Fast Food: un business da quasi 200 miliardi di dollari negli Stati Uniti

Solo negli Stati Uniti, l’industria dei fast food vale circa 198,9 miliardi di dollari; un numero previsto in crescita entro il 2020, quando il valore del settore dovrebbe superare i 223 miliardi. Un ramo della ristorazione che vanta alcuni dei brand più noti a livello mondiale, primo fra tutti McDonald’s, che si aggiudica il titolo di top player del mercato, con un risultato complessivo di quasi 98 miliardi di dollari. Il competitor più vicino è Starbucks, che si distacca però di molto, restando fermo a 44 miliardi circa.
 
E mentre negli USA i fast food sembrano essere avviati su un percorso di crescita inarrestabile, anche in Europa l’offerta di questa particolare tipologia di ristorazione trova riscontri molto positivi.  Un’indagine condotta da Dalia Research sugli stili di consumo alimentare dei cittadini dei quattro principali Paesi europei (Francia, Germania, Gran Bretagna e Spagna), ha messo in luce che le richieste di “American burgers” è sempre più forte.

 
 
In tutti i Paesi nei quali è stata condotta l’indagine, gli hamburger americani rientrano nella top five degli alimenti più desiderati. In Germania arrivano addirittura al primo posto, con il 22% dei rispondenti che dichiara di voler consumare con maggiore frequenza questa tipologia di prodotto.
Ma è interessante anche guardare alle altre categorie selezionate: il “chinese food” è particolarmente apprezzato in tre dei quattro Stati nei quali è stata condotta la ricerca, ed è addirittura primo in Gran Bretagna (con il 28% delle preferenze).
Buono il risultato anche dei prodotti locali, che si posizionano al secondo posto delle richieste

Articoli correlati

  • Il ritorno di Super Mario. Più di due milioni di copie in tre giorniNovember 4, 2017 Il ritorno di Super Mario. Più di due milioni di copie in tre giorni  Super Mario Odyssey, lanciato per Nintendo Switch il 27 ottobre, è il gioco della serie Super Mario venduto più velocemente in Europa, sorpassando così anche le vendite del weekend di lancio di Super Mario Galaxy 2. L’ultima avventura di Mario &egra...
  • Il ritorno di Super Mario. Più di due milioni di copie in tre giorniNovember 3, 2017 Il ritorno di Super Mario. Più di due milioni di copie in tre giorni  Super Mario Odyssey, lanciato per Nintendo Switch il 27 ottobre, è il gioco della serie Super Mario venduto più velocemente in Europa, sorpassando così anche le vendite del weekend di lancio di Super Mario Galaxy 2. L’ultima avventura di Mario &egra...
  • 2017-2007: puoi riconoscere la foto solo se usavi internet dieci anni faNovember 27, 2017 2017-2007: puoi riconoscere la foto solo se usavi internet dieci anni fa Partiamo dai suoni. Il priripiiii del modem che cercava di connettersi a internet resta uno dei momenti più emozionanti (e frustranti) per quella generazione che alla fine degli anni Novanta aveva in stanza un Pc, un modem e un abbonamento a un internet service provider.     &nb...
  • Open Data: i Paesi europei verso l’età della maturitàNovember 22, 2017 Open Data: i Paesi europei verso l’età della maturità Gli Open Data come priorità. È quanto emerge dal report “Open Data Maturity in Europe 2017: Open Data for a European Data Economy” stilato da Capgemini Consulting, la divisione di Capgemini che si occupa della consulenza strategica e trasformativa a livello globale. Lo s...
  • Migranti: la tragedia dei morti nel MediterraneoOctober 14, 2017 Migranti: la tragedia dei morti nel Mediterraneo Secondo le stime più attendibili dell”Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiat (Unhcr) e Iom  (Organizzazione mondiale per le migrazioni) dal 2014 ad oggi sono più di 15mila i migranti che hanno perso la vita in mare. Già nel 2014 l’Agenzia Onu p...
  • Migranti: la tragedia dei morti nel Mediterraneo e il calo degli sbarchiOctober 9, 2017 Migranti: la tragedia dei morti nel Mediterraneo e il calo degli sbarchi Secondo le stime più attendibili dell”Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiat (Unhcr) e Iom  (Organizzazione mondiale per le migrazioni) dal 2014 ad oggi sono più di 15mila i migranti che hanno perso la vita in mare. Già nel 2014 l’Agenzia Onu p...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *