Cosa prevede il Rosatellum bis

La Camera ha accolto il Rosatellum bis, chiamato anche Rosatellum 2.0, con 375 voti favorevoli e 215 contrari, superando anche il voto segreto e lo scoglio dei franchi tiratori. Ora la legge passa al Senato.
La legge elettorale spacca il centrodestra, piace a Forza Italia e alla Lega Nord, non è accettabile invece per Fratelli d’Italia. Il M5S ha preso subito le distanze da un sistema che incentiva quelle coalizioni da cui il Movimento ha voluto prendere le distanze.
I sentimenti contrastanti sono illustrati bene dal presidente dei deputati di Fi Renato Brunetta, convinto che la Camera abbia accolto una buona legge. Gli fa eco Luigi Di Maio, l’uomo che il M5S ha scelto come candidato premier, che annuncia battaglia anche davanti al Quirinale.
La legge
Prevede un sistema elettorale misto, con il 36% dei seggi assegnati con il modello maggioritario e il 64% con quello proporzionale.
Il maggioritario prevede che 231 seggi alla Camera e 116 seggi al Senato vengano assegnati tramite i collegi uninominali, nei quali vince il candidato che ha ricevuto più voti.
Gli altri seggi vengono assegnati con il metodo proporzionale in collegi plurinominali e i listini saranno contenuti, da 2 a 4 candidati ognuno. Per essere attribuiti valgono i risultati conseguiti a livello nazionale tra le liste (anche coalizzate) che hanno superato la soglia di sbarramento del 3% (10% per le coalizioni). Il deputato eletto in un collegio uninominale e in almeno un collegio plurinominale viene considerato eletto in quello uninominale. Viene imposto un tetto alle pluricandidature, al massimo 5.
Nei collegi uninominali

Articoli correlati

  • M5S, il deputato assenteista che salva il mondo in barca a velaJuly 24, 2018 M5S, il deputato assenteista che salva il mondo in barca a vela Forse, tanto per riprendere la delirante intervista a Davide Casaleggio di ieri su La Verità, il Parlamento rischia davvero di diventare inutile se ci portiamo certa gente. Anzi, se i partiti – partiti, non movimenti, i movimenti reali restano fuori dalle aule – ci portano pers...
  • No, il taser alle forze dell’ordine non serveJuly 5, 2018 No, il taser alle forze dell’ordine non serve Una sperimentazione non si nega (quasi) a nessuno. Se avessimo la certezza che il taser, la famigerata pistola elettrica che fa molto costume ma (dice Amnesty International) può anche uccidere, sia stata introdotta davvero con l’obiettivo di capire se ha una reale efficacia deterrent...
  • Salvini-Di Maio, il governo del censimentoJune 20, 2018 Salvini-Di Maio, il governo del censimento Peccato che già esista. Altrimenti la parola dell’anno (o almeno dell’estate) sarebbe stata senz’altro questa: censimento. Non è bella come petaloso ma ce la teniamo. Negli ultimi due giorni Matteo Salvini e Luigi Di Maio hanno iniziato a sfidarsi su chi ce l&rsquo...
  • Giochi e scommesse, lo stop alla pubblicità è una vittoriaJuly 3, 2018 Giochi e scommesse, lo stop alla pubblicità è una vittoria Nel decreto dignità appena approvato dal consiglio dei Ministri c’è un articolo che prova finalmente a riportare un po’ di decoro nella giungla dei giochi e delle scommesse. È il numero 8. Una mossa forse un po’ troppo radicale, dicono alcuni, che porter&agr...
  • Conte incassa la fiducia alla CameraJune 6, 2018 Conte incassa la fiducia alla Camera Le votazioni alla Camera per la fiducia al governo Conte si sono chiuse alle 19:28 di mercoledì 6 giugno: 350 voti a favore, 236 contrari, 35 astenuti, rispettando così i pronostici della vigilia. Pd e Forza Italia hanno votato contro come anticipato du...
  • Perugia ci ricasca, dopo le scie chimiche ecco il patrocinio all’astrologiaJune 7, 2018 Perugia ci ricasca, dopo le scie chimiche ecco il patrocinio all’astrologia Grottesco che accada ancora nel comune in cui si tiene il festival del giornalismo – il più importante del genere – che di strategie contro le fake news ha riempito i programmi negli ultimi anni. Eppure Perugia ci ricasca. Dopo il patrocinio a un convegno sulle scie c...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *