Ora i batteri semi-sintetici possono creare molecole che non esistono in natura

Svolta nella creazione di organismi semi-sintetici, quelli con codice genetico a sei lettere (anziché le tradizionali quattro): ora i batteri di Escherichia coli modificati, creati per la prima volta nel 2014, non solo immagazzinano più informazioni in modo stabile, ma riescono anche a trascrivere e tradurre in proteine il loro dna artificiale. Ne danno notizia dalle pagine di Nature gli scienziati dello Scripps Research Institute di La Jolla, in California, descrivendo un sostanziale passo in avanti nella loro ricerca.
Un organismo semi-sintetico
Tutti gli organismi viventi naturali della Terra possiedono un patrimonio genetico scritto con quattro lettere (A,C,T,G), corrispondenti alle altrettante basi azotate che, a coppie, formano i pioli della scala elicoidale del dna. Da vent’anni, però, il gruppo di ricerca guidato da Floyd E. Romesberg lavora sulla possibilità di creare forme di vita sintetiche, basate su un codice di sei lettere. Obiettivo: aumentare la capacità del dna di immagazzinare informazioni e appurare in che modo i processi biologici ne vengano modificati.
Un passo dopo l’altro
La prima tappa di questo ambizioso percorso viene raggiunta nel 2008 quando Romesberg e colleghi annunciano di aver scoperto delle molecole che possono integrarsi nel dna naturale dando origine a un dna modificato in grado di replicarsi in vitro.
L’entusiasmo si accende davvero nel 2014, quando gli stessi ricercatori riescono a creare i primi organismi vivi semi-sintetici, batteri E. coli modificati grazie all’inserimento di un plasmide (una molecola di dna circolare) con due basi azotate aggiuntive, indicate come X e Y. C’era però un problema: il nuovo organismo non

Articoli correlati

  • 60 anni fa nasceva la Nasa. La sua storia in sei tappeJuly 28, 2018 60 anni fa nasceva la Nasa. La sua storia in sei tappe Il 29 luglio di 60 anni fa il National Aeronautic and Space Act firmato dal presidente degli Stati Uniti, Dwight Eisenhower, sanciva la nascita della Nasa. L’agenzia avrebbe spostato i confini dell’Uomo sempre più in là nell’Universo. Celebriamo l’a...
  • Mondiali 2018, l’Italia non c’è.  Ecco la guida per scegliere per chi tifareJune 14, 2018 Mondiali 2018, l’Italia non c’è. Ecco la guida per scegliere per chi tifare Iniziano i Mondiali 2018 in Russia, orfani della nazionale italiana, con la squadra di casa che gioca contro l’Arabia Saudita nel primo match in programma. Il tempo delle recriminazioni per i tifosi è terminato e visto che gli azzurri non saranno presenti alla manifest...
  • Mondiali 2018, l’Italia non c’è. Ecco la guida per chi tifareJune 17, 2018 Mondiali 2018, l’Italia non c’è. Ecco la guida per chi tifare Iniziano i Mondiali 2018 in Russia, orfani della nazionale italiana, con la squadra di casa che gioca contro l’Arabia Saudita nel primo match in programma. Il tempo delle recriminazioni per i tifosi è terminato e visto che gli azzurri non saranno presenti alla manifest...
  • È stato sequenziato per la prima volta il genoma del frumentoAugust 17, 2018 È stato sequenziato per la prima volta il genoma del frumento 13 anni di ricerche. 200 scienziati, 20 nazioni e 73 istituti di ricerca. Un impegno non da poco, ma oggi i protagonisti di questo immenso sforzo scientifico assicurano che ne valeva la pena. Grazie a loro, infatti, la comunità scientifica ha a disposizione, per la prima volta, il sequenzi...
  • La nave Lifeline attraccherà a Malta, una parte dei migranti arriverà in ItaliaJune 26, 2018 La nave Lifeline attraccherà a Malta, una parte dei migranti arriverà in Italia (Foto: Lifeline/Facebook)Dopo essere stati rifiutati dall’Olanda, dalla Germania e anche dall’Italia, i 234 migranti a bordo della Lifeline potranno toccare terra a Malta. Lo ha annunciato alle 13 di martedì 26 giugno il premier italiano Giuseppe Conte, di concerto con il suo p...
  • J.J. Abrams si dà ai videogiochiJune 8, 2018 J.J. Abrams si dà ai videogiochi Dopo aver rivoluzionato il mondo delle serie televisive ed essersi lanciata a capofitto in quello delle produzioni cinematografiche, la casa di produzione Bad Robot di J.J. Abrams è pronta a prendere d’assalto il settore dei videogiochi. L’annuncio è di queste ore e arri...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *