lettori
La ripresa è arrivata, ma come si legge già nelle prime righe del “Rapporto sullo stato dell’editoria in Italia nel 2017”, presentato ieri durante la prima giornata della Fiera internazionale del libro di Francoforte «non è arrivata nel modo e con l’intensità» attesa. E soprattutto, a incombere è un «peccato capitale del nostro mercato: avere il minor numero di lettori tra le editorie avanzate». Qui i dati non lasciano scampo: la media italiana si attesta sul 40,5% nel 2016, al di sotto del 62,2% della Spagna, del 68,7% della Germania, del 73% negli Usa, dell’83% del Canada, dell’84% della Francia fino al 90% della Norvegia.
Articolo sul Sole 24 Ore del 12 ottobre 2017
L’articolo Editoria: libri in ripresa, ma calano i lettori sembra essere il primo su Info Data.

Articoli correlati

  • Ryanair, tutto sugli scioperi di luglioJuly 6, 2018 Ryanair, tutto sugli scioperi di luglio Il mese di luglio potrebbe rivelarsi tutt’altro che semplice per Ryanair e per i suoi passeggeri. In questi giorni è infatti stata annunciata una serie di scioperi che andrà inevitabilmente a impattare sul regolare servizio della compagnia aerea low cost, creando inevitabili d...
  • Decreto dignità, cosa cambia per i contratti a termineJuly 3, 2018 Decreto dignità, cosa cambia per i contratti a termine (Immagine: pixabay/CC)Nella serata di ieri è arrivato il via libera del Consiglio dei ministri al Decreto Dignità. Il primo passo del governo, come affermato dal ministro dello Sviluppo economico e del Lavoro, Luigi Di Maio, nella direzione di una guerra alla precarietà....
  • Scuola e vaccini, che cosa devono fare i genitori?September 7, 2018 Scuola e vaccini, che cosa devono fare i genitori? (foto: Pixabay)È stata un’estate complicata per i vaccini, fino alla fine. Nei giorni scorsi è arrivata la notizia dell’inversione di rotta della maggioranza sull’emendamento presentato a inizio agosto e approvato dal Senato, con cui si sarebbe permesso a...
  • Ecco come l’invecchiamento frena la crescita. I numeri e le proiezioniAugust 21, 2018 Ecco come l’invecchiamento frena la crescita. I numeri e le proiezioni Come si legge sul Sole 24 Ore il progressivo invecchiamento della popolazione non provocherà solo un aumento per spesa pubblica per pensioni, salute e assistenza ma potrebbe avere effetti avversi anche sulla crescita potenziale. L’avvertimento arriva dall’ultimo Bollettino econ...
  • Perché in Italia l’informazione sulla politica è considerata di parte?August 1, 2018 Perché in Italia l’informazione sulla politica è considerata di parte? In Italia l’informazione sulla politica è percepita di parte. Un po’ ce lo aspettavamo ma leggerlo nero su bianco fa una certa impressione. Solo il 36%degli italiani è convinto che il sistema dei media (giornali, radio, tv e online) sia accurato e corretto nel riportare ...
  • Ecco perché le biblioteche hanno ancora senso, specie per chi non ha studiatoAugust 31, 2018 Ecco perché le biblioteche hanno ancora senso, specie per chi non ha studiato Recenti dati Istat  in merito all’utilizzo delle biblioteche in Italia, fanno emergere due aspetti importanti: primo, in media solo il 15% delle persone con più di 6 anni – quindi includendo anche gli studenti di tutte le età – ha frequentato una biblioteca ne...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *