Telefoni (fonte: Pixabay)Almeno 42 centesimi al minuto, 21,5 euro all’ora, oltre 19mila euro in un anno. È questo il salario medio di un lavoratore di un call center fissato dal ministero del Lavoro. Lo scorso 29 dicembre il dicastero ha stabilito in un decreto “il costo del lavoro medio al minuto” per i dipendenti dei call center.
Secondo dati del Politecnico di Milano, in Italia le circa duemila aziende che dichiarano di svolgere l’attività di call center danno lavoro a 22.800 persone, di cui l’80% ha un contratto a termine. Tuttavia il settore è una giungla di subappalti, nei quali la manodopera incide in media per l’80% dei costi.
Di conseguenza per assicurarsi le gare, i call center tagliano i salari. Fino a casi drammatici, come quello del call center di Taranto che pagava i dipendenti 33 centesimi all’ora, denunciato dalla Cgil locale. Di fatto, tanto quanto il costo al minuto fissato dal ministero del Lavoro per il primo livello dei dipendenti del settore.
Il provvedimento ministeriale punta a fare ordine nelle assunzioni da parte dei call center che gestiscono l’attività in appalto per altre aziende. La tabella indica i minimi retributivi, l’incidenza di festività e la tredicesima, i costi per gli oneri previdenziali e l’assistenza integrativa. Ad esempio, un terzo livello, che corrisponde al profilo dell’addetto al call center, riceve un minimo di 11.958,56 euro all’anno, che con edr (123,96 euro), contingenza (6.192,84) e altre integrazione supera i 19mila euro. Al minuto il costo è di 0,4282 euro. L’addetto deve ricevere 1.615,94

Articoli correlati

  • La call per startup di Ansaldo Energia punta a creare la ‘Digital X Factory’November 9, 2017 La call per startup di Ansaldo Energia punta a creare la ‘Digital X Factory’ Anche in Italia, l’Industria 4.0 comincia a rivoluzionare le fabbriche, che diventano sempre più digitali e interconnesse. Tra queste, anche Ansaldo Energia, che coadiuvata dalla Regione Liguria e coinvolgendo alcuni dei principali centri di competenza della trasformazione digitale (...
  • Orrore, citazionismo e tecnologia in The Evil Within 2November 16, 2017 Orrore, citazionismo e tecnologia in The Evil Within 2 Il primo capitolo di The Evil Within ottenne una discreta attenzione grazie al fatto di essere il ritorno sulla scena di Shinji Mikami, ovvero il creatore di Resident Evil. Tuttavia il gioco si rivelò altalenante: l’atmosfera c’era, ma per molti aspetti era datato, macchinoso e...
  • Wired Trends 2018: il futuro dei media? Sarà una battaglia per l’attenzioneNovember 27, 2017 Wired Trends 2018: il futuro dei media? Sarà una battaglia per l’attenzione Frammentazione e sovrapposizione, due parole per descrivere il presente e il futuro dei media: questo il punto di partenza del primo dei quattro eventi organizzati da Wired e da Ipsos per presentare il numero invernale di Wired dedicato  al mondo nel 2018 e discutere insieme a dive...
  • Basilicata, reputazione digitale e grandi attrattoriOctober 23, 2017 Basilicata, reputazione digitale e grandi attrattori (foto: Eckel/ullstein bild via Getty Images)Nel 2016, la Basilicata si è classificata al primo posto tra le regioni italiane in termini di reputazione digitale, secondo la ricerca della startup Travel Appeal che analizza la percezione dell’ospitalità nazionale grazie ai comment...
  • Smart City: è Milano la migliore d’Italia (nonostante lo smog)October 24, 2017 Smart City: è Milano la migliore d’Italia (nonostante lo smog) Nonostante lo smog, Milano è la Smart City più avanzata in Italia. Per il quarto anno consecutivo il capoluogo meneghino si conferma al primo posto nella classifica di ICity Rate 2017, il rapporto annuale realizzato da FPA, società del gruppo Digital360, per fotografare la si...
  • Spitch e la video demo sui robot telefoniciDecember 11, 2017 Spitch e la video demo sui robot telefonici Spitch, azienda svizzera con sedi a Milano, Londra e Zurigo, si occupa di soluzioni tecnologiche, per aziende, basate sul riconoscimento vocale. La tecnologia adottata e implementata dall’azienda rappresenta un nuovo standard nell’ambito del servizio clienti, per questo mostriamo...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *