addetti
Sulla formazione, la manifattura italiana lancia un urlo alla Edvard Munch. Nei prossimi cinque anni nei settori chiave della meccanica, della chimica, del tessile, dell’alimentare e dell’Ict le imprese avranno bisogno di qualcosa come 272mila addetti con oltre il 60% di periti e laureati tecnico-scientifici, annuncia Confindustria in un dossier realizzato con Unioncamere, che viene presentato oggi a Verona all’apertura della 27esima edizione del Job&Orienta.
Un’opportunità enorme per studenti e famiglie. Ma le nostre scuole secondarie saranno in grado di sfornare, per tempo, i profili richiesti? La risposta è un triste «no».
Sono ormai anni che gli istituti tecnici perdono iscritti; nell’indirizzo meccanico, solo per fare qualche esempio, nell’ultimo triennio di corsi, siedono in classe poco più di 30mila ragazzi. Di questi circa la metà andrà poi all’università. Sapete quanti diplomati serviranno alle aziende meccaniche? Quasi 40mila. Dalla meccanica al tessile il passo è breve. Ma i problemi, purtroppo, sono gli stessi. Nell’ultimo triennio degli istituti tecnici a indirizzo «tessile, abbigliamento, moda» gli studenti iscritti superano appena le 2mila unità. Immaginiamo, anche qui, che la metà prosegua negli studi accademici. Risultato? Mille periti per un settore che invece ne chiede 16.350.
«Siamo di fronte a una grave emergenza formativa – spiega Giovanni Brugnoli, vice presidente di Confindustria per il Capitale umano –. Va detto con chiarezza, e con la forza dei numeri. Lo studio che presentiamo oggi parla chiaro: è un messaggio che indirizziamo a tutti, politica, insegnanti, genitori, ragazzi. C’è tanta manifattura in Italia. Venite a conoscerla. È una ricchezza, non un

Articoli correlati

  • Ragioneria generale. La logica e la tecnica delle scritture contabili Copertina flessibile – 11 gen 2016July 26, 2018 Ragioneria generale. La logica e la tecnica delle scritture contabili Copertina flessibile – 11 gen 2016 Ragioneria Generale. La ragioneria è una materia fondamentale per l’espletamento degli obblighi di tenuta delle scritture contabili ma è assolutamente indispensabile anche per la piena comprensione del fenomeno aziendale. Suo compito, fra l’altro, è infatti quello...
  • Coworking o Self-Storage? La risposta di Cowo Milano Est/Segrate è: entrambi!June 22, 2018 Coworking o Self-Storage? La risposta di Cowo Milano Est/Segrate è: entrambi! Alle porte orientali della città di Milano, ha aperto da qualche settimana uno spazio Coworking ampio… in ogni senso: non solo nella disponibilità di spazi e servizi, ma anche nella mentalità di ampie vedute che caratterizza i gestori, Paola e Giovanni. Il loro percors...
  • Ecco chi ha comprato il debito dell’ItaliaMay 30, 2018 Ecco chi ha comprato il debito dell’Italia (Foto: Banca d’Italia)Oltre un terzo del debito pubblico italiano continua a essere in mano straniera. È quanto emerge dalla relazione annuale sul 2017 della Banca d’Italia. Pur diminuita di un sottile 0,7%, la quota di titoli in mano alle grandi banche mondiali e alle istituzi...
  • 10 fotografie che hanno cambiato il mondoAugust 18, 2018 10 fotografie che hanno cambiato il mondo Ci sono fotografie che, più di altre, sono riuscite a immortalare un istante, raccontando la Storia. L’intero ‘900 è costellato di scatti con cui grandi fotografi inviati delle agenzie di stampa, giornalisti e report, hanno raccontato il proprio tempo in un’ep...
  • Win-D, il giubbotto di Slam che sfida acqua e ventoMay 28, 2018 Win-D, il giubbotto di Slam che sfida acqua e vento Quella della vela è una stagione dove a decidere è il vento, ma atleti e appassionati sono in barca tutto l’anno quando la giornata è quella giusta. Competizioni nazionali, regate storiche, appuntamenti con le World Cup series scandiscono il calendario dei professionist...
  • Iliad torna all’attacco, nuova tariffa a 6,99 euro per 500mila clientiJuly 27, 2018 Iliad torna all’attacco, nuova tariffa a 6,99 euro per 500mila clienti (Foto: Lorenzo Longhitano)Solo pochi giorni fa l’operatore francese Iliad aveva annunciato di essere riuscito a raggiugere quota un milione di iscritti in poco più di un mese. A questo primo gruppo la società aveva riservato un’offerta particolarmente competitiva che non...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *