Tutti i paesi dell’OCSE hanno visto l’aspettativa di vita alla nascita crescere di oltre 10 anni dal 1970 a una media di 80,6 anni.  sottolinearlo è l’Ocse, l’organismo internazionale per lo sviluppo e la cooperazione economica nel rapporto Panorama della Salute 2017 (“Health at a Glance”) pubblicato questa mattina  Per fare una classifica si vive di più in Giappone (83,9 anni), Spagna e Svizzera (83 anni ciascuno). In fondo c’è Lettonia (74,6) e Messico (75).
Le simulazioni. Ocse ha anche calcolato che  se i tassi di fumo e il consumo di alcol venissero dimezzati, le aspettative di vita aumenterebbero di 13 mesi. E che un aumento del 10% della spesa sanitaria pro capite in termini reali, in media, aumenterebbe la speranza di vita di 3,5 mesi. In realtà come precisa lo studio, la relazione tra spesa sanitaria e speranza di vita è legata a molteplici fattori.
Come si vede dall’infodata che abbiamo realizzato con i dati Ocse negli Stati Uniti, ad esempio, la spesa sanitaria è aumentata molto più di quella di altri paesi dal 1995, ma i guadagni di vita sono stati più bassi.

 
La spesa sanitaria pro capite è cresciuta a circa l’1,4% ogni anno dal 2009, contro il 3,6% nei sei anni fino al 2009. La spesa media pro capite ha raggiunto circa 4 000 dollari all’anno. La spesa è più elevata negli Stati Uniti, pari a 9 892 dollari a persona e pari al 17,2% del Pil. Percentuali superiori all’11 per cento  del Pil anche in Svizzera, Germania, Svezia e

Articoli correlati

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *