Emicrania, presto potrebbero arrivare nuovi farmaci

Un dolore pulsante, intenso, spesso accompagnato da nausea e intolleranza alla luce e ai rumori. Uno stato che può durare molto tempo, anche giorni interi. Parliamo dell’emicrania, una forma di mal di testa che per le sue caratteristiche è stata inserita dall’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) nell’elenco delle patologie invalidanti. Ne soffre in media il 12% della popolazione, per la maggior parte donne, e le terapie tradizionali spesso non sono efficaci o hanno fastidiosi effetti collaterali. C’è però una nuova speranza per i pazienti: le sperimentazioni cliniche su larga scala su due anticorpi monoclonali stanno dando i primi promettenti risultati. In certe persone, i nuovi farmaci sembrano ridurre il numero di attacchi senza effetti avversi rilevanti e sono ora al vaglio della Fda (Usa) e dell’Ema (Ue).
Pubblicati sul New England Journal of Medicine, i due studi hanno analizzato gli effetti della somministrazione di erenumab e fremanezumab, anticorpi monoclonali diretti contro una specifica proteina (detta Cgrp, Calcitonine gene related peptide), in centinaia di pazienti colpiti da emicrania quasi quotidianamente. Le due molecole – ha precisato Peter Goadsby, uno degli autori dello studio e ricercatore del King’s College di Londra – sono in grado di agire in modo mirato sulla natura del disturbo, smorzandone i sintomi.
L’approccio è un po’ quello dell’insonorizzazione: “Se il bambino della porta accanto fa un sacco di rumore, metti l’insonorizzazione alle pareti e sei subito più tranquillo”, spiega Stephen Silberstein, direttore del Jefferson Headache Center di Philadelphia. “Questo è ciò che fanno gli anticorpi: impediscono al rumore di

Articoli correlati

  • Obesità, alzare di poco i prezzi delle bevande zuccherate ne diminuisce davvero il consumoOctober 17, 2017 Obesità, alzare di poco i prezzi delle bevande zuccherate ne diminuisce davvero il consumo Aumentare il prezzo delle bevande zuccherate, per diminuirne la vendita. A riuscirci è stata una catena di ristoranti italiani del Regno Unito, Jamie’s Italian, che ha aumentato leggermente il costo delle bevande zuccherate, notando un successivo calo delle vendite. Un’operazio...
  • Il bullismo ha effetti diretti sulla salute mentaleOctober 11, 2017 Il bullismo ha effetti diretti sulla salute mentale Ansia e depressione. Sono solo alcune delle terribili conseguenze sulla salute mentale di chi è stato vittima di bullismo. A riferirlo sulle pagine di Jama Psychiatry è stato un team di ricercatori della University College London, che con il loro studio confermano ulteriormente come...
  • Antibiotici e Tac: ecco le dieci procedure di cui abusiamoOctober 9, 2017 Antibiotici e Tac: ecco le dieci procedure di cui abusiamo Medicinali inutili, test che non identificano il problema e procedure che hanno più rischi che benefici. É quanto emerge da un nuovo studio americano dell’Università del Maryland School of Medicine, che ha elencato sulle pagine di Jama alcune tra le procedure ...
  • Come sconfiggeremo il cancro con la medicina personalizzataNovember 24, 2017 Come sconfiggeremo il cancro con la medicina personalizzata (foto: Getty Images)BOSTON – È un laboratorio che non guardereste due volte. Stipato da anonimi cassoni bianchi e neri, il cui unico accenno futuribile è una striscia di luce blu che pulsa incessante avanti e indietro, un po’ come sull’elmetto dei cyloni di Battles...
  • Indipendenza della Catalogna, che fine farebbero le cliniche della fertilità?October 17, 2017 Indipendenza della Catalogna, che fine farebbero le cliniche della fertilità? BARCELLONA – Se la Catalogna diventasse davvero uno stato indipendente, che succederebbe alle migliaia di turisti riproduttivi europei che affollano le cliniche di Barcellona e delle altre città catalane? Lo abbiamo chiesto ad alcune delle più importanti cliniche preferit...
  • Tumori, quanti nuovi farmaci funzionano realmente?October 12, 2017 Tumori, quanti nuovi farmaci funzionano realmente? I nuovi farmaci oncologici costano cari, anzi carissimi. Ma non si bada a spese per regalare una speranza a persone in condizioni critiche, donare serenità e migliorare la qualità di vita dei malati e dei loro familiari. Certo però, i farmaci devono funzionare realmente, offr...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *