artificio
Crolli e rimbalzi istantanei dei prezzi. Flash crash che sembrano scomparsi ma, in realtà, sono ancora ben presenti nelle Borse. Certo, non si vedono più, anche grazie alla stretta dei regolatori, tonfi monstre come quello del 5 maggio 2010 a Wall Street. Ma i terremoti flash continuano a colpire: dalla sterlina (19 maggio del 2017) ai titoli di Amazon (mini flash crash del 9 giugno scorso) fino al future sull’argento (7 luglio 2017). Un susseguirsi di “scrolloni”
Articolo sul Sole 24 Ore del 12 ottobre 2017
L’articolo Borsa, le zone d’ombra dell’intelligenza artificiale sembra essere il primo su Info Data.

Articoli correlati

  • Le principali 20 Borse del mondo. Le performance a confrontoOctober 27, 2017 Le principali 20 Borse del mondo. Le performance a confronto borse Piccolo non sempre è bello, ma qualche volta sì. Le medie imprese con requisiti d’eccellenza – che Borsa italiana ha fatto diventare Star – sono quelle che hanno regalato le migliori soddifazioni agli investitori. Lo certifica l’ultima pubblicazione In...
  • Politica: l’agenda di fine legislatura. C’è  tempo per 3 provvedimenti su 10October 31, 2017 Politica: l’agenda di fine legislatura. C’è tempo per 3 provvedimenti su 10 agenda L’aula del Senato sarà impegnata con la sessione di bilancio fino al 25 novembre. Dal 26 novembre si apre una finestra di tre settimane che ha già tutte le sembianze di un ingorgo parlamentare. Ci sono infatti in lista d’attesa per l’approvazione finale ben...
  • La borsa portacomputer che ricarica tutti i dispositiviAugust 28, 2017 La borsa portacomputer che ricarica tutti i dispositivi Fermiamoci a riflettere un attimo: ogni giorno quanti dispositivi portiamo con noi? Lo smartphone è onnipresente, il portatile per molti di noi è imprescindibile e poi c’è il tablet. Qualcuno avrà anche il lettore di ebook e magari la sigaretta elettronica e perc...
  • Dazi, accordo rinviato. La posta in gioco tra Europa e CinaSeptember 13, 2017 Dazi, accordo rinviato. La posta in gioco tra Europa e Cina dazi Il punto più controverso è l’onere della prova della distorsione di mercato, la quale giustificherebbe l’applicazione di misure straordinarie come i dazi. Il Parlamento sostiene la posizione delle imprese dei Paesi a trazione manifatturiera (l’Italia è...
  • Rating, l’ultima promozione dell’Italia risale a 15 anni faSeptember 20, 2017 Rating, l’ultima promozione dell’Italia risale a 15 anni fa rating Sono ormai trascorsi oltre 15 anni da quel fatidico 17 giugno 2002, giorno in cui l’Italia ricevette l’ultima promozione da parte di un’agenzia di rating: fu Fitch ad allinearsi alle «sorelle» portando il giudizio sul debito a lungo termine ad ...
  • La mappa dei reati commessi dagli stranieriSeptember 28, 2017 La mappa dei reati commessi dagli stranieri crimini Le statistiche sono rimaste riservate. Ma da oltre due mesi stanno sul tavolo del ministro dell’Interno, Marco Minniti. Sono la radiografia aggiornata al 31 luglio 2017 dei reati commessi dagli stranieri. Spiega, in fondo, la politica dell’attuale ministro: sicurezza e accogl...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *