Altagamma, torna il premio per le giovani imprese italiane

Ai nastri di partenza la terza edizione del “Premio giovani imprese – Believing in the Future”, ideato e promosso da Fondazione Altagamma per sostenere le giovani imprese culturali e creative italiane nei settori della moda, gioielleria, design, hotellerie, food&beverage, motori (auto e nautica) e imprese digitali.
Il premio è promosso in collaborazione con Borsa Italiana, Maserati e SDA Bocconi; le candidature dovranno essere inviate entro il 30 ottobre 2017. Il premio è rivolto a tutte le realtà italiane presenti sul mercato da non più di 10 anni, con una struttura distributiva fisica e i cui prodotti esprimano qualità e  contemporaneità (qui trovate il regolamento completo).
Caratteristica del programma è di rivolgersi non ai singoli talenti creativi ed imprenditoriali quanto ad aziende che, pur giovani, stanno svolgendo un percorso promettente di consolidamento e che possono trovare in Altagamma e nei partner del progetto un supporto importante per la crescita. Le candidature saranno valutate da parte dell’advisory board che selezionerà 3 nominativi per ciascuna categoria, per un totale di 21 finalisti.
I 7 vincitori saranno quindi decretati e premiati il 22 novembre a Roma, nel corso della cena di gala di che precede tradizionalmente la giornata Altagamma.
Ai vincitori saranno messi a disposizione la membership gratuita nella categoria Honorary Members, un percorso di training e l’opportunità di esplorare l’interesse di possibili investitori internazionali da parte di Borsa Italiana, un programma formativo in vari dipartimenti aziendali da parte di Maserati e una giornata di executive management training in Bocconi.
The post Altagamma, torna il premio per le giovani imprese italiane

Articoli correlati

  • Make to Care, un gruppo di 19enni lancia la sfida alla disabilitàNovember 30, 2017 Make to Care, un gruppo di 19enni lancia la sfida alla disabilità Creare. Fare. Condividere. Curare. Sono queste le parole d’ordine lanciate dal contest di Sanofi Genzyme – l’area di Sanofi dedicata a malattie rare, sclerosi multipla, immunologia e oncologia – il Make to Care. Oltre 100 innovatori arrivati da ogni angolo del mondo, ...
  • Aumentano le startup italiane, ma non riescono a crescereDecember 20, 2017 Aumentano le startup italiane, ma non riescono a crescere Le startup presenti sul territorio nazionale sono più che raddoppiate in due anni e oggi sono poco più di 8mila. A scattare un’istantanea completa del settore è stata la Relazione annuale sulle startup e piccole e medie imprese innovative, presentata oggi dal Ministero ...
  • Perché l’Italia non riesce ad attirare investimenti sulle sue startupFebruary 6, 2018 Perché l’Italia non riesce ad attirare investimenti sulle sue startup Ci sono startup e startup. La scaleup è una startup che riesce a raccogliere oltre un milione di dollari. La cifra rappresenta il soffitto di cristallo per accedere al mondo delle imprese vincenti. E si porta dietro un cambio di categoria dello spirito (e di nome): da startu...
  • Quali sono le migliori startup dell’anno secondo StartupItaliaDecember 19, 2017 Quali sono le migliori startup dell’anno secondo StartupItalia Greenrail vince la seconda edizione di StartupItalia! Open SummitDalla Sicilia al Minnesota. Greenrail è la startup italiana dell’anno. Lo ha decretato la giuria (composta da oltre 100 investitori e rappresentanti di aziende) della seconda edizione di StartupItalia! Open Summit, che ...
  • Quali sono le startup che hanno vinto il Premio nazionale dell’InnovazioneDecember 5, 2017 Quali sono le startup che hanno vinto il Premio nazionale dell’Innovazione 1,6 milioni di euro per l’innovazione: oltre 600.000 euro in denaro e circa 1 milione in servizi, offerti dagli Atenei e dagli incubatori soci di PNICube. Al termine di quarantott’ore di presentazione sono stati nominati i vincitori della quindicesima edizione del Premio Naz...
  • È made in Italy il tessuto in grafene a prova di fiammaJanuary 25, 2018 È made in Italy il tessuto in grafene a prova di fiamma (Foto: Directa Plus)Un tessuto antifiamma a base di grafene. È l’ultimo brevetto di Directa Plus, di Como, primo produttore europeo e quarto a livello mondiale del materiale innovativo. Il brevetto, depositato negli Stati Uniti (è il sedicesimo per l’azienda), si chiama ...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *