Così l’Intelligenza Artificiale di Amazon ci semplificherà la vita

Las Vegas — Convertire conversazioni orali nel formato testuale, tradurre discorsi rispettando la grammatica, analisi e comprensioni di documenti per evidenziare protagonisti, estratti su misura e le sensazioni dello scrivente. E poi ancora il riconoscimento facciale e il rilevamento di attività e oggetti in tempo reale per i live streaming. Sono alcune delle novità annunciate da Amazon nel corso di re:Invent 2017, l’annuale conferenza di Amazon Web Services rivolta agli sviluppatori. L’obiettivo della compagnia di Seattle è agevolare il compito di chi deve creare applicazioni, il mezzo per riuscirci una serie di servizi che velocizzano l’azione rispondendo alle differenti esigenze delle decine di migliaia di seguaci, impazienti di testare Amazon Transcribe, Amazon Translate, Amazon Comprehend e Amazon Rekognition Video.

Fare ordine nel mare magnum dei dati è l’essenza che accomuna i servizi di Intelligenza Artificiale lanciati da Andy Jassy, Ceo della piattaforma cloud di Amazon. Un chiaro esempio di come si potrà selezionare i dati e muoversi più rapidamente è fornito da Amazon Transcribe, che semplifica il lavoro trasformando file audio in parole, promettendo — dettaglio cruciale — accuratezza nel passaggio dall’orale allo scritto, grazie anche all’aggiunta della punteggiatura. Pur supportando al momento solo inglese e spagnolo (l’azienda ha dichiarato che parecchi altri idiomi arriveranno nelle prossime settimane), Transcribe assomiglia a un motore di ricerca per il riconoscimento vocale, poiché permette di pescare conversazioni archiviate nel proprio account Amazon S3.
A sostegno della precisione del servizio ci sono due fattori: la possibilità di isolare una qualsiasi parte del dialogo e i risultati garantiti anche con file audio di bassa qualità,

Articoli correlati

  • Dal 15 febbraio Chrome bloccherà automaticamente le pubblicità fastidioseDecember 20, 2017 Dal 15 febbraio Chrome bloccherà automaticamente le pubblicità fastidiose La pubblicità invasiva potrebbe avere i giorni contati sul browser Chrome di Google; per la precisione, poco meno di due mesi. La casa di Mountain View ha infatti annunciato che il 15 febbraio rilascerà una nuova versione del suo software per la navigazione Internet completa di un s...
  • L’accordo con Amazon Web Services apre una nuova era per la NFLDecember 4, 2017 L’accordo con Amazon Web Services apre una nuova era per la NFL Las Vegas — Tra i settori più interessati a sfruttare la valanga di dati archiviati nel cloud c’è lo sport, che sta iniziando a cavalcare un’opportunità destinata a incidere sul campo e a mutare l’esperienza dei fan, sia quegli che affollano stadi e ar...
  • Ludwig, il motore di ricerca delle frasi che ti aiuta a scrivere in ingleseOctober 4, 2017 Ludwig, il motore di ricerca delle frasi che ti aiuta a scrivere in inglese Nessun corso ultra rapido o promesse di gloria per chi ha appena cominciato ad approcciare la lingua: Ludwig si rivolge a chi l’inglese già lo sa e vuole scriverlo nella maniera più corretta possibile. “Traduttore” e “dizionario” infatti, non si adattan...
  • Quando l’auto di Street View incontra quella di Bing, solo una resta nelle mappeDecember 19, 2017 Quando l’auto di Street View incontra quella di Bing, solo una resta nelle mappe Quando un uomo con una vettura di Google Street View incontra un uomo su una Bing Car, l’uomo con l’auto di Google diventerà invisibile. O una cosa del genere. Nessun potere paranormale: si tratta, piuttosto, di una scelta editoriale. La storia — emers...
  • YouTube elimina i pop-up dentro i videoNovember 15, 2017 YouTube elimina i pop-up dentro i video Si sono accorti che la “X”, cioè il comando di chiusura della finestra, andava per la maggiore e quindi tanti cari saluti alle finestre pop-up che compaiono nei video di YouTube. L’annuncio parla chiaro: a partire da adesso, nessun produttore di contenuti potrà...
  • Tutte le novità delle “nuvola” di Amazon.  Il machine learning è più facileNovember 30, 2017 Tutte le novità delle “nuvola” di Amazon. Il machine learning è più facile Il più grande, il più diffuso, il più orientato ai clienti. AWS, la società indipendente di Amazon che gestisce i servizi cloud sia per il colosso di Seattle che per il mercato flette i muscoli e chiude un anno di continui aggiornamenti tecnologici con un’ultim...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *