(Foto: Apple)Chiunque stesse aspettando con ansia lo speaker intelligente HomePod farà meglio a rassegnarsi: la risposta di Apple ad Amazon Echo e Google Alexa si farà attendere fino all’anno prossimo. Lo ha affermato la casa di Cupertino in una nota, nella quale annuncia che HomePod non sarà pronto per la stagione natalizia: “Non vediamo l’ora che le persone provino finalmente HomePod, ma abbiamo bisogno di ancora un po’ di tempo prima che sia pronto per i nostri clienti. Le spedizioni avranno inizio negli Stati Uniti, nel Regno Unito e in Australia nel corso dei primi mesi del 2018”.
La società non è entrata nel dettaglio delle motivazioni che hanno causato questa modifica nella tabella di marcia, ma i problemi incontrati nella produzione di massa del dispositivo non devono essere da poco: nel far slittare il lancio da dicembre (data inizialmente prevista per il rilascio del gadget) ai primi mesi dell’anno prossimo, Apple si gioca l’intera stagione degli acquisti festivi, fatta di settimane nelle quali il gruppo avrebbe potuto facilmente vendere sfracelli di HomePod. Al suo arrivo lo smart speaker incontrerà probabilmente più resistenza da parte di un mercato che ha avuto ancora più tempo per adottare le alternative di Amazon e Google ma, considerato che entrambi gli assistenti domestici sono ancora venduti prevalentemente nei soli Stati Uniti, questa partita per Apple sarà ancora tutta da giocare.
The post HomePod è in ritardo, arriverà nel 2018 appeared first on Wired.

Articoli correlati

  • Sonos Beam, la recensione della soundbar intelligenteJune 27, 2018 Sonos Beam, la recensione della soundbar intelligente Sonos Beam, l’ultimo altoparlante realizzato dalla casa californiana Sonos ha l’aspetto di una soundbar ma incorpora anche le funzioni di uno smart speaker e componenti in grado di soddisfare anche chi è interessato all’ascolto di tracce musicali. Per scoprire come pu&ogr...
  • Cortana non basta, Xbox apre le porte ad Alexa e Assistente GoogleJune 4, 2018 Cortana non basta, Xbox apre le porte ad Alexa e Assistente Google (Foto: Microsoft)Non si ferma l’inarrestabile espansione degli assistenti digitali di Amazon e Google, ovvero Alexa e Assistente Google. Alla lista dei dispositivi supportati dai due software sembra infatti che stia per aggiungersi un gadget molto particolare: l’Xbox di casa Microsoft...
  • Generalisti o specializzati? Gli assistenti  vocale entrano in ufficioJune 7, 2018 Generalisti o specializzati? Gli assistenti vocale entrano in ufficio Ci sono i generalisti e gli specializzati. Come in tutte le cose. Gli assistenti vocali che sono già da qualche anno entrati negli smartphone si sono evoluti. Qualche nome già abbiamo imparato a consocerlo. Siri, Cortana, Bixby, Alexa Google assistant. Alcuni di loro, i più ...
  • Il futuro di Google non è più solo pubblicità. Le novità su cloud e AiJuly 25, 2018 Il futuro di Google non è più solo pubblicità. Le novità su cloud e Ai Il futuro di Google potrebbe non essere (solo) la pubblicità. Grazie al cloud e all’intelligenza artificiale, si apre una strada inedita per la casa di Mountain View. Il colosso hi-tech americano, che oggi vede il suo fatturato provenire per quasi il 90% dall’advertising, ha i...
  • Comandare Firefox a voce: Mozilla lavora al progetto ScoutJune 14, 2018 Comandare Firefox a voce: Mozilla lavora al progetto Scout Mozilla FirefoxIl prossimo progetto della Mozilla Foundation, l’organizzazione dietro al browser Firefox, potrebbe essere una versione del suo software interamente basata sui comandi vocali. Il progetto è stato battezzato Scout ed è stato descritto nell’agenda descrittiv...
  • Anche Microsoft vuole realizzare i suoi AirpodsJuly 16, 2018 Anche Microsoft vuole realizzare i suoi Airpods (Foto: Maurizio Pesce / Wired)Da che mondo è mondo tra i big della tecnologia quando qualcuno riesce ad uscire sul mercato con un prodotto particolarmente innovativo gli altri seguono a ruota con qualcosa di simile; negli ultimi anni è successo con Amazon e il suo altoparlante smart...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *