Come si esprime l’amore in gif? Dipende dalla lingua

Non c’è dubbio ormai che le gif, usate e apprezzate per decenni soltanto da webmaster e geek certificati, siano ormai diventate un fenomeno di massa: integrate profondamente all’interno di social network e app di messaggistica, vengono utilizzate quotidianamente per comunicare con amici e conoscenti in tutto il mondo. La loro diffusione capillare però non sembra procedere allo stesso modo in tutto il globo.
(Foto: New York Times)È la tesi del New York Times che — grazie a dati forniti dal mega-silos e motore di ricerca Giphy — ha confrontato le immagini in movimento più utilizzate in cinque Paesi del mondo per comunicare rabbia, entusiasmo, divertimento, felicità, amore, tristezza e dispiacere, mettendo in luce due aspetti di questa forma di espressione: il primo è che ogni paese ha il suo modo preferito di manifestare questi stati d’animo, che è peculiare e diverso da quello adottato dagli altri; il secondo aspetto è che le gif predilette nelle aree geografiche prese in considerazione spesso hanno (almeno apparentemente) poco a che vedere con il Paese dove sono state adottate con tanto fervore.
Entusiasmo, amore, divertimento, rabbia, tristezza, dispiacere e felicità in Italia secondo GiphyNon che un risultato simile non fosse prevedibile: del resto, dal momento che si tratta di contenuti privi di audio, il luogo di provenienza non vincola in alcun modo la diffusione di un’immagine animata. Eppure resta curioso osservare come le immagini più utilizzate, pur attingendo quasi tutte dallo stesso pozzo senza fondo della cultura pop 2.0 (Sailor Moon, Minion, Hercules, Spongebob, Wario e serie

Articoli correlati

  • 13 gif con i balletti di Christopher WalkenMarch 31, 2018 13 gif con i balletti di Christopher Walken Christopher Walken è una delle maschere più celebri di Hollywood: i suoi personaggi eccentrici, instabili, sopra le righe e spesso sull’orlo di una cirsi di nervi negli anni lo hanno reso un bersaglio perfetto per gif e meme di ogni tipo. Pulp Fiction, Il Cacciatore, La Zona M...
  • Compie vent’anni il momento più imbarazzante per MicrosoftApril 24, 2018 Compie vent’anni il momento più imbarazzante per Microsoft Se la cosa peggiore che ricordate di Microsoft è Vista, significa che siete molto giovani. Perché tra le cose che compiono 20 anni nel 2018, insieme a Baby one more time di Britney Spears e quel capolavoro di Frozen, di Madonna, c’è uno dei più divertenti episodi...
  • Sì, c’è anche un Generatore automatico di governiMay 31, 2018 Sì, c’è anche un Generatore automatico di governi I generatori automatici sono quanto di meglio la rete possa offrire e, negli anni, ne sono usciti tanti quanti sono i meme (sì, il calcolo è impossibile). Con un sorriso amaro, arriva anche quello dedicato all’ormai titanica impresa di dotare l’Italia di un Governo....
  • Se Google Duplex telefonasse a una pizzeria italianaMay 16, 2018 Se Google Duplex telefonasse a una pizzeria italiana Lo scorso 9 maggio Google ha presentato Duplex, con la dimostrazione di una telefonata durante la quale il nuovo assistente digitale ha prenotato un appuntamento, sostenendo una conversazione naturale in cui ha distribuito anche qualche “uhm” e “mmhhh” a mo’ di inter...
  • Instagram limita la quantità di dati disponibili per gli sviluppatoriApril 3, 2018 Instagram limita la quantità di dati disponibili per gli sviluppatori La buona notizia è che le gif sono tornate a disposizione delle Storie con l’uovo di Pasqua. Quella che invece sta agitando gli animi è che Instagram ha deciso di restringere fortemente il numero di dati estraibili dall’API a disposizione degli s...
  • Instagram nell’ecommerce: sperimenta un sistema di pagamentoMay 4, 2018 Instagram nell’ecommerce: sperimenta un sistema di pagamento Dopo “i piani di Facebook per non farti uscire più da Facebook”, tocca a Instagram, che sta predisponendo tutto per fare in modo che si possa acquistare direttamente all’interno dell’applicazione. Il social network fotografico sta testando un sistema nativo di pagam...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *