casa
Expo, Mondiali di calcio, Olimpiadi, Saloni e altri eventi annuali come capitale della cultura rappresentano da sempre un duplice appuntamento: per pubblico e turisti, ma anche per le città ospitanti che colgono l’occasione per rifarsi il look. Questa rigenerazione ha effetti a cascata sui prezzi immobiliari.
Un esempio? La Milano dell’Expo 2015, che ha visto i prezzi delle case scendere meno della media nazionale nei cinque anni che hanno preceduto l’evento (-6% contro -8%), mentre si prevede che i prezzi crescano di oltre il 10% da qui al 2020 contro un +4% medio del mercato italiano. Un caso estremo è Londra che ha registrato un inversione di tendenza, cioè un incremento del 20% dei prezzi residenziali (nel periodo precedente alle Olimpiadi del 2012), mentre nel resto del paese l’andamento era stabile al -8%.
Gli effetti nel medio-lungo periodo sono diversificati, e difficili da prevedere, perché sono legati soprattutto alla capacità delle città di mettere in atto trasformazioni di lunga durata. Una grande opportunità è riservata a Matera, nominata città della cultura per il 2019. Questa occasione potrà generare una crescita economia di circa il 2.4%, mentre il settore delle costruzioni potrebbe segnare uno sviluppo del 3.4%. Gli effetti positivi si stanno già facendo sentire: nel 2015 il flusso turistico è cresciuto del 44.4%.
 
Articolo sul Sole 24 Ore del 17 novembre a pagina 25
L’articolo Expo, Olimpiadi e Mondiali: la casa si rivaluta con i grandi eventi? sembra essere il primo su Info Data.

Articoli correlati

  • Linecheck, il festival milanese tra musica e incontriNovember 16, 2017 Linecheck, il festival milanese tra musica e incontri Tantissima musica, protagonisti della scena internazionale e italiana, music meeting per appassionati e addetti i lavori: sono i principali ingredienti della terza edizione di Linecheck Music Meeting and Festival, in scena a Milano  dal 21 al 26 novembre. Wired è media partn...
  • Cosa ci fa la Christian Expo alla Città della scienza di Napoli?September 20, 2017 Cosa ci fa la Christian Expo alla Città della scienza di Napoli? La Città della scienza di Napoli è stata in buona parte distrutta nel marzo del 2013 a causa di un incendio doloso, ma in breve è tornata a essere il punto di riferimento per la cultura e la divulgazione scientifica in Campania. Anche grazie al crowdfunding la ricostruzione &...
  • Editoria: libri in ripresa, ma calano i lettoriOctober 12, 2017 Editoria: libri in ripresa, ma calano i lettori lettori La ripresa è arrivata, ma come si legge già nelle prime righe del “Rapporto sullo stato dell’editoria in Italia nel 2017”, presentato ieri durante la prima giornata della Fiera internazionale del libro di Francoforte «non è arrivata nel modo e...
  • I numeri della crisi delle aziende di trasporti delle principali città italianeSeptember 8, 2017 I numeri della crisi delle aziende di trasporti delle principali città italiane atm Anche lontano dalle mura aureliane autobus e tram delle grandi città mostrano sintomi sempre più frequenti di sofferenza, con aziende che ballano pericolosamente sull’orlo del burrone. Nelle città medie, soprattutto al CentroNord, il quadro è in genere pi&ug...
  • Cerca le migliori scuole superiori città per cittàNovember 12, 2017 Cerca le migliori scuole superiori città per città Le famiglie, da Milano a Palermo, alle prese da gennaio con l’iscrizione dei propri figli alle scuole superiori, da oggi, avranno uno strumento in più per fare la scelta giusta: è online, da questa mattina, la nuova edizione di Eduscopio della Fondazione Agnelli che, dopo l&rs...
  • Emergenza Pfas, quando le conseguenze dell’inquinamento ambientale sono sconosciuteOctober 13, 2017 Emergenza Pfas, quando le conseguenze dell’inquinamento ambientale sono sconosciute (Foto:Pixabay)Il recente annuncio del presidente della Regione Veneto Luca Zaia di abbassare ulteriormente i limiti di concentrazione degli inquinanti perfluoro alchilici nelle acque potabili ha riportato prepotentemente alla ribalta della cronaca la questione Pfas, la contaminazione delle acque ...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *