(Foto: Apple)Chiunque stesse aspettando con ansia lo speaker intelligente HomePod farà meglio a rassegnarsi: la risposta di Apple ad Amazon Echo e Google Alexa si farà attendere fino all’anno prossimo. Lo ha affermato la casa di Cupertino in una nota, nella quale annuncia che HomePod non sarà pronto per la stagione natalizia: “Non vediamo l’ora che le persone provino finalmente HomePod, ma abbiamo bisogno di ancora un po’ di tempo prima che sia pronto per i nostri clienti. Le spedizioni avranno inizio negli Stati Uniti, nel Regno Unito e in Australia nel corso dei primi mesi del 2018”.
La società non è entrata nel dettaglio delle motivazioni che hanno causato questa modifica nella tabella di marcia, ma i problemi incontrati nella produzione di massa del dispositivo non devono essere da poco: nel far slittare il lancio da dicembre (data inizialmente prevista per il rilascio del gadget) ai primi mesi dell’anno prossimo, Apple si gioca l’intera stagione degli acquisti festivi, fatta di settimane nelle quali il gruppo avrebbe potuto facilmente vendere sfracelli di HomePod. Al suo arrivo lo smart speaker incontrerà probabilmente più resistenza da parte di un mercato che ha avuto ancora più tempo per adottare le alternative di Amazon e Google ma, considerato che entrambi gli assistenti domestici sono ancora venduti prevalentemente nei soli Stati Uniti, questa partita per Apple sarà ancora tutta da giocare.
The post HomePod è in ritardo, arriverà nel 2018 appeared first on Wired.

Articoli correlati

  • Trasforma il vecchio smartphone Android in uno speaker con Google AssistantMay 23, 2018 Trasforma il vecchio smartphone Android in uno speaker con Google Assistant Sei interessato agli speaker con assistenti virtuali come HomePod di Apple oppure Google Home senza dimenticare quelli di Amazon con Alexa, ma hai poco budget e non vuoi portarti in casa ulteriori dispositivi? Allora apri il cassetto dove riposa il tuo vecchio Android e dedica qualche minuto per ...
  • Google è il miglior assistente digitale in circolazione (e Siri il peggiore)May 2, 2018 Google è il miglior assistente digitale in circolazione (e Siri il peggiore) (Foto: Google)Gli assistenti digitali da smartphone e da salotto non sono tutti uguali: alcuni sono più spiritosi, altri più bravi nel recepire il parlato del loro interlocutore umano, mentre altri ancora permettono di fare più cose rispetto agli altri. Capire quale sia il mi...
  • Amazon vuole lanciare un robot da compagnia nel 2019April 24, 2018 Amazon vuole lanciare un robot da compagnia nel 2019 Dopo l’assistente digitale da salotto Amazon vuole arrivare per prima a proporre nelle case del grande pubblico un’altra categoria di prodotto inedita: un robot domestico in grado di seguire gli utenti per fornire loro i servigi di Alexa seguendoli per casa. Lo ha riportato in queste ...
  • Vuoi mettere alla prova il tuo inglese? Ci pensa l’assistente vocaleApril 5, 2018 Vuoi mettere alla prova il tuo inglese? Ci pensa l’assistente vocale Mettere alla prova il proprio inglese e la relativa pronuncia usando un assistente vocale domestico: presto si potrà fare, grazie a una collaborazione tra la scuola di inglese online Aba English e i ricercatori del Massachusetts Institute of Technology. Loro è il software che utili...
  • Così Alexa ha registrato una conversazione fra coniugi e l’ha inviata a un altro utenteMay 25, 2018 Così Alexa ha registrato una conversazione fra coniugi e l’ha inviata a un altro utente Che la funzione base degli speaker intelligenti sia quella di ascoltare ciò che diciamo non c’è alcun dubbio. Che lo facciano solo quando chiamati in causa, invece, dovrebbe essere la prassi. Per attivare un assistente vocale si pronunciano le paroline magiche diventate celeb...
  • Perché Siri, Google Now e Alexa alcune volte non ci capiscono?April 2, 2018 Perché Siri, Google Now e Alexa alcune volte non ci capiscono? Agenti conversazionali: queste due parole non vi dicono niente? No, non stiamo parlando di James Bond, né di Csi, ma degli assistenti virtuali come Siri, Google Now e Alexa. Senza dubbio sono affascinanti: ci parliamo, chiediamo informazioni e di svolgere qualche compito. Apple e Goog...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *