(Foto: Getty Images)Sarà il 2018 l’anno del primo smart speaker di Samsung. Dopo un 2017 passato a ipotizzare e smentire l’esistenza di un altoparlante intelligente nei piani della casa coreana, era stato proprio il gruppo coreano a confermare di avere nei propri piani di immettere sul mercato un gadget del genere; ora, secondo Bloomberg, c’è anche una finestra temporale fissata per il lancio: la prima metà dell’anno che ci aspetta. Il dispositivo dovrà vedersela con concorrenti agguerriti e in alcuni casi sul mercato da molto tempo: se Microsoft si è appena tuffata in questo settore e Apple deve ancora lanciare il proprio prodotto, Amazon Echo e Google Home ormai sono invece nei salotti in ben più di una versione. Samsung ha però tutte le potenzialità per dare del filo da torcere a tutti.
Secondo le informazioni in possesso di Bloomberg, la società avrebbe in mente un gadget intelligente ma che punti molto sulla qualità dell’audio riprodotto, un po’ come avverrà per Google Home Max e Apple HomePod. Lo speaker sarà animato dall’assistente digitale Bixby, e come gli avversari si proporrà come un hub centrale per il controllo dell’ecosistema di elettrodomestici smart della casa. Tra i punti di forza del dispositivo potrebbe esserci il prezzo, che si rumoreggia essere di 200 dollari. Se così fosse sarebbe sensibilmente più basso rispetto a quello dell’avversario di Cupertino e allo stesso tempo competitivo rispetto alle offerte di Google e Amazon, più economiche ma meno incentrate su un audio di qualità.
The post Anche Samsung avrà il suo speaker

Articoli correlati

  • Cortana non basta, Xbox apre le porte ad Alexa e Assistente GoogleJune 4, 2018 Cortana non basta, Xbox apre le porte ad Alexa e Assistente Google (Foto: Microsoft)Non si ferma l’inarrestabile espansione degli assistenti digitali di Amazon e Google, ovvero Alexa e Assistente Google. Alla lista dei dispositivi supportati dai due software sembra infatti che stia per aggiungersi un gadget molto particolare: l’Xbox di casa Microsoft...
  • Ecommerce pigliatutto: Amazon è il brand più influente in ItaliaJune 14, 2018 Ecommerce pigliatutto: Amazon è il brand più influente in Italia Amazon è in testa alla classifica dei brand più influenti secondo l’annuale ricerca che Ipsos svolge in Italia e giunta nel 2018 al suo quinto anno di realizzazione. La top ten dei cento brand più influenti è stata svelata all’evento The most influential br...
  • Anche Microsoft vuole realizzare i suoi AirpodsJuly 16, 2018 Anche Microsoft vuole realizzare i suoi Airpods (Foto: Maurizio Pesce / Wired)Da che mondo è mondo tra i big della tecnologia quando qualcuno riesce ad uscire sul mercato con un prodotto particolarmente innovativo gli altri seguono a ruota con qualcosa di simile; negli ultimi anni è successo con Amazon e il suo altoparlante smart...
  • Google, i conti record rilanciano la sfida ad Apple per la società da un trilione di dollariJuly 24, 2018 Google, i conti record rilanciano la sfida ad Apple per la società da un trilione di dollari Solo la quotazione di Saudi Aramco avrebbe bruciato tutti i concorrenti. Ma ora che l’Ipo del secolo del greggio saudita è (per il momento) sfumata, la corsa a diventare la prima società da mille miliardi di dollari di capitalizzazione rimane una questione riservata ai quattr...
  • Il New York Times: “Facebook condivide i dati con Apple, Samsung e altri produttori”June 4, 2018 Il New York Times: “Facebook condivide i dati con Apple, Samsung e altri produttori” (Foto: Rodrigo Buendia/Getty Images)Collaborazioni per la condivisione dei dati degli utenti con almeno 60 produttori e aziende – da Apple ad Amazon, passando per Samsung, BlackBerry e Microsoft – alcune delle quali messe in piedi ancor prima che le sue applicazioni fossero così...
  • Facebook accusata di condividere i nostri dati con i big degli smartphoneJune 4, 2018 Facebook accusata di condividere i nostri dati con i big degli smartphone Facebook ancora nel mirino sul fronte della violazione della privacy. Secondo quando scrive il New York Times, il social network più grande del mondo avrebbe stipulato accordi con almeno 60 produttori di smartphone, tablet e altri dispositivi mobili, permettendo loro di accedere ai dati p...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *