(Foto: Maurizio Pesce / Wired)Quanto è imbarazzante parlare con il proprio assistente vocale in pubblico? Secondo molti utenti di smartphone fin troppo, al punto che una buona percentuale di questi piuttosto che farsi ascoltare mentre impartisce ordini a un algoritmo preferisce rinunciare a sfruttarne i servigi. Per questo probabilmente Google ha intenzione di rivedere la parola d’ordine che attiva il suo Google Assistant, passando dalla classica “Ok, Google”, a un “Hey Google” che ricorda l’attivazione di Siri, Alexa e Cortana.
L’idea che rimbalza nella testa degli ingegneri di Mountain View è stata intercettata sotto forma di linee di codice all’interno della versione 7.3.28.21 dell’app di ricerca Google, al momento disponibile solo sui nuovi Google Pixel 2 freschi di annuncio. Non è ancora chiaro dunque se la novità sia già pronta, se sarà disponibile per tutti dopo il lancio dei telefoni o se occorrerà ancora del tempo prima che arrivi sugli altri smartphone.
Per quel che concerne la scelta di un Apriti Sesamo così simile a quello scelto dalla concorrenza, occorre considerare che trovarne uno originale non è semplicissimo: la frase in questione dev’essere allo stesso tempo sufficientemente complessa da permettere all’algoritmo in ascolto di identificarla inequivocabilmente, ma soprattutto abbastanza semplice e immediata perché un essere umano non si trovi in imbarazzo nel pronunciarla, in salotto o sui mezzi pubblici.
Un’ipotesi è che la società voglia rendere possibile, almeno in un primo momento, attivare l’assistente digitale utilizzando entrambe le parole d’ordine: “Ok, Google” rimarrebbe attivo in fase di transizione per poi lasciare il posto

Articoli correlati

  • Sonos Beam, la recensione della soundbar intelligenteJune 27, 2018 Sonos Beam, la recensione della soundbar intelligente Sonos Beam, l’ultimo altoparlante realizzato dalla casa californiana Sonos ha l’aspetto di una soundbar ma incorpora anche le funzioni di uno smart speaker e componenti in grado di soddisfare anche chi è interessato all’ascolto di tracce musicali. Per scoprire come pu&ogr...
  • Luigi Di Maio contro la riforma Ue del copyrightJune 26, 2018 Luigi Di Maio contro la riforma Ue del copyright (Foto: Lapresse)“La riforma del copyright è un bavaglio alla rete”. La voce è quella del vicepremier e ministro dello Sviluppo economico Luigi Di Maio e la riforma a cui fa riferimento, è il nuovo regolamento europeo in materia di tutela del copyright; approv...
  • Knz SoundFlux, gli auricolari con la qualità sonora delle migliori cuffieAugust 2, 2018 Knz SoundFlux, gli auricolari con la qualità sonora delle migliori cuffie Piccoli fuori ma grandi dentro, sembra un ritornello abusato e scontato, in realtà la sintesi è azzeccata in riferimento ai SoundFlux targati Knz. Sfruttando la tecnologia Dual Driver, gli auricolari wireless dell’azienda di Atlanta assicurano una resa sonora di alta qualit&ag...
  • Google sfida l’Europa sul diritto all’oblioSeptember 11, 2018 Google sfida l’Europa sul diritto all’oblio (Foto: Mashable)Martedì 11 settembre è un giorno che per Google può essere cruciale, il giorno che può condurre  alla fine di una battaglia economica e politica con l’Europa, affinché il diritto all’oblio non venga esteso a livello mondiale, un&...
  • Google Pixel 3, ormai si sa davvero tuttoAugust 27, 2018 Google Pixel 3, ormai si sa davvero tutto Non si fermano più le fughe di notizie relative a Pixel 3 e Pixel 3 XL, gli smartphone che Google dovrebbe presentare al pubblico tra poco più di un mese ma dei quali ormai non è rimasto più molto da svelare. Nel corso dei giorni scorsi la Rete è stata invasa d...
  • Google Wi-Fi, tutto quello che si può fare dall’appJune 28, 2018 Google Wi-Fi, tutto quello che si può fare dall’app (Foto: Google)Tra le caratteristiche peculiari del router Google Wi-Fi appena arrivato in Italia ci sono la sua capacità di coprire ampie superfici abitate con un segnale veloce e stabile e un forte accento posto dagli ingegneri sulla facilità d’uso, aspetto che rende l’...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *