In musica il progresso passa spesso e volentieri attraverso le aule di tribunale. Contro una causa finì per schiantarsi Napster, piattaforma di condivisione di file mp3 che rappresentò l’alba della musica online. Contro un (ennesimo) contenzioso inciampa Spotify, piattaforma di streaming online più popolare al mondo con oltre 140 milioni di utenti attivi di cui 60 milioni a pagamento.A intentarglielo, lo scorso 29 dicembre, è stata la società di publishing californiana Wixen Music, portafoglio di artisti che abbraccia mostri sacri come Doors, Carlos Santana e Neil Young, il compiano Tom Petty e icone dell’indie Usa del calibro dei Black Keys: la casa editrice ha chiesto alla startup svedese la cifra monstre di 1,6 miliardi di dollari per presunta violazione del diritto d’autore.

L’accusa: streaming senza piena disponibilità dei dirittiSpotify, secondo le carte prodotte al Tribunale Federale della California, avrebbe fatto ascoltare ai propri utenti, senza averne il diritto, canzoni come Light my Fire dei Doors o Free Fallin’ di Tom Petty senza averne la piena disponibilità del copyright.
Problemi che attengono alla complessa gestione della filiera del diritto d’autore musicale nell’epoca dello streaming, con molti meno soldi a girare rispetto ai tempi d’oro andati e una distribuzione non sempre equa dei ricavi ad autori ed editori: vedi alla voce value gap. Tema caldissimo sul quale case discografiche, società di publishing, autori e artisti continuano a dibattere animatamente da qualche anno. Con risultati non sempre in linea con le aspettative.

«Caccia al bisonte» nell’anno della quotazioneNon è la prima volta che la società di

Articoli correlati

  • Spotify, se sei nella playlist “giusta” puoi guadagnare 163mila dollari in piùJuly 11, 2018 Spotify, se sei nella playlist “giusta” puoi guadagnare 163mila dollari in più La giusta playlist può spalancare le porte del successo. Spotify ha un potere immenso. Per accontentare i palati degli ascoltatori più pigri, la piattaforma di streaming musicale preconfeziona ogni settimana elenchi di brani che vengono offerti a milioni di utenti in tutto il mondo....
  • Vinili in crescita anche nel 2018: +19,2%July 20, 2018 Vinili in crescita anche nel 2018: +19,2% Una crescita che sembra ormai inarrestabile. Parliamo del vinile: secondo gli ultimi dati resi disponibili da Nielsen Music, nel primo semestre dell’anno sarebbero stati acquistati ben 7,6 milioni di vinili negli Stati Uniti. E il trend sembra confermarsi lungo tutto il corso dell’ann...
  • YouTube Music arriva in Italia: tutta la musica in streaming (gratis e pay)June 18, 2018 YouTube Music arriva in Italia: tutta la musica in streaming (gratis e pay) Il D-day è oggi: YouTube Music, piattaforma di streaming musicale che il gruppo Alphabet Google il mese scorso ha lanciato come «Spotify Fighter», debutta anche in Italia. Il nostro Paese, insieme con Gran Bretagna, Irlanda, Germania, Austria, Francia, Spagna, Svezia, Norvegia...
  • Supergiornate di sconti e saldi pazzi, ne abbiamo davvero bisogno?July 3, 2018 Supergiornate di sconti e saldi pazzi, ne abbiamo davvero bisogno? 470933558Che Amazon abbia cambiato le carte in tavola nell’ecommerce (e non solo) è un’ovvietà. Quello che ci interessa è però capire come la piattaforma di Jeff Bezos abbia traghettato anche nel nostro Paese la logica delle supergiornate di sconti pazzi. T...
  • Come si “costruisce” l’artista musicale di successo? Chiedilo a SpotifyJune 27, 2018 Come si “costruisce” l’artista musicale di successo? Chiedilo a Spotify Il 2017 è stato l’anno di Ed Sheeran e Despacito, gli ascoltatori di tutto il mondo hanno decretato il loro trionfo in cima alle classifiche mondiali con miliardi di views tra Youtube e Spotify. Ma quali caratteristiche li hanno condotti in vetta? Quali sono i dettagli che più...
  • La formula dell’artista di successo: come “costruire” il tormentone dell’estateJuly 1, 2018 La formula dell’artista di successo: come “costruire” il tormentone dell’estate Quello che state per leggere è il primo di una serie di articoli in collaborazione tra gli studenti di Data Science  dell’Università di Milano-Bicocca e noi di Info Data con l’obiettivo di formare gli studenti di data science sull’applicazione dell’anali...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *