(Foto: pixabay.com)La vicepresidente del gruppo Pd alla Camera Alessia Morani ha depositato questa mattina una proposta di legge per abolire la tariffazione a 28 giorni imposta dagli operatori di telefona fissa e di pay tv, chiedendo al Parlamento di intervenire con rapidità.
Il testo non disciplina solo la fatturazione mensile ma consegna maggiori poteri alle autorità di vigilanza, aumentando anche gli importi delle sanzioni che queste possono elevare e mettendole in condizione di esigere la restituzione degli importi che gli operatori hanno percepito non osservando la nuova fatturazione quando diventerà effettiva.
Un intervento che si sovrappone a quello con cui, a metà del mese di settembre appena trascorso, il commissario Francesco Posteraro dell’Autorità per le garanzie nelle telecomunicazioni (Agcom) ha deciso di avviare un procedimento contro gli operatori di telefonia mobile, un contesto diverso ma un segnale chiaro per la tutela dei consumatori.
Alessia Morani ha commentato “proponiamo una rimodulazione delle sanzioni e un loro aggiornamento, visto che in vent’anni gli introiti delle compagnie sono significativamente saliti e oggi le sanzioni non fungono più da deterrente“, rimodulazione che prevede multe da 500 mila a 5 milioni di euro. Inoltre, e solo per quegli operatori che incapperanno nelle ammende, sono previsti rimborsi per i clienti non inferiori ai 50 euro.
Sorridono le associazioni in difesa dei consumatori che da tempo portano avanti battaglie simili anche nei confronti degli operatori di telefonia mobile e, anche in questo ambito, la Camera si sta muovendo verso qualcosa di concreto.
Michele Meta, presidente Pd della commissione Trasporti, poste e telecomunicazioni della Camera,

Articoli correlati

  • This is Not a Sushi Bar incassa 450 mila euro dagli angeliFebruary 2, 2018 This is Not a Sushi Bar incassa 450 mila euro dagli angeli This is Not a Sushi Bar, catena milanese di ristoranti di sushi non convenzionale (a domicilio, d’asporto o al tavolo) nata nel 2007 e oggi attiva con quattro punti vendita, ha incassato un investimento da 450 mila euro, organizzato da Nuvolab, l’acceleratore fondato da Francesco...
  • Startup, solo 70 su 8mila hanno un sito che funziona davveroFebruary 8, 2018 Startup, solo 70 su 8mila hanno un sito che funziona davvero Foto: Getty ImageQuanto sono digitalizzate le startup innovative italiane? Nel pieno di un dibattito a tratti apocalittico che va in scena ormai da mesi, e non solo in Italia, rispetto al futuro del mondo delle giovani imprese ad alto tasso di innovazione, arriva la nuova edizione di Startup Seo ...
  • Quanto vale l’Iva nei 28 Paesi dell’Unione europea?January 18, 2018 Quanto vale l’Iva nei 28 Paesi dell’Unione europea? Anche per quest’anno, l’aumento dell’IVA è un problema che gli italiani si potranno permettere di inserire nella lista di “Cose di cui preoccuparsi l’anno prossimo”. Sulla base della Legge di Bilancio 2018, per quest’anno non ci saranno variaz...
  • DigiTouch: cede 66,8% Audiens a Bango per 2,5 mln e 500mila warrantsJanuary 24, 2018 DigiTouch: cede 66,8% Audiens a Bango per 2,5 mln e 500mila warrants Un’operazione da 2,5 milioni di euro in denaro e azioni (poco più di un milione la parte cash) e 500 mila warrants per la cessione del 66,8% delle quote societarie della controllata Audiens, fondata nel 2014 e fra le prime società in Europa a integrare e commercializzare i da...
  • Cartolarizzazioni di Npl leasing, rispunta emendamento alla Camera. Libererebbe risorse per 6,3 mldDecember 14, 2017 Cartolarizzazioni di Npl leasing, rispunta emendamento alla Camera. Libererebbe risorse per 6,3 mld Rispunta un emendamento in tema di Npl e cartolarizzazioni nel testo della legge di bilancio 2018 che andrà all’esame dell’aula della Camera nei prossimi giorni. Lo scrive oggi MF Milano Finanza. Dopo che tutto il pacchetto dedicato alle nuove...
  • Nel 2018 aumentano sensibilmente i prezzi delle sigarette elettronicheJanuary 8, 2018 Nel 2018 aumentano sensibilmente i prezzi delle sigarette elettroniche (Immagine: pixabay)Da gennaio i liquidi per ricaricare le sigarette elettroniche passano sotto il controllo al Monopolio di stato che ha imposto una tassa fissa di 0,37344 euro più Iva per ogni millilitro; vale a dire circa 5 euro ogni flacone da 10 millilitri di liquido da vaporizzare con...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *