(Foto: Logitech)Chi non ha mai messo le mani su un comune mouse per computer? Prima dell’avvento del touchscreen è stato l’oggetto più ubiquo nel mondo della tecnologia, e ancora adesso è il metodo principale per interagire con i pc e i Mac in formato desktop. Eppure, a quanto pare, non sappiamo del tutto come si usa. Lo ha rivelato al mondo Jack McCauley, cofondatore di Oculus e tra gli inventori, sul finire degli anni ’80, della celebre rotellina con la quale scorriamo attraverso migliaia di righe di testo virtuali ogni giorno.
In un’intervista concessa a IGN, l’ingegnere informatico ha infatti confessato che lo scopo originario per il quale aveva ideato la componente non era quello che le è stato attribuito negli anni a seguire, e che anzi “sarebbe dovuta servire ad addentrararsi all’interno di un’applicazione” o di un contenuto. Posto che muovere il mouse sul suo tappetino fa da sempre muovere il cursore in orizzontale o in verticale, nei sogni di McCauley l’aggiunta della rotellina avrebbe permesso di spostarsi lungo l’asse della profondità.
Un concetto interessante, ma che forse il mondo negli anni ’90 non era pronto ad abbracciare in massa. L’orientamento verticale della rotella, insieme alla popolarità crescente degli editor di testo avanzati (e di Internet pochi anni più tardi) aiutarono la creatura di McCauley a trovare uno scopo alternativo: trascinare velocemente i contenuti visualizzati sullo schermo verso l’alto o verso il basso, senza dover ricorrere alle barre di scorrimento laterali. Oggi, con alle spalle una incalcolabile quantità di chilometri macinati complessivamente da

Articoli correlati

  • I 10 mouse più assurdi del mondoApril 27, 2018 I 10 mouse più assurdi del mondo Chi credeva che il mouse fosse andato in pensione anticipata, si sbaglia. Il topo usb, infatti, continua a corredare il desk di tanti utilizzatori di pc che non riescono proprio a farne a meno. Complice la comodità ma anche il design che spesso lo rende un gadget originale, questo accessor...
  • La custodia che trasforma l’iPhone in un iMac G3May 15, 2018 La custodia che trasforma l’iPhone in un iMac G3 I fan di vecchia data di Apple non potranno non apprezzare l’ultimo accessorio che il produttore californiano Spigen ha dedicato all’iPhone X di Cupertino: si tratta di Classic C1, una custodia che riveste lo smartphone dandogli l’aspetto di un altro gadget iconico del mond...
  • Oculus Go: cosa sa di noi la realtà virtuale portatile di Mark Zuckerberg?May 1, 2018 Oculus Go: cosa sa di noi la realtà virtuale portatile di Mark Zuckerberg? La realtà virtuale di Mark Zuckerberg non poteva che assomigliare a un social network. Dopo aver acquisto nel 2014 per tre miliardi di dollari Oculus, il più popolare produttore di caschetti per la Vr, il numero uno del social network più popolare de mondo non ha smesso di c...
  • Ecco il mouse verticale a forma di conoMarch 30, 2018 Ecco il mouse verticale a forma di cono Anche un’esperienza ormai più che rodata come l’utilizzo del mouse può essere completamente rivoluzionata da una scelta di design. Lo dimostra il creativo coreano Inyeop Baek, che presenta al mondo il suo Cone: un mouse verticale con le sembianze di un cono, appunto, da ...
  • Elezioni, crea la tua maggioranza di governo con un’infografica interattivaMarch 6, 2018 Elezioni, crea la tua maggioranza di governo con un’infografica interattiva (foto: Getty Images)Il Centrodestra come coalizione, il Movimento 5 stelle come partito. Entrambi al primo posto dopo le elezioni del 4 marzo, nessuno dei due, però, con i numeri sufficienti per avere la maggioranza in Parlamento. In attesa che partano le consultazioni al Quirinale, dopo l...
  • Amazon e la lotta (inutile) contro le recensioni falseMay 10, 2018 Amazon e la lotta (inutile) contro le recensioni false È una mattina di fine gennaio. Jake prende il pacchetto sulla sua scrivania, strappa il nastro adesivo, preleva la custodia dell’iPhone contenuta all’interno, scatta una foto e la carica di fianco a una recensione su Amazon che aveva scritto il giorno prima. Recensione nella q...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *