Così l’Intelligenza Artificiale di Amazon ci semplificherà la vita

Las Vegas — Convertire conversazioni orali nel formato testuale, tradurre discorsi rispettando la grammatica, analisi e comprensioni di documenti per evidenziare protagonisti, estratti su misura e le sensazioni dello scrivente. E poi ancora il riconoscimento facciale e il rilevamento di attività e oggetti in tempo reale per i live streaming. Sono alcune delle novità annunciate da Amazon nel corso di re:Invent 2017, l’annuale conferenza di Amazon Web Services rivolta agli sviluppatori. L’obiettivo della compagnia di Seattle è agevolare il compito di chi deve creare applicazioni, il mezzo per riuscirci una serie di servizi che velocizzano l’azione rispondendo alle differenti esigenze delle decine di migliaia di seguaci, impazienti di testare Amazon Transcribe, Amazon Translate, Amazon Comprehend e Amazon Rekognition Video.

Fare ordine nel mare magnum dei dati è l’essenza che accomuna i servizi di Intelligenza Artificiale lanciati da Andy Jassy, Ceo della piattaforma cloud di Amazon. Un chiaro esempio di come si potrà selezionare i dati e muoversi più rapidamente è fornito da Amazon Transcribe, che semplifica il lavoro trasformando file audio in parole, promettendo — dettaglio cruciale — accuratezza nel passaggio dall’orale allo scritto, grazie anche all’aggiunta della punteggiatura. Pur supportando al momento solo inglese e spagnolo (l’azienda ha dichiarato che parecchi altri idiomi arriveranno nelle prossime settimane), Transcribe assomiglia a un motore di ricerca per il riconoscimento vocale, poiché permette di pescare conversazioni archiviate nel proprio account Amazon S3.
A sostegno della precisione del servizio ci sono due fattori: la possibilità di isolare una qualsiasi parte del dialogo e i risultati garantiti anche con file audio di bassa qualità,

Articoli correlati

  • Microsoft punta sull’Intelligenza Artificiale contro la disabilitàMay 8, 2018 Microsoft punta sull’Intelligenza Artificiale contro la disabilità Responsabilità e diritti. Queste le parole ricorse nel discorso di Satya Nadella, Ceo di Microsoft, nel suo discorso a Build 2018, la conferenza annuale dedicata agli sviluppatori. Tra i progetti annunciati c’è “AI for Accessibility”, un nuovo programma quinquennal...
  • I giganti della tecnologia lottano ancora per la net neutrality?May 28, 2018 I giganti della tecnologia lottano ancora per la net neutrality? La battaglia per ottenere nuovamente le norme a favore della Net Neutrality (la neutralità di internet), spazzate dalla Federal Communications Commission (Fcc) a guida repubblicana, è ancora in piedi. E se sembra meno partecipata dai giganti della tecnologia è solo perch...
  • “Google non lavori per il Pentagono”, i dipendenti contro il CeoApril 5, 2018 “Google non lavori per il Pentagono”, i dipendenti contro il Ceo I dipendenti di Google mettono nero su bianco la loro richiesta di interrompere la partecipazione di Google al Progetto Maven, cioè lo sviluppo di un’intelligenza artificiale capace di analizzare le riprese dei droni per conto del Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti. Oltre 31...
  • Amazon sospende centinaia di account Prime senza dare troppe spiegazioniApril 6, 2018 Amazon sospende centinaia di account Prime senza dare troppe spiegazioni Nel bel mezzo dell’ira funesta del presidente Donal Trump contro i danni che Amazon arrecherebbe all’economia statunitense, arriva un’altra tempesta. In questo caso si tratta degli utenti, che con l’hashtag #amazonclosed discutono della chiusura – inaspettata, dicono...
  • Ora Google Maps indica i percorsi per le sedie a rotelleMarch 16, 2018 Ora Google Maps indica i percorsi per le sedie a rotelle La libertà passa anche dalla tecnologia e così Google Maps si rinnova per venire incontro alle esigenze di chi ha una mobilità limitata. La novità si chiama “wheelchair accessible”, in italiano “accessibile in sedia a rotelle”, ed è gi&ag...
  • I segreti dietro il successo di Amazon, Apple, Facebook e GoogleMarch 17, 2018 I segreti dietro il successo di Amazon, Apple, Facebook e Google Pubblichiamo di seguito un estratto del libro The Four: I padroni di Scott Galloway, edito da Hoepli. Il volume indaga le ragioni del potere e del successo dei cosiddetti Quattro Cavalieri, ossia Amazon, Apple, Facebook e Google.  ————————&mdas...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *