Il giro d’affari globale dei semiconduttori dovrebbe superare quota 410 miliardi di dollari nel 2017, segnando un incremento del 19,7% rispetto all’anno precedente e la crescita più elevata a partire dal 2010, quando il fatturato di questo comparto registrò un’impennata di circa il 32%. Il dato reso pubblico oggi dalla società di ricerca Gartner riflette dunque la grande dinamicità della domanda di memorie e chip al cospetto di una tendenza che vede le vendite di personal computer in persistente calo da diversi trimestri a questa parte (ne parliamo nel prosieguo dell’articolo). Un dato che ci dice anche come i semiconduttori, per cui si stima un ulteriore salto in avanti del 4% nel 2018, stiano alimentando industrie alternative a quella dei pc, dalle macchine intelligenti ai dispositivi indossabili e via dicendo.Il Governo cinese investirà 160 miliardi di dollari nei prossimi dieci anniLe memorie, come ha sottolineato Jon Erensen, research director in Gartner, continuano a guidare il mercato a valore dei semiconduttori; per il 2017 si prevede possano crescere del 57% in virtù di un aumento dei prezzi legato alla penuria di componenti (il discorso vale soprattutto per le Dram) rispetto alla domanda. Lo shortage di memorie, dicono ancora gli analisti, si sta allargando anche ad altre categorie di semiconduttori, vedi i sensori non ottici e analogici, segno ulteriore della diversificazione che sta interessando l’intero settore. La Cina, in questo scenario, sta diventando una culla sempre più florida per la produzione di chip, wafer e circuiti integrati (di Tsmc, GlobalFoundries, Powerchip e

Articoli correlati

  • Smartphone, pc e tablet per un abitante della Terra su treFebruary 1, 2018 Smartphone, pc e tablet per un abitante della Terra su tre Metti insieme gli smartphone, i pc desktop quelli da scrivania, i computer portatili e i tablet in genere e otterrai questo numero: 2,32 miliardi. Nel 2018 i giganti dell’elettronica venderanno un prodotto a un abitante sulla Terra su tre. La previsione è di Gartner che ogni anno cal...
  • Quanto vale la gadget-economy?January 7, 2018 Quanto vale la gadget-economy? Lo scorso anno gli stand allestiti dalle oltre 4mila imprese partecipanti attirarono più di 184mila visitatori. Numeri che il Ces, Consumer electronic show in programma a Las Vegas dal 9 al 12 gennaio, si prepara a confermare. Tanto più che quello legato all’elettronica di con...
  • Come proteggere il tuo computer da Meltdown e SpectreJanuary 5, 2018 Come proteggere il tuo computer da Meltdown e Spectre (Foto: Graz University of Technology)Il 2018 tecnologico non poteva probabilmente cominciare peggio, aperto dalla notizia di due bug che insieme coinvolgono la quasi totalità dei microprocessori per computer e smartphone più diffusi messi in commercio negli ultimi 20 anni. Meltdown ...
  • Bitcoin: così i nostri computer vengono usati come minatori (a nostra insaputa)December 27, 2017 Bitcoin: così i nostri computer vengono usati come minatori (a nostra insaputa) Quello dei bitcoin è un piatto troppo ricco per passare indenne dai tentacoli dei cyber criminali. L’ascesa del valore della criptovaluta ha dato una scossa importante al mondo finanziario. Ma all’ombra di questo fenomeno inarrestabile, si muovono i pirati informatici di mezzo...
  • Scuola: quanti sono gli ispettori in Italia? Meno degli altri PaesiDecember 5, 2017 Scuola: quanti sono gli ispettori in Italia? Meno degli altri Paesi scuola Doveva rappresentare la prima grande “operazione trasparenza” ad ampio raggio della scuola italiana, a vantaggio di famiglie e studenti. Ma utile anche a insegnanti e presidi, per migliorare, laddove se ne fosse rilevato il bisogno, la qualità dell’offerta formati...
  • Windows Hello si può ingannare con una foto (a infrarossi)December 22, 2017 Windows Hello si può ingannare con una foto (a infrarossi) Tempi duri per la reputazione delle soluzioni di riconoscimento facciale più diffuse. Dopo le critiche piovute recentemente su Face ID, anche il più datato Windows Hello è finito nell’occhio del ciclone in questi giorni per via di una ricerca realizzata e diffusa dalla...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *