referendum
Il 60% del campione del sondaggio del Sole 24 Ore sul referendum, sostiene di conoscere la riforma per la quale si voterà il 4 dicembre “poco” o “affatto”. Eppure dalle rilevazioni emerge una tendenza chiara: la prevalenza del No al 34%, mentre il Sì è fermo ad appena il 29% con un 37% tra incerti e astenuti.
Eppure i singoli contenuti della riforma elettorale piacciono o non dispiacciono agli elettori. Il 57% è d’accordo sul fatto che la maggior parte delle leggi possa essere approvata solo dalla Camera. Per l’83% è positivo che il governo possa chiedere alla Camera di deliberare su alcuni provvedimenti in tempi certi. All’80% dei rispondenti piace anche la riforma del sistema elettorale tout court, cioè l’elezione diretta del Presidente del Consiglio. Solo sul trasferimento di competenze dalle regioni allo Stato la maggioranza non è d’accordo.
E allora perché prevalgono i No? Il problema è stato fin da subito la personalizzazione del voto referendario, favorita dallo stesso premier Renzi, che ha però solo anticipato i tempi. La realtà è che il 61% degli intervistati ha un giudizio negativo sull’azione di governo nel suo complesso e ciò si traduce in un voto negativo alla riforma per esprimere dissenso contro il principale promotore del cambiamento.
I Sì sono concentrati prevalentemente tra gli elettori dei due partiti di governo, Pd e Ncd. Sono relativamente pochi i giovani favorevoli alla riforma: in tutte le classi di età fino ai 64 anni il No è in vantaggio, mentre vince il Sì tra gli

Articoli correlati

  • Apple, il lato oscuro di Face IDSeptember 20, 2017 Apple, il lato oscuro di Face ID Tra le caratteristiche che contraddistinguono il nuovo iPhone X c’è una tecnologia chiamata Face ID. Al grido di “Il riconoscimento ha cambiato volto”, Apple vorrebbe cambiare il sistema di accesso al telefono, che con Face ID si basa sulla semplice ripresa del volto. Nel...
  • Premio Innovazione 2017 c’è tempo fino al 30 ottobre per candidarsi!October 2, 2017 Premio Innovazione 2017 c’è tempo fino al 30 ottobre per candidarsi! Attenzione proroga scadenza per condidarsi al Premio Innovazione 2017 è stato prorogato al 30/10/2017 con Delibera di Giunta del 29/09/17. Ricordiamo che il Premio sarà assegnato a due piccole e medie imprese pisane (di cui una microimpresa) che si siano particolarmente distinte, ne...
  • Premio Innovazione 2017 – Camera di Commercio di Pisa. In palio n. 2 premi in denaro di € 15.000,00 cad.September 18, 2017 Premio Innovazione 2017 – Camera di Commercio di Pisa. In palio n. 2 premi in denaro di € 15.000,00 cad. #newsinteressanti  Aperto il nuovo Avviso per Premio Innovazione 2017- Camera di Commercio di Pisa. Si tratta di un importante riconoscimento che sarà assegnato a due piccole e medie imprese pisane (di cui una microimpresa) che si siano particolarmente distinte, nell’ultimo bien...
  • Pochi dottori, troppi umanisti. Italia senza lauree scientificheSeptember 13, 2017 Pochi dottori, troppi umanisti. Italia senza lauree scientifiche laurea Nella popolazione in età attiva (18-64 anni), solo il 18% ha una laurea, cioè la metà esatta rispetto alla media Ocse, e il recupero fra i più giovani è lento (26% di laureati nella fascia 25-34 anni, la media Ocse è al 43%) e macchiato da due pro...
  • Perché il Pd si sta scontrando con la Banca d’ItaliaOctober 18, 2017 Perché il Pd si sta scontrando con la Banca d’Italia (Foto: Banca d’Italia)Con una mozione approvata ieri alla Camera il Pd ha chiesto che non venga rinnovato ad Ignazio Visco il mandato di governatore della Banca d’Italia, in scadenza alla fine del mese. Le cause del malcontento sono da ricercare nelle attività di vigilanza che ...
  • Concorrenza: da Uber alle farmacie, una legge senza contenutoAugust 3, 2017 Concorrenza: da Uber alle farmacie, una legge senza contenuto Già un dato parla chiaro: un intervento che dovrebbe essere approvato ogni anno ne ha impiegati quasi tre per passare le forche caudine degli interessi incrociati che penetrano Camera e Senato. Solo questo basterebbe per darne un giudizio in chiaroscuro. Ma anche volendo entrare nel dettag...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *