YouTube rimuove milioni di video inappropriati e blocca le pubblicità

Dopo aver rinnovato YouTube Kids, la versione specificatamente rivolta ai più piccoli, il servizio ha annunciato cinque nuove iniziative per rendere più sicura la piattaforma. “Negli ultimi mesi”, — spiega il post ufficiale — “Abbiamo registrato una crescita di video spacciati come adatti a un pubblico di famiglie, ma che chiaramente non lo erano”.
Il nuovo approccio per rinforzare contenuti che possano essere adatti alle famiglie passa attraverso, in primo luogo, quella che Google chiama “una più rigida applicazione delle line guida della comunità e un più veloce rinforzo attraverso gli strumenti tecnologici”. Questo sforzo riguarda la rimozione di clip che espongono i minori “mettendoli in pericolo”, anche quando non fosse nell’intento dell’utente che li ha caricati. In questo senso, YouTube potrebbe riferirsi al fenomeno dei commenti inappropriati sotto video che riprendono minori in normali attività (giocare, fare sport).
Nell’ultima settimana, scrivono, sono stati chiusi oltre 50 canali e rimossi migliaia di video. Sono state anche implementate le regole per limitare l’età (over 18) dei contenuti di intrattenimento per famiglie, ma contenenti temi e umorismo per adulti.
Per aiutare una più facile individuazione, sono state sfruttate tecnologie di apprendimento automatico e strumenti automatizzati, di supporto a una successiva valutazione umana. Altro punto all’ordine del giorno: impedire la pubblicità da video inappropriati rivolti a un pubblico di famiglie. Via gli annunci da qualsiasi contenuto che ritragga personaggi che siano coinvolti in comportamenti violenti, offensivi o comunque non adatti, anche se fatti per scopi comici o satirici. È qui che il confine si fa sottile e, come sempre, periglioso, ma l’ultimo punto delle nuove iniziative

Articoli correlati

  • 12 trucchi per usare YouTube come un vero youtuberJuly 25, 2018 12 trucchi per usare YouTube come un vero youtuber da PixabayQuali sono i trucchi YouTube da imparare subito se si vuole provare a usare la piattaforma al massimo delle potenzialità, come uno youtuber o un vero professionista del settore? Come per tutti i servizi web o le applicazioni più popolari, spesso andiamo a sfruttare soltant...
  • YouTube ci riprova contro le Fake News identificando le fonti autorevoliJuly 10, 2018 YouTube ci riprova contro le Fake News identificando le fonti autorevoli YouTube rimette mano a uno dei principali problemi che ha tenuto banco prima che tutti fossero assorbiti dallo scandalo di Cambridge Analytica e dalle sue ripercussioni sulla privacy, cioè la disinformazione sulla piattaforma. L’azienda annuncia nuove funzioni a contrasto, nell&rsquo...
  • Come riconoscere ed evitare le estensioni Chrome malevoleJuly 16, 2018 Come riconoscere ed evitare le estensioni Chrome malevole Usare estensioni è un po’ come guidare: meglio farlo responsabilmente. Chrome, che secondo statcounter.com si è accaparrato il 60% della quota di mercato su tutte le piattaforme a giugno di quest’anno, ne vanta un numero indicibile. Sono in grado di automatizzare at...
  • Google Doc ti aiuterà a correggere gli errori grammaticaliJuly 25, 2018 Google Doc ti aiuterà a correggere gli errori grammaticali C’è chi con le correzioni automatiche ci fa a botte, chi invece le apprezza. Quelli della seconda categoria saranno contenti di sapere che Google sta introducendo i suggerimenti grammaticali nei suoi Documenti, all’interno di un rinnovamento del pacchetto G Suite che nell&...
  • Google mette la sua foto tra i criminali australiani: fa causa per diffamazioneJune 14, 2018 Google mette la sua foto tra i criminali australiani: fa causa per diffamazione Beccarsi un colpo di pistola nella schiena mentre si è seduti al ristorante nel 2004 e poi finire nei risultati di ricerca sotto la voce “Melbourne criminal underworld photos“: Milorad “Michael” Trkulja non ci sta. La sua battaglia legale contro Google può co...
  • Perché le pagine di Wikipedia in Italia sono oscurate?July 3, 2018 Perché le pagine di Wikipedia in Italia sono oscurate? Chi non ne sa niente, lo scoprirà. Eccome, se lo scoprirà. La comunità italiana di Wikipedia ha deciso di far conoscere cosa sta per succedere al Parlamento europeo in merito di copyright rispondendo con un comunicato che compare su ogni ricerca effettuata sull’enciclop...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *