(foto: Ian Glover/Flickr)Sono i National Institute of Health a darne la notizia: l’atlante delle differenze nel genoma umano che influenzano l’espressione dei geni è stato completato. Tradotto per i non addetti ai lavori, vuol dire che gli scienziati ora hanno uno strumento in più per studiare le diversità biologiche tra gli individui a livello genetico, per esempio da cosa dipende il diverso colore dei capelli o la predisposizione a sviluppare certe patologie.
La mappa è il risultato finale del progetto Genotype-Tissue Expression (GTEx), nato proprio per indagare come le differenze in specifiche regioni nel nostro dna influenzino l’accensione e lo spegnimento dei geni. Il materiale genetico di ciascun individuo, infatti, presenta delle differenze non solo nei geni (le sequenze che codificano per le proteine), ma anche in quei tratti che controllano quando e quanto un determinato gene viene acceso, o espresso. Questo processo è chiamato appunto espressione genica e regola la produzione delle proteine, che, alla fine,sono le responsabili della manifestazione dei caratteri osservabili come il colore degli occhi.
I ricercatori che hanno preso parte a GTEx, finanziati appunto dall’Nih, hanno svolto un lavoro estremamente prezioso, secondo Simona Volpi, direttore del programma presso il National Human Genome Research Institute (Nhgri), perché hanno analizzato come le variazioni nel genoma umano influenzano l’espressione genica a livello inter-individuale (tra individui diversi), intra-individuale (nello stesso individuo) e persino a livello dei singoli tessuti.
L’atlante sta già dando i suoi frutti: è recentissima, infatti, la pubblicazione sulla prestigiosa rivista Nature di un articolo che partendo dai dati GTEx mappa gli Expression Quantitative Trait

Articoli correlati

  • Editing genetico, Crispr diventa ancora più preciso nella correzione del dnaAugust 20, 2018 Editing genetico, Crispr diventa ancora più preciso nella correzione del dna Crispr è stata salutata come la più precisa tecnologia di editing genetico mai sviluppata. Ma anche quando parliamo di autentiche rivoluzioni tecnologiche, c’è sempre spazio per i miglioramenti. Un esempio è quello che arriva in questi giorni dalla University of ...
  • Arriva il neutrino sterile, la particella che non dovrebbe esistereJune 4, 2018 Arriva il neutrino sterile, la particella che non dovrebbe esistere (foto: Fermi National Accelerator Laboratory. Interno dell’esperimento MiniBooNE)Al Fermilab di Chicago appare una nuova particella che non sarebbe dovuta esistere: l’esperimento MiniBooNe ha individuato una prova di un nuovo neutrino, definito sterile, dato che non interagisce ...
  • Come fa il koala a mangiare il tossico eucalipto? Lo svela il suo genomaJuly 3, 2018 Come fa il koala a mangiare il tossico eucalipto? Lo svela il suo genoma (foto: © Alizada Studios / Fotolia)È stato sequenziato per la prima volta il genoma del koala, il popolare piccolo orso che da tempo è un simbolo del continente australiano. Ad aver svolto questo lavoro è un team internazionale guidato dall’Università di Si...
  • Il cervello dell’uomo è così grande a causa di un “errore” geneticoAugust 21, 2018 Il cervello dell’uomo è così grande a causa di un “errore” genetico (foto: iLexx/iStock / Getty Images Plus)Il cervello umano è più grande di quello di altri primati. Ma non è sempre stato così: durante l’evoluzione le sue dimensioni sono circa triplicate. Questi cervelloni (per dimensioni più che per maggi...
  • Herpes e Alzheimer: forse c’è un collegamentoJune 22, 2018 Herpes e Alzheimer: forse c’è un collegamento (foto: KTSDESIGN/Science Photo Library/Getty Images)Gli Herpes virus e l’Alzheimer potrebbero essere collegati. A mostrarlo è una vasta ricerca guidata dal team della Icahn School of Medicine at Mount Sinai, a New York, che ha analizzato un vasto campione di tessuti cerebrali in per...
  • Il nuovo governo  M5s e Lega alla prova dei numeri. Come si misura un esecutivo?June 15, 2018 Il nuovo governo M5s e Lega alla prova dei numeri. Come si misura un esecutivo? Ora che è nel pieno delle sue funzioni, dopo il voto gemello di fiducia in Camera e Senato, è arrivato il momento in cui cominciare a valutare l’attività del nuovo governo. Per farlo conviene andare al di là di programmi, promesse elettorali o pregiudizi, e conce...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *