40 sono i nuovi 20, Hollywood ha smesso di rischiare?

C’era una volta la commedia romantica americana. Senza scomodare Billy Wilder, pensiamo al tipico prodotto medio degli ultimi decenni, di incasso semi-sicuro, con pochi rischi narrativi e schemi ricorrenti collaudati. Ingredienti di base: una trama semplice ma efficace, una protagonista tendenzialmente bionda (prima Meg Ryan, poi Cameron Diaz, in questo caso Reese Whiterspoon) e una spruzzata di scenari californiani per dare quel tocco di incanto in più.

La regista Hallie Meyers-Shyer, figlia d’arte di Nancy Meyers e Charles Shyer, recupera questi ingredienti e li mescola nella sua opera d’esordio 40 sono i nuovi 20, dimenticando però a casa un barlume di originalità. Sulla carta, e sul trailer, sembrerebbe una commedia goliardica su una Peter Pan in gonnella, magari un confronto sentimentale tra una “milf” e un “toy boy”, invece siamo di fronte alla classica storia di coronamento duplice del sogno americano. Da una parte un ragazzino che insieme ai suoi amici sogna di lavorare nel mondo del cinema, dall’altra una donna sulla via del divorzio che sogna una nuova felicità. Arriverà grazie all’incontro casuale con il giovane aspirante regista interpretato da Pico Alexander, una faccia troppo perbene per incarnare la tentazione e la malizia di uno che a 27 anni dovrebbe convincere una mamma a perdere la testa per lui (sarebbe stato più credibile uno a caso dei protagonisti di Posh, per dire).

Lontano mille miglia dalle riuscite commedie sentimentali della compianta Nora Ephron, ma anche dai prodotti commerciali ma gustosi firmati dai suoi genitori (da What Women Want a È complicato),

Articoli correlati

  • Sharknado 5: Global Swarming. Gli squali volanti invadono il mondoAugust 25, 2017 Sharknado 5: Global Swarming. Gli squali volanti invadono il mondo [Avviso per chi teme gli spoiler in Sharknado: attenzione, lievi spoiler!] “Shark! Go, go, go, go, go, go, go / Run away from the sharknado / It’s your greatest foe, foe, foe / Don’t wanna get eaten by the sharknado “/ : così recita la canzoncina – di quelle c...
  • Le prime immagini di Cable in Deadpool 2August 8, 2017 Le prime immagini di Cable in Deadpool 2 “Tutti abbiamo uno zio imbronciato e armato fino ai denti che viene dal futuro“: così Ryan Reynolds, con la solita ironia che contraddistingue i suoi post social, ha annunciato su Twitter la prima immagine dell’attore Josh Brolin nei panni di Cable, il mutante d...
  • Star Wars: Gli ultimi jedi, una svolta imprevista per Luke Skywalker?August 9, 2017 Star Wars: Gli ultimi jedi, una svolta imprevista per Luke Skywalker? POSSIBILI SPOILER su Star Wars: Gli ultimi jedi C’è ovviamente moltissima attesa per quanto riguarda l’arrivo, il prossimo dicembre, di Star Wars: Gli ultimi jedi, il secondo capitolo della nuova trilogia che vede come protagonista la giovane Rey. Alla fine della pellicola prec...
  • Come ti ammazzo il bodyguard e il declino della commedia americanaOctober 6, 2017 Come ti ammazzo il bodyguard e il declino della commedia americana Il cinema americano non fa più commedie vere. Fa film comici semmai. Le commedie, cioè i racconti plausibili ed umoristici, che non siano pieni zeppi di gag ma abbiano un equilibrio narrativo più sofisticato, non esistono più. L’industria e il pubblico le ha...
  • Forse dovremmo smetterla di odiare i remake (e i seguiti)August 3, 2017 Forse dovremmo smetterla di odiare i remake (e i seguiti) Ormai la scena si ripete identica almeno una volta a settimana: una casa di produzione annuncia il seguito o un remake di una qualunque opera dell’intelletto umano e puntualmente si alza il coro greco degli indignati: “Ce n’era bisogno? Non esistono più le idee originali?...
  • Valerian e la Città dei Mille Pianeti, la recensione di un flop annunciatoSeptember 20, 2017 Valerian e la Città dei Mille Pianeti, la recensione di un flop annunciato Valerian e la Città dei Mille Pianeti arriva finalmente al cinema anche in Italia. Finalmente perché nella maggior parte del mondo il film di Luc Besson è uscito a luglio. Sapete bene come vanno queste cose: noi italiani d’estate preferiamo andare al mare, fare aperitiv...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *