Economia digitale, il successo di Satispay può fare da traino al fintech italiano?

Nel loro quarto rapporto sulle cento migliori aziende fintech al mondo, la multinazionale della revisione contabile Kpmg e il fondo di investimenti H2 Ventures hanno incluso anche una società italiana. È Satispay, la startup che ha progettato un borsellino elettronico per effettuare pagamenti digitali dal telefonino. Per gli autori della ricerca, Satispay è una società da tenere sott’occhio nei prossimi anni. È nella categoria Emerging stars (stelle emergenti) per il volume di capitale raccolto, il grado di innovazione e la peculiarità della sua attività. Per la prima volta un’impresa italiana del fintech accede alla classifica internazionale.
Chi guarda al bicchiere come mezzo pieno, osserva che l’Italia inizia a produrre innovazione che ottiene riconoscimenti internazionali. Per chi lo trova, al contrario, mezzo vuoto, è segno che il fintech nostrano è ancora debole, frammentato e con un mercato asfittico. Nella classifica gli Stati Uniti sono il primo paese con 19 società finanziarie innovative, ma alla Cina bastano le sue nove per accaparrarsi primo, secondo e terzo posto del podio. Li occupano Ant Financial, la holding che possiede Alipay; Zhongan, che ha alle spalle Alibaba e Tencent, e Qudian, quest’ultime due partecipate dalla prima classificata. L’Australia esprime dieci fintech, il Regno Unito nove, Francia e Germania cinque, la Svezia tre, Polonia, Messico, Brasile, Nigeria e Olanda due. Nella classifica entrano 29 Paesi del mondo. Per gli autori è segno che “nessuna nazione possiede l’innovazione fintech”, che è “un fenomeno globale”.
“In Italia scontiamo un po’ di ritardo in tutto il settore finanziario. Le nostre startup

Articoli correlati

  • Apple pagherà 13 miliardi di tasse arretrate in IrlandaDecember 5, 2017 Apple pagherà 13 miliardi di tasse arretrate in Irlanda Il governo irlandese ha raggiunto un accordo con Apple per il pagamento degli ormai famosi 13 miliardi di mancati versamenti fiscali contestati al gigante dell’hi-tech dalla Commissione Europea. Ora Apple dovrà versare quello ciò non ha versato negli anni scorsi pi&u...
  • Investire nel mattone, ecco le differenze fra equity crowdfunding e lendingOctober 3, 2017 Investire nel mattone, ecco le differenze fra equity crowdfunding e lending Il complesso mondo di riferimento è lo stesso, il fintech, che si sta articolando in decine di opportunità e canali d’investimento differenti. L’ultimo fronte è quello del mattone: investire in maniera diffusa in operazioni di ristrutturazione e rilancio, cos...
  • Che fine farà Snapchat? Numeri e scenari dopo l’ingresso di TencentNovember 18, 2017 Che fine farà Snapchat? Numeri e scenari dopo l’ingresso di Tencent È di giovedì (9 novembre) la notizia dell’acquisizione da parte del gigante cinese dei videogame e dei social media, Tencent del 12% delle azioni (pari a 145,8 milioni di dollari) di Snapchat, l’applicazione – rilasciata nel 2011 – che permette di inviare agl...
  • Che fine farà Snapchat? Numeri e scenari dopo l’ingresso di TencentNovember 14, 2017 Che fine farà Snapchat? Numeri e scenari dopo l’ingresso di Tencent È di giovedì (9 novembre) la notizia dell’acquisizione da parte del gigante cinese dei videogame e dei social media, Tencent del 12% delle azioni (pari a 145,8 milioni di dollari) di Snapchat, l’applicazione – rilasciata nel 2011 – che permette di inviare agl...
  • Russia 2018 sarà il primo mondiale di calcio trasmesso da MediasetDecember 21, 2017 Russia 2018 sarà il primo mondiale di calcio trasmesso da Mediaset Settantotto milioni di euro. Questa è la cifra che valgono i Campionati Mondiali di calcio, in programma dal 14 giugno al 15 luglio 2018 in Russia. O meglio, questa è l’offerta con la quale Mediaset si è assicurata i diritti per la trasmissione sul territorio italiano d...
  • I super ricchi sono sempre più ricchi, ma temono per le loro fortuneOctober 31, 2017 I super ricchi sono sempre più ricchi, ma temono per le loro fortune I miliardari diventano sempre più ricchi. In un anno la ricchezza dei Paperoni globali è cresciuta del 17%, passando dai 5.100 miliardi di dollari del 2015 ai seimila miliardi del 2016. E anche la famiglia dei super ricchi si è allargata, con un aumento del 10% dei componenti...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *