Perché il Monopoli è stato concepito per essere il gioco più frustrante del mondo

Trovarsi con amici o parenti per giocare una partita di Monopoli non è un buon modo per stare insieme o per rilassarsi in compagnia. In altri termini: innervosirsi e sentire un sentimento di frustrazione mentre si compete al gioco da tavolo più famoso del mondo è una cosa normalissima; anzi, è nato proprio per questo scopo.
La storia del Monopoli inizia a Washington DC nel 1903 (cioè ben 30 anni prima che venisse registrato il brevetto dell’attuale versione del game), quando una donna di nome Elizabeth Magie inventò un gioco da tavolo denominato “The Landlord’s Game”, ossia il gioco del proprietario terriero. La struttura dell’invenzione della signora Magie è, infatti, decisamente simile a quella del classico Monopoli, con un tabellone quadrato con 40 caselle, proprietà da acquistare, tasse e multe da pagare e perfino già l’angolo della prigione. In base al risultato dei dadi si avanzava con le pedine ed iniziava il divertimento per i partecipanti; peccato che far divertire era l’ultimo degli obiettivi di Elizabeth.
Lo scopo vero di Magie era trasmettere una panoramica dei problemi causati dalla gestione del denaro agli inizi del ‘900, e le implicazioni negative provocate dall’accumulo di capitale. “È una dimostrazione pratica del sistema attuale di land grabbing con tutti i suoi risultati e le conseguenze”, dichiarò la stessa Magie ad una rivista politica, secondo quanto riportato da The Guardian. “Potrebbe anche essere stato chiamato il ‘Gioco della Vita’, in quanto contiene tutti gli elementi di successo e fallimento nel mondo reale, e lo scopo è lo stesso

Articoli correlati

  • 10 gadget di Tetris per festeggiare il re dei videogame anni ’80June 6, 2018 10 gadget di Tetris per festeggiare il re dei videogame anni ’80 Il 6 giugno compie 34 anni uno dei giochi più celebri della storia dei videogame: Tetris. Inventato il 6 giugno del 1984 dal programmatore russo Aleksej Leonidovič Pažitnov mentre lavorava per l’Accademia delle Scienze dell’Urss di Mosca, questo celebre titolo&nb...
  • 10 gadget di Batman da avere assolutamenteMay 27, 2018 10 gadget di Batman da avere assolutamente Oggi compie 79 anni uno a cui non glieli daresti proprio: Bruce Wayne. Il Bruce W. addirittura più celebre di Bruce Willis è proprio lui, il Re dei Supereroi dei fumetti: Batman. Era il 27 maggio del 1939 quando fece la prima apparizione sul numero 27 di Detective Comics, calandosi ...
  • Magic The Gathering, ecco in anteprima una carta della nuova saga di DominariaApril 6, 2018 Magic The Gathering, ecco in anteprima una carta della nuova saga di Dominaria Tra poco meno di un mese il popolo di Magic: The Gathering tornerà sul piano dimensionale dove tutto ha avuto origine: Dominaria. Forse anche per festeggiare i venticinque anni dalla creazione del popolare gioco di carte collezionabili, Wizards of The Coast ha deciso che la pross...
  • 6 gadget in legno che non puoi non avereJune 4, 2018 6 gadget in legno che non puoi non avere L’unione del legno e della tecnologia è di vecchia data. Le prime macchine fotografiche, per esempio, avevano i componenti all’interno di casse lignee. Senza parlare poi dei telefoni, delle radio o di quei bei televisori incastonati all’interno dei mobili che ancora oggi ...
  • Smartwatch Pebble, ecco come far funzionare le app dopo il 30 giugnoJune 15, 2018 Smartwatch Pebble, ecco come far funzionare le app dopo il 30 giugno Fin da quando Fitbit si è mangiata la startup produttrice di smartwatch Pebble era chiaro che gli orologi del gruppo avrebbero avuto i mesi contati. Fitbit l’ha reso chiaro in poco tempo, comunicando verso la fine del 2016 che le infrastrutture cloud sulle quali si basavano molti dei...
  • I migliori giochi da tavolo del momentoApril 17, 2018 I migliori giochi da tavolo del momento Più che del dolce dormire, per ogni gamer aprile è il mese del gioco duro. La scorsa settimana si è svolta la Play di Modena, la fiera del gioco da tavolo e di ruolo più importante del paese e come ogni anno è tempo di fare qualche consuntivo. Le novità e...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *