Slam, tecnologia e innovazione per la collezione Win-D

Per chi fa vela l’innovazione sul fronte dell’abbigliamento tecnico conta, quasi quanto quella delle imbarcazioni: i capi che un velista sceglie di indossare non sono un dettaglio, ma parte integrante della sfida che affronterà in mare. Muoversi più liberamente o godere di una costante sensazione di asciutto possono cambiare volto anche al destino di una gara. Slam, il brand genovese dell’abbigliamento nautico che ha rilanciato nel 2017 la sua brand identity, ne è consapevole e per la nuova collezione Win-D ha lavorato innovando i processi di fabbricazione, i materiali, le forme e i tagli, per garantire al suo target un abbigliamento autunno-inverno in grado di soddisfare peculiari bisogni. La collezione è stata presentata anche all’ultima edizione della Barcolana di Trieste, e tantissimi appassionati hanno potuto scoprirne i dettagli a distanza ravvicinata.
La cerata è un capo a cui ogni velista chiede molto, in termini di protezione ma anche di immagine: la Racing di Win-D, grazie alla tecnologia Toray, una membrana idrofilica applicata al tessuto e alle termonastrature che impediscono all’acqua di penetrare i microfori delle cuciture, si propone come un capo altamente performante, traspirante e impermeabile. Inoltre, grazie a un tessuto elasticizzato al cento per cento, anche l’ergonomia e la libertà di movimento migliorano, aspetto decisivo per fronteggiare tutti i fenomeni che si affrontano in un contesto outdoor, come la rotazione dei venti, ad esempio.
Nel segmento super technical bottom, anche la salopette cerata Long John condivide con la giacca la lavorazione 3layers, una struttura a tre livelli in cui una membrana

Articoli correlati

  • Il primo smartwatch a due schermi (e un mese di autonomia)July 11, 2018 Il primo smartwatch a due schermi (e un mese di autonomia) (Foto: Mobvoi)Nel panorama smartwatch attuale quasi tutti i prodotti sono soggetti a una legge impietosa: all’aumentare delle caratterisiche smart all’interno della scocca, l’autonomia del dispositivo si fa più scadente. Potrebbe non essere così per TicWatch Pro, o...
  • Auricolari per lo sport, quattro modelli per tutte le esigenzeJune 27, 2018 Auricolari per lo sport, quattro modelli per tutte le esigenze Con la bella stagione aumenta la voglia di fare sport all’aria aperta, è tempo di recuperare gli auricolari “action” sepolti in un cassetto dallo scorso autunno o procurarsene di nuovi? In un mondo hi-tech che procede con grandi rivoluzioni, le cuffie audio per lo sp...
  • Slam, la nuova linea Skiff nasce dal confronto con gli atletiJune 11, 2018 Slam, la nuova linea Skiff nasce dal confronto con gli atleti L’amore per il vento e il mare accomuna la famiglia internazionale dei velisti, a prescindere dal palmares o dall’età. Ma non c’è dubbio che c’è chi ha già fatto la storia di questo sport e chi sogna di scrivere nuove pagine all’altezza de...
  • La bicicletta da 130 km/h progettata da un’intelligenza artificialeJuly 13, 2018 La bicicletta da 130 km/h progettata da un’intelligenza artificiale La bici più veloce al mondo potrebbe prendersi una bella multa in autostrada, dato che supererebbe agilmente i 130km/h di punta. Nella nuova competizione per i veicoli a propulsione umana più veloci di sempre c’è un’interessantissima nuova pretendente. È un...
  • 10 zaini hi-tech da usare in vacanza (o tutti i giorni)June 14, 2018 10 zaini hi-tech da usare in vacanza (o tutti i giorni) L’alleato numero uno del geek è lo zaino. Perfetto come bagaglio a mano per l’aereo, adatto a fine-settimana lampo e ideale anche come borsa per la spiaggia, lo zaino è l’accessorio versatile che si adatta a ogni occasione ed esigenza. Al giorno d’oggi, non c...
  • Marcella Ponassi, la prima personaleJuly 1, 2018 Marcella Ponassi, la prima personale Marcella Ponassi, artista fotografa novese, della quale abbiamo scritto nello scorso dicembre (vedi bebeez), presenta, nella sua prima mostra personale una selezione di opere che hanno nel mare il comun denominatore. La mostra, Come acqua nel mare, curata da Vittorio Schieroni ed Elena Amodeo, of...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *