(Foto: pixabay.com)La vicepresidente del gruppo Pd alla Camera Alessia Morani ha depositato questa mattina una proposta di legge per abolire la tariffazione a 28 giorni imposta dagli operatori di telefona fissa e di pay tv, chiedendo al Parlamento di intervenire con rapidità.
Il testo non disciplina solo la fatturazione mensile ma consegna maggiori poteri alle autorità di vigilanza, aumentando anche gli importi delle sanzioni che queste possono elevare e mettendole in condizione di esigere la restituzione degli importi che gli operatori hanno percepito non osservando la nuova fatturazione quando diventerà effettiva.
Un intervento che si sovrappone a quello con cui, a metà del mese di settembre appena trascorso, il commissario Francesco Posteraro dell’Autorità per le garanzie nelle telecomunicazioni (Agcom) ha deciso di avviare un procedimento contro gli operatori di telefonia mobile, un contesto diverso ma un segnale chiaro per la tutela dei consumatori.
Alessia Morani ha commentato “proponiamo una rimodulazione delle sanzioni e un loro aggiornamento, visto che in vent’anni gli introiti delle compagnie sono significativamente saliti e oggi le sanzioni non fungono più da deterrente“, rimodulazione che prevede multe da 500 mila a 5 milioni di euro. Inoltre, e solo per quegli operatori che incapperanno nelle ammende, sono previsti rimborsi per i clienti non inferiori ai 50 euro.
Sorridono le associazioni in difesa dei consumatori che da tempo portano avanti battaglie simili anche nei confronti degli operatori di telefonia mobile e, anche in questo ambito, la Camera si sta muovendo verso qualcosa di concreto.
Michele Meta, presidente Pd della commissione Trasporti, poste e telecomunicazioni della Camera,

Articoli correlati

  • Sicuro che tu non abbia diritto a una bolletta meno cara?July 16, 2018 Sicuro che tu non abbia diritto a una bolletta meno cara? Siamo un popolo di amanti delle bollette. La stragrande maggioranza di coloro che potrebbero ottenere forti sconti su luce e gas in Italia, infatti, non richiede il bonus energia. È quanto emerge dai dati dell’Autorità per l’Energia secondo cui solo il 30% degl...
  • The Conker, la sfera di design che diventa monolocaleAugust 7, 2018 The Conker, la sfera di design che diventa monolocale Un po’ casa sull’albero, un po’ monolocale in chiave contemporanea, un po’ opera di design da allestire in giardino. Quello che l’ex ingegnere di casa Rolls-Royce Jag Virdie ha messo a punto è un nuovo, graziosissimo capitolo nella storia delle case prefabbri...
  • Per le frequenze 5G spunta una nuova mini-gara da 200 milioniJuly 27, 2018 Per le frequenze 5G spunta una nuova mini-gara da 200 milioni Spunta una nuova asta per le frequenze destinate alla banda ultralarga mobile 5G. Il ministero dello Sviluppo economico, che l’11 luglio ha pubblicato il bando di gara per la procedura con importo minimo di 2,5 miliardi, sta sondando la possibilità di organizzare una nuova-mini asta...
  • Daryl Aiden, il fotografo influencer su Instagram usava le foto stockJune 25, 2018 Daryl Aiden, il fotografo influencer su Instagram usava le foto stock Il profilo Instagram di Daryl Aiden YowTutti influencer con le foto degli altri. Daryl Aiden Yow, un fotografo con base a Singapore, contava 104mila follower – al momento della stesura di questo articolo, sono già 101mila – ed era riconosciuto come fotografo non solo dal pubbli...
  • Lega, cosa c’è da sapere sul sequestro dei beni chiesto dalla CassazioneJuly 4, 2018 Lega, cosa c’è da sapere sul sequestro dei beni chiesto dalla Cassazione Foto LaPresse – Stefano PortaLa Corte di Cassazione ha disposto che tutti i fondi della Lega devono essere sequestrati ovunque essi si trovino, fino a risarcire lo Stato dei 49 milioni di euro ottenuti illecitamente tra il 2008 e il 2010, tramite una truffa sui rimborsi elettorali. Truffa p...
  • Vaccini, la ministra Grillo vuole “l’obbligo flessibile”August 9, 2018 Vaccini, la ministra Grillo vuole “l’obbligo flessibile” (foto: Stefano Montesi- Corbis/Corbis – Getty Images)La ministra della Salute Giulia Grillo ritorna sulle critiche che le sono state rivolte sui vaccini dall’Associazione nazionale dei presidi, unita nel non volere riconoscere come sufficiente l’autocertificazione per aprir...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *