Alla fine ha perso Facebook. Almeno per ora. Dopo il pressing dell’Unione Europea, seguito da quello di molti Stati membri (in Italia avevano mosso obiezione il Garante per la Privacy e l’Antitrust con una doppia istruttoria), il social network di Menlo Park ha deciso di sospendere la condivisione di dati con WhatsApp. Un colpo basso per l’intera galassia di Mark Zuckerberg, che si vede costretta a fare marcia indietro in quello che è il settore più strategico per le new company: i dati.
Lo stop europeo è un bel grattacapo per Zuckerberg. Quando nel 2014, infatti, il ceo di Facebook staccò un assegno da 14 miliardi di dollari per acquistare WhastApp, aveva bene in testa cosa farne. E la condivisione dei dati fra le due piattaforme era l’obiettivo cardine, tanto che sul finire del mese di agosto scorso, dall’idea si era passati ai fatti. Con un aggiornamento dei termini di servizio, il 25 agosto WhatsApp comunicava ai propri utenti che dopo 4 anni era arrivato il tempo di cambiare. E che grazie alle nuove impostazioni, Facebook era in grado di offrire «migliori suggerimenti di amici» e mostrare «inserzioni più pertinenti». Un’operazione con chiare finalità di marketing che faceva leva sulla pigrizia dell’utente medio, solitamente poco propenso a entrare nei dettagli delle modifiche di un servizio che comunque piace e funziona.
Il polverone, però, si è alzato quasi subito. E il primo epilogo è la sospensione annunciata da Facebook in queste ore.
Alessandro Piva, direttore dell’Osservatorio Information Security & Privacy del Politecnico di

Articoli correlati

  • Le “Storie” di Facebook non funzionano, il social network ci prova con le aziendeOctober 13, 2017 Le “Storie” di Facebook non funzionano, il social network ci prova con le aziende Le “Storie” di Facebook non hanno funzionato. Il social network di Zuckerberg aveva lanciato la funzione dopo che la stessa era stata apprezzata sia su Snapchat (che le aveva inventate) sia su Instagram (che le aveva di fatto copiate). Sono però pochissimi gli utenti che hanno ...
  • Social network: più di un quarto della popolazione mondiale è su FacebookOctober 6, 2017 Social network: più di un quarto della popolazione mondiale è su Facebook Con un numero di profili attivi al mese che è il doppio della popolazione dell’intero continente americano – sono infatti stati superati da poco (agosto 2017) i 2 miliardi di utenti – e una frequenza di utilizzo tra le più alte mai registrate da un’applicazio...
  • Il co-fondatore di WhatsApp lascia la compagnia. Il suo patrimonio è di 6,5 miliardi di dollariSeptember 13, 2017 Il co-fondatore di WhatsApp lascia la compagnia. Il suo patrimonio è di 6,5 miliardi di dollari La sua storia assomiglia molto a quella di molti imprenditori della Silicon Valley. Laurea alla Stanford University, prime esperienza lavorativa in una delle grandi aziende tecnologiche della regione (Apple), un incontro “fatale” (con Jan Koum, attuale Ceo di WhatsApp) per dare vita ...
  • WhatsApp bloccato in CinaSeptember 26, 2017 WhatsApp bloccato in Cina Foto: Getty ImagesNelle ultime ore WhatsApp in Cina ha cominciato a subire disfunzioni e rallentamenti, fino a cessare di funzionare. Secondo il New York Times, Pechino si sta preparando al Congresso nazionale del Partito Comunista che inizierà il prossimo 18 ottobre. WhatsApp non ha ...
  • Facebook testa il riconoscimento facciale per l’accesso ai profiliOctober 2, 2017 Facebook testa il riconoscimento facciale per l’accesso ai profili (Foto: Matt Navarra/Twitter)Se Mark Zuckerberg ha un sistema di riconoscimento facciale per gli amici che si affacciano allo zerbino della sua iper-smart home, poteva il suo social network non prevedere un sistema di autenticazione attraverso il riconoscimento facciale? E infatti. Secondo quanto ...
  • Facebook lancia Order Food,  servizio per ordinare ciboOctober 13, 2017 Facebook lancia Order Food, servizio per ordinare cibo Prima il Marketplace, ora la ristorazione: il piano totalizzante di Facebook prosegue a vele spedite. Oggi il colosso di Mark Zuckerberg ha lanciato la piattaforma “Order food”, servizio per ordinare cibo a domicilio direttamente dall’applicazione o dal sito del social network....

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *