La passione tipicamente giapponese per il mondo dei fiori e delle piante è ben conosciuta a livello globale. Non a caso in oriente ogni anno la fioritura dei ciliegi si trasforma in un vero e proprio evento collettivo, celebrato all’insegna dell’Hanami, il perdersi nella contemplazione della natura.
Per ingannare il tempo in attesa della primavera, dunque, i creativi dello studio Otomo hanno pensato di mettere a punto una collezione di pastelli di forma e colore ispirati alle piante più amati del Giappone, che una volta temperati lasciano limature simili a veri e propri fiori.
Queste matite colorate si chiamano Hanairo Enpitsu, e riproducono fiori come le campanule e i denti di leone. Oltre, ovviamente, all’immancabile fiore del ciliegio. I pastelli in questione, non esattamente ergonomici, ma comunque affascinanti, sono costituiti per la maggior parte da carta riciclata, e sono dunque facilmente riciclabili a loro volta.
Prodotti da Trinus, sono acquistabili online in set da cinque a circa 13 euro, con tanto di cartoline da colorare e completare con petali di carta.
The post I pastelli giapponesi che si trasformano in fiori di carta appeared first on Wired.

Articoli correlati

  • Le piccole startup che innovano il negozio sfidano i big dell’e-commerceDecember 12, 2017 Le piccole startup che innovano il negozio sfidano i big dell’e-commerce startup Quello del 2017 sarà il primo Natale in cui le vendite digitali durante le festività supereranno i 100 miliardi di dollari. Le stime sono di Adobe e eMarket (+13,8%). Ben più ottimista è Deloitte, che prevede vendite in aumento tra il 18% e il 21% per un total...
  • L’hotel di ghiaccio dedicato a Game of Thrones è realtàJanuary 11, 2018 L’hotel di ghiaccio dedicato a Game of Thrones è realtà Come si esorcizza la paura di un’imminente invasione di white walker? Con un progetto di design interamente dedicato al Trono di spade e ai suoi personaggi, ovviamente. In Finlandia il Lapland Hotels SnowVillage ha pensato bene di prepararsi al lungo inverno che sta arrivando – o megl...
  • Una sala operatoria simulata (con tanto di manichini) per insegnare ai chirurghi di domaniNovember 23, 2017 Una sala operatoria simulata (con tanto di manichini) per insegnare ai chirurghi di domani Chiamarli manichini è riduttivo. Riproducono fedelmente il corpo umano e possono essere programmati per presentare delle complicazioni operatorie. In questo modo, permettono agli studenti dell’Humanitas University di imparare a gestire gli imprevisti che potranno trovarsi ad aff...
  • La leggenda delle stelle di Natale mortaliDecember 23, 2017 La leggenda delle stelle di Natale mortali (foto: Jeff J Mitchell/Getty Images)Anche quest’anno la Ail, Associazione italiana linfomi, organizza nelle piazze la vendita di stelle di Natale il cui ricavato è destinato alla ricerca scientifica su queste malattie. Non è un caso che il no...
  • Paolo Bongianino fotografo fronteversista.November 5, 2017 Paolo Bongianino fotografo fronteversista. Dal 2015 il fotografo milanese Paolo Bongianino aderisce al movimento fronteversista proponendo opere fotografiche stampate su entrambi i lati del supporto cartaceo. Una scelta non casuale, ma basata sulla consapevolezza che innovare è un imperativo che nell’arte vige da sempre, per ...
  • Oltre l’oro digitale? Ben poco altroJanuary 8, 2018 Oltre l’oro digitale? Ben poco altro Nel caleidoscopico mondo delle crittovalute bitcoin non è solo il capostipite, ma anche il leader per capitalizzazione e rilevanza nel dibattito culturale. Per la prima volta in ambito digitale un bene si distingue perché trasferibile ma non duplicabile: spendibile una volta (a favo...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *