Prezzo: 349 euro | Voto: 7,5 | Maggiori informazioni: LG
I display allungati con rapporto d’immagine 18:9 sono sicuramente l’ultimo grido nel mondo degli smartphone: alcuni dei produttori più all’avanguardia ne hanno montato uno sui loro prodotti di punta e il pubblico sembra apprezzarli particolarmente. Ecco perché LG, che è stata tra le case più veloci a metterne uno sul suo G6, vuole tentare di portarli anche su dispositivi di fascia più bassa.
Ci ha provato con Q6, uno smartphone largo appena 69,3 millimetri e compatto come pochi altri, ma dotato al contempo di un ampio display da 5,5 pollici; l’abbiamo provato per capire se dietro al pubblicizzato schermo Full Vision si nasconde un telefono valido o meno.
(Foto: Lorenzo Longhitano)Maneggiare Q6 in effetti è veramente un piacere: è questa la sensazione che resta impressa dopo i primi minuti di contatto col telefono. In mano la scocca posteriore leggermente curva riposa meravigliosamente e la forma allungata fa in modo che il telefono si possa reggere sempre senza problemi pur riuscendo a raggiungere ogni angolo del display col pollice. Solo gli smartphone come iPhone SE e i Sony Xperia della serie Compact sono così piacevoli da usare, solo che nel caso di Q6 il pannello è ben più ampio.
La cover posteriore in plastica in realtà non è il massimo dell’eleganza, ma il telaio metallico aiuta il telefono a restituire buone sensazioni anche dal punto di vista dei materiali impiegati.
(Foto: Lorenzo Longhitano)L’anima di Q6 è chiaramente il display Full Vision, un pannello da 5,5 pollici di diagonale e 2160×1080

Articoli correlati

  • Ecco Lg V30, lo smartphone nato per suonare. L’analisiNovember 22, 2017 Ecco Lg V30, lo smartphone nato per suonare. L’analisi Come scegliere uno smarphone? Se stiamo ad alte quote, la competizione tra smartphone potrebbe cadere sul design (ma ormai il paradigma tutto schermo è accettato da tutti); sui materiali (vetro, acciaio o alluminio?); magari sui servizi: se restiamo in ambito Android a parte il Pix...
  • Sony, ecco come potrebbe essere il primo Xperia senza bordiDecember 4, 2017 Sony, ecco come potrebbe essere il primo Xperia senza bordi (Foto: Mauro Tacchinardi)Tra chi segue le vicende della divisione mobile di Sony c’è attesa per quel che potrebbe rivelare l’anno prossimo. Il gruppo nel 2018 dovrebbe abbandonare il design che ha contraddistinto per anni i suoi vecchi dispositivi Xperia e passare a qualcosa di...
  • Spunta online un altro Sony Xperia senza bordiDecember 19, 2017 Spunta online un altro Sony Xperia senza bordi (Foto: Mauro Tacchinardi)C’è sicuramente attesa per i prossimi smartphone Sony: i prossimi modelli del gruppo giapponese dovrebbero vantare un nuovo design rispetto a quello ormai datato dei telefoni attuali e con tutta probabilità display dalle cornici ridotte: naturale dunqu...
  • Tv, smartphone, cuffie e il nuovo  cagnolino intelligente: ecco le novità di SonyJanuary 9, 2018 Tv, smartphone, cuffie e il nuovo cagnolino intelligente: ecco le novità di Sony LAS VEGAS – Televisori, cuffie wireless, smartphone, soundbar e una rivisitazione di “Aibo”, il cagnolino robot che fu presentato per la prima volta una ventina di anni fa. È questo il piatto ricco portato da Sony al CES di Las Vegas. Sul palco, a presentare i nuovi prod...
  • Ces 2018, Google punta tutto su Assistant (e rilancia la realtà virtuale)January 10, 2018 Ces 2018, Google punta tutto su Assistant (e rilancia la realtà virtuale) Las Vegas – A differenza di quanto avvenuto in passato, la presenza di Google al Ces 2018 si percepisce eccome. La cartellonistica che pubblicizza Google Assistant tappezza i luoghi della fiera e sono miriadi le partnership strette dalla casa di Mountain View con le aziende costruttrici, ch...
  • Tutti gli smartphone con il “notch” come quello di iPhone XFebruary 13, 2018 Tutti gli smartphone con il “notch” come quello di iPhone X Dopo l’uscita di iPhone X sembra che gli smartphone dotati della stessa, iconica (e criticata) tacca sullo schermo, il cosiddetto notch, siano destinati a invadere il mercato. Il telefono Apple non è stato il primo ad adottare una soluzione del genere su un dispositivo mobile eppure ...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *