(Foto: Jim Watson/Getty Images)“Ho fatto un errore”: così dice Bahtiyar Duysak, il 28enne passato alle cronache tech per aver spento l’account Twitter di Donald Trump per undici (lunghissimi) minuti. Era il suo ultimo giorno di lavoro e dunque quasi tutti hanno (legittimamente) pensato che si trattasse di uno scherzo abilmente studiato per togliersi una soddisfazione. “Non  è che stessi cercando qualcosa o avessi intenzione di farlo. Era davanti a me e non ho fatto un buon lavoro, non ho ricontrollato delle cose”, ha detto alla CNN Tech, non rendendo esplicito cosa realmente abbia combinato, ma promettendo che non fosse niente di illegale (e per questo, dice, non ci sono state ripercussioni).
La sua spiegazione: si sarebbe trovato davanti l’account di Trump perché segnalato da un altro utente, ma avrebbe capito cosa fosse successo solo dopo aver visto i media riportare che un dipendente all’ultimo giorno di servizio aveva bloccato il profilo del Presidente. L’unica persona che stava terminando il suo contratto era proprio lui: “Ho cominciato a innervosirmi”, ha raccontato.
Duysak, cresciuto in Germania, ha studiato lì Amministrazione aziendale e Finanza internazionale nel Regno Unito. Ha completato gli studi post-laurea alla California State University, East Bay, per poi iniziare a lavorare per aziende tech (prima, aveva avuto un contratto a YouTube). Rientrato in Germania, si sta prendendo una pausa dal lavoro, prima di entrare nel settore bancario. “Mi scuso con tutti quelli che ho ferito”, ha detto: “Va detto, però, che non sono una persona disonesta: ho lavorato per molte aziende, tutti sono d’accordo che io sia affidabile”.
Ma alla fine, cosa pensa

Articoli correlati

  • Trump e Twitter: storia di una relazione tossica tra fake news e tweet compulsiviMarch 26, 2018 Trump e Twitter: storia di una relazione tossica tra fake news e tweet compulsivi Oltre 35mila tweet. Questo è il numero stimato di messaggini pubblicati su Twitter da Donald Trump. Correva l’anno 2009 e da allora l’utilizzo di questo social network, da parte del presidente degli Stati Uniti d’America, ha ricevuto numerose attenzioni – e numerose...
  • Trump e gli oltre 35mila tweet che ha scrittoMarch 31, 2018 Trump e gli oltre 35mila tweet che ha scritto Oltre 35mila tweet. Questo è il numero stimato di messaggini pubblicati su Twitter da Donald Trump. Correva l’anno 2009 e da allora l’utilizzo di questo social network, da parte del presidente degli Stati Uniti d’America, ha ricevuto numerose attenzioni – e numerose...
  • Twitter non blocca Trump, ma Trump non può bloccare gli utenti su TwitterMay 24, 2018 Twitter non blocca Trump, ma Trump non può bloccare gli utenti su Twitter Prima è stato Twitter a spiegare come mai non avrebbe bloccato gli account di politici, anche quando aggressivi nel linguaggio come Donald Trump. Ora è un giudice a spiegare come mai Donald Trump non può bloccare chi tenta di entrare in contatto con lui. Come riport...
  • Il siparietto di Berlusconi e la stampa italiana che ci ricascaApril 13, 2018 Il siparietto di Berlusconi e la stampa italiana che ci ricasca (Foto: Lapresse)Se fosse un saggio, lo intitoleremmo “La cronaca del siparietto e il Paese reale”. Al termine delle consultazioni di ieri del centrodestra Silvio Berlusconi, del tutto indisponibile a quel passo di lato che ormai tutti – perfino lo stesso Matteo Salvini, stamatti...
  • This is America, che cosa racconta il nuovo video di Childish Gambino (o meglio Donald Glover)May 8, 2018 This is America, che cosa racconta il nuovo video di Childish Gambino (o meglio Donald Glover) Una canzone e il suo relativo video musicale stanno facendo molto parlare di sé negli ultimi giorni: stiamo parlando di This is America, il nuovo brano di Childish Gambino, l’incarnazione musicale dell’eclettico attore e artista Donald Glover. Impegnato nella prossima uscita de...
  • Gli imbarazzanti incontri tra Donald Trump e i leader del mondoApril 27, 2018 Gli imbarazzanti incontri tra Donald Trump e i leader del mondo Gli incontri ufficiali del presidente degli Stati Uniti Donald Trump offrono spesso siparietti divertenti e, se a questi si aggiungono i tweet, il quadro diventa persino irriverente. Anche quando cerca di prendere la mano della first lady Melania Trump non mancano i momenti im...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *