artificio
Crolli e rimbalzi istantanei dei prezzi. Flash crash che sembrano scomparsi ma, in realtà, sono ancora ben presenti nelle Borse. Certo, non si vedono più, anche grazie alla stretta dei regolatori, tonfi monstre come quello del 5 maggio 2010 a Wall Street. Ma i terremoti flash continuano a colpire: dalla sterlina (19 maggio del 2017) ai titoli di Amazon (mini flash crash del 9 giugno scorso) fino al future sull’argento (7 luglio 2017). Un susseguirsi di “scrolloni”
Articolo sul Sole 24 Ore del 12 ottobre 2017
L’articolo Borsa, le zone d’ombra dell’intelligenza artificiale sembra essere il primo su Info Data.

Articoli correlati

  • Università, in 7mila hanno diritto alla borsa di studio. Ma non la ricevonoAugust 10, 2018 Università, in 7mila hanno diritto alla borsa di studio. Ma non la ricevono A guardare il bicchiere mezzo pieno, c’è un incremento significativo, rispetto allo scorso anno, degli universitari che ricevono una borsa di studio. E il gap tra quelli che hanno diritto ad una misura di sostegno economico e quelli ai quali viene effettivamente assegnata non è...
  • La procura di Genova chiede il fallimento per Qui! Group. Kkr vuole escutere il pegno sul 91,8% del capitaleAugust 27, 2018 La procura di Genova chiede il fallimento per Qui! Group. Kkr vuole escutere il pegno sul 91,8% del capitale Qui! Group, l’operatore genovese del settore del welfare aziendale, dei buoni pasto, dei sistemi di pagamento e dei programmi di fidelizzazione, fondato e guidato da Gregorio Fogliani e parte della community Elite di Borsa Italiana, rischia il fallimento. Lo scorso 23 agosto ...
  • Wall Street e business riscoprono le criptovalute: Bitcoin torna sopra 7000 dollariJuly 18, 2018 Wall Street e business riscoprono le criptovalute: Bitcoin torna sopra 7000 dollari Dopo un lungo periodo di stagnazione, in cui non sembrava riuscire a staccarsi dalla soglia dei 6mila dollari, il bitcoin è tornato a correre risalendo sopra 7mila dollari. Con un rimbalzo attorno al 20% nell’ultima settimana, per più della metà concentrato nelle ultim...
  • Musica, incassi in crescita: ma agli artisti va solo il 12%August 22, 2018 Musica, incassi in crescita: ma agli artisti va solo il 12% Sono gli artisti l’anello debole dell’industria musicale. Benché tutto ruoti intorno alle loro performance infatti, questi ultimi beneficiano solo di una minima fetta dei guadagni dell’intero settore. Secondo un rapporto della banca d’affari Citigroup, basato s...
  • Lyft punta all’Ipo: testa a testa con Uber verso Wall StreetAugust 31, 2018 Lyft punta all’Ipo: testa a testa con Uber verso Wall Street Uber si prepara alla quotazione nella seconda metà del 2019, ma potrebbe essere superata all’ultima curva dalla principale rivale. Lyft, il numero due globale del noleggio auto con conducente, avrebbe infatti avviato i primi contatti sulla strada verso l’offerta pubblica inizi...
  • Facebook chiede alle banche i dati dei clientiAugust 8, 2018 Facebook chiede alle banche i dati dei clienti Facebook ha chiesto alle principali banche statunitensi di condividere informazioni finanziarie dettagliate sui loro clienti, comprese le transazioni con carta di credito e i saldi dei conti correnti al fine di offrire nuovi servizi agli utenti. Facebook, riporta il Wall Street Jou...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *