La frizione è il più grande nemico dell’efficienza: il tempo che si perde nel cercare un documento o dei dati, quello richiesto a prenotare una stanza per una riunione, quello per regolare un proiettore prima di un meeting o per segnare gli appuntamenti in agenda. Piccole cose. Alle quali AWS (la divisione dei servizi cloud di Amazon) ha deciso di dire basta. L’annuncio di pochi giorni fa a Las Vegas riguarda Alexa, l’assistente virtuale dell’azienda: un prodotto (con i vari altoparlanti smart da piazzare in casa e adesso in ufficio) ma in realtà anche un servizio di intelligenza artificiale costruito nel cloud di Amazon. Un servizio estendibile tramite API ad altri sistemi (potrà leggere le informazioni ad esempio di Salesforce, Outlook e Google Suite e di decine di altre applicazioni aziendali) il cui obiettivo non è sostituire i dipendenti di una azienda, ma contribuire ad eliminare l’attrito che le attività più ripetitive e banali fanno accumulare tutti i giorni.
Questo impiego dell’intelligenza artificiale declinata nel mondo del lavoro è forse il cavallo di Troia per far entrare il machine learning in ufficio. Un insieme di tecnologie che Amazon ritiene mature per fare sia da nuova interfaccia alla “macchina intelligente”, cioè capace di raccogliere l’input dell’utente, elaborarlo e restituire un output, con l’apparente magia del riconoscimento vocale, l’analisi semantica, la ricerca trasversale su base dati diverse, l’attuazione di ordini strutturati anche nel mondo fisico grazie alla domotica (alza e abbassa la temperatura della stana, le luci, le tapparelle) e la sintesi vocale

Articoli correlati

  • Ces 2018, cosa vedremo quest’anno a Las VegasJanuary 5, 2018 Ces 2018, cosa vedremo quest’anno a Las Vegas (foto: Maurizio Pesce / Wired)Anche quest’anno sta per avere inizio il Ces di Las Vegas, la più grande fiera del mondo dedicata all’elettronica di consumo che più di tutte offre uno sguardo sul futuro dell’hi tech d’uso quotidiano. Aperta dal 9 al 12 di genna...
  • Cloud, Google fa sul serio: dopo Cisco, accordo con SalesforceNovember 7, 2017 Cloud, Google fa sul serio: dopo Cisco, accordo con Salesforce Le ultime trimestrali hanno confermato un dato ormai abbastanza chiaro: il vero motore del business delle aziende tecnologiche si chiama cloud. Gli utili fatti registrare da Google, Amazon e Microsoft sono la prova lampante che la “nuvola” è una gallina dalle uova d’oro....
  • L’assistente digitale Alexa di Amazon ora ci aiuterà anche nel businessDecember 1, 2017 L’assistente digitale Alexa di Amazon ora ci aiuterà anche nel business Il nuovo lavoro di Alexa, l’assistente digitale di Amazon? Aiutarci nella vita d’ufficio. Almeno, per quelli che parlano inglese, visto che al momento Alexa for Business (come pure la versione “consumer”) è disponibile solo per il mercato nordamericano.Però...
  • HomePod è in ritardo, arriverà nel 2018November 21, 2017 HomePod è in ritardo, arriverà nel 2018 (Foto: Apple)Chiunque stesse aspettando con ansia lo speaker intelligente HomePod farà meglio a rassegnarsi: la risposta di Apple ad Amazon Echo e Google Alexa si farà attendere fino all’anno prossimo. Lo ha affermato la casa di Cupertino in una nota, nella quale annuncia che ...
  • La telecamera si addestra da solaDecember 3, 2017 La telecamera si addestra da sola Un gadget, una telecamera che però non è destinata al solito pubblico degli smanettoni. Invece, la divisione che si occupa dei servizi cloud di Amazon, AWS, l’ha pensata per gli sviluppatori. È la prima telecamera al mondo per l’addestramento dei sistemi di machin...
  • Quanto vale l’economia del gadget e dell’IA? I numeri del Ces di Las VegasJanuary 8, 2018 Quanto vale l’economia del gadget e dell’IA? I numeri del Ces di Las Vegas Nel complesso, l’economia del gadget è sana. Qui al Ces di Las Vegas hanno incominciato a dare i numeri sui trend e sul mercato dell’elettronica di consumo.  Il mercato statunitense dei dispositivi tecnologici dovrebbe aumentare da 621 milioni di unità nel 2016 a 67...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *