferenze del pubblico. Il prossimo modello per&og...
  • Android Things 1.0, ecco il sistema operativo Google per l’internet delle coseMay 8, 2018 Android Things 1.0, ecco il sistema operativo Google per l’internet delle cose Ci sono voluti più di due anni dal primo annuncio ma finalmente Android Things, il sistema operativo realizzato da Google e dedicato al mondo dell’Internet delle Cose, è pronto per l’adozione su larga scala. Lo ha confermato ieri la casa di Mountain View, annunciando il ...
  • Magic The Gathering, ecco in anteprima una carta della nuova saga di DominariaApril 6, 2018 Magic The Gathering, ecco in anteprima una carta della nuova saga di Dominaria Tra poco meno di un mese il popolo di Magic: The Gathering tornerà sul piano dimensionale dove tutto ha avuto origine: Dominaria. Forse anche per festeggiare i venticinque anni dalla creazione del popolare gioco di carte collezionabili, Wizards of The Coast ha deciso che la pross...
  • Addio pulsanti, l’Apple Watch potrebbe diventare 100% touchJune 11, 2018 Addio pulsanti, l’Apple Watch potrebbe diventare 100% touch La prossima versione di Apple Watch potrebbe non avere più neanche un tasto, almeno non nel senso in cui intendiamo convenzionalmente i tasti. Il taptic engine a bordo del dispositivo — l’attuatore lineare che su più di un gadget della Mela serve a dare una risposta real...
  • Si impianta la tessera dei trasporti sotto pelle, ma viene multatoMarch 16, 2018 Si impianta la tessera dei trasporti sotto pelle, ma viene multato Sembra una notizia nata da un sito satirico e invece è accaduta davvero. Un biohacker si fatto impiantare sottopelle il chip della propria tessera dei mezzi pubblici ma, fermato a un controllo, è stato sanzionato perché non aveva il biglietto. Questa storia tra il curioso, l&...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *