Se Berlusconi è “il presente” e gli italiani il passato

“Io sono il presente” risponde Silvio Berlusconi alle fiacche domande di Fabio Fazio. E così, incredibilmente, scaccia l’effetto Mugabe e schiaccia gli italiani in una situazione surreale a pochi mesi da una tornata elettorale che si preannuncia drammatica.
In quegli 81 anni dell’ex cavaliere c’è dunque un eterno presente: candidabilità o meno, guiderà la coalizione di centrodestra come fosse lui il premier predestinato. Ingannando gli elettori. Come li ha ingannati ieri sera, al solito mistificando i dati, edulcorando i risultati delle precedenti esperienze di governo e solidarizzando in prima serata con un condannato in via definitiva per concorso esterno in associazione mafiosa. Questo, al netto delle storie dell’infanzia, è quello che ci è toccato su Rai1.
Eppure se i tribunali fanno il loro lavoro, gli italiani non sembrano riuscire a condannarlo del tutto. Sui social network, in queste ore, si leggono frasi tipo “siete riusciti a resuscitarlo” e simili. Sembrano provocazioni ma hanno un fondo di verità. Parliamoci chiaro: Berlusconi si è ovviamente resuscitato da solo, con la potenza economica che lo sorregge da decenni e con tutto quello che significa in termini di influenza, clientelismo, anche legittimo magnetismo. Eppure in qualsiasi altra democrazia matura un simile personaggio avrebbe faticato a guadagnarsi diritto di parola dopo le numerose vicende in cui è rimasto impigliato negli anni e di cui spesso è stato regista assoluto. Non da noi, tuttavia, dove continua a controllare enormi ricchezze e la sua figura di imprenditore di successo che stavolta si contrappone ai grillini, gente “che non ha

Articoli correlati

  • Quello che Salvini non ha detto sull’AquariusJune 14, 2018 Quello che Salvini non ha detto sull’Aquarius Su una cosa Matteo Salvini ha ragione: purtroppo l’aver fatto la voce grossa lo scorso 9 giugno, bloccando lo sbarco in Italia della nave Aquarius con oltre 600 migranti a bordo, ha svegliato la dormiente Bruxelles. Ma non c’è da andarne fieri. Il prezzo pagato è esserse...
  • I migranti, Matteo Salvini e le guerre dimenticateJuly 12, 2018 I migranti, Matteo Salvini e le guerre dimenticate Foto LaPresse – Carmelo ImbesiQualche giorno fa il ministro degli Interni Matteo Salvini, commentando l’intervento sulla nave Diciotti, ha post pubblicato su Facebook polemizzando sulla provenienza dei migranti presenti a bordo. Nello specifico, il vice premier alludeva alla disc...
  • L’hashtag compie 11 anni e non è più quello di una voltaAugust 23, 2018 L’hashtag compie 11 anni e non è più quello di una volta Undici anni da quel #barcamp, il primo hashtag della storia dei social network utilizzato dal paladino dell’open source Chris Messina nel 1997 quale proposta per raggruppare tutti i contenuti appartenenti allo stesso argomento. La proposta di usare il cancelletto su Twitter  In effetti...
  • Il grande inganno per il Paese realeJune 20, 2018 Il grande inganno per il Paese reale Negli ultimi anni tutti coloro che hanno perso le elezioni in Italia (o non le hanno vinte) sono stati accusati di essere distanti dal cosiddetto Paese reale. Questa espressione viene spesso usata per evidenziare la lontananza tra le élite (politica e media, soprattutto) e il resto della p...
  • Rousseau ancora sotto attacco, online i dati dei donatori del M5SSeptember 6, 2018 Rousseau ancora sotto attacco, online i dati dei donatori del M5S L’hacker è sempre lo stesso, rogue0, il sito bucato anche, la piattaforma Rousseau del Movimento 5 stelle. L’intrusione questa volta ha permesso di raccogliere e posizionare online i nomi in chiaro di alcuni simpatizzanti che hanno staccato assegni, oltre ai loro indirizzi mail...
  • No, il taser alle forze dell’ordine non serveJuly 5, 2018 No, il taser alle forze dell’ordine non serve Una sperimentazione non si nega (quasi) a nessuno. Se avessimo la certezza che il taser, la famigerata pistola elettrica che fa molto costume ma (dice Amnesty International) può anche uccidere, sia stata introdotta davvero con l’obiettivo di capire se ha una reale efficacia deterrent...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *