5 cose che abbiamo imparato dalle Kardashian in 10 anni

Il 14 ottobre 2007 debuttava su E!, il canale americano dedicato al gossip di Hollywood e ai reality show, un programma destinato a cambiare il volto dell’intrattenimento e dei social media: Keeping up with the Kardashians (da noi andato in onda per alcune stagioni col titolo A spasso con le Kardashian) celebra dunque quest’anno i suoi dieci anni di messa in onda.
Il programma segue in presa diretta la vita e gli affari sia sentimentali sia economici della numerosa famiglia allargata dei Kardashian: oltre alla momager (madre + manager) Kris Jenner, ci sono principalmente le figlie avute dal primo matrimonio, Kim, Kourtney e Khloé, e quelle avute dal secondo matrimonio con Caitlyn Jenner (prima conosciuta come Bruce Jenner, campione olimpionico negli anni Ottanta): Kendall e Kylie. Tutte con la K.
L’idea di un reality su di loro venne al conduttore e produttore americano Ryan Seacrest sulla scia di programmi come The Osbournes, in cui la famiglia del cantante Ozzy si offendeva in continuazione di fronte alle telecamere (grande successo), e della sitcom The Simple Life, in cui le ereditiere Paris Hilton e Nicole Ritchie si calavano nei panni di umili professionisti (grandissimo successo).
Raggiungendo clamore e ascolti senza precedenti, nello scorso decennio, le Kardashian hanno dimostrato come la fama sia quasi una condizione mentale (veicolata soprattutto dai soldi) e che non c’è nulla che non possa essere tramutato in un’occasione di business. Inoltre hanno saputo modellare ulteriormente un immaginario e modificato il modo in cui le celebrità si pongono mediaticamente, soprattutto sui social.
Ma

Articoli correlati

  • 5 cose che abbiamo imparato da QuarkMarch 19, 2018 5 cose che abbiamo imparato da Quark Il 18 marzo 1981 andava in onda la prima puntata di Quark, storica trasmissione di divulgazione scientifica condotta da Piero Angela che fu il capostipite di moltissimi spin-off e dimostrò che il pubblico italiano era anche avido di conoscenza e non solo di lustrini, sceneggiati e canzoni....
  • LA to Vegas, la comedy sui più strani pendolari d’AmericaMarch 30, 2018 LA to Vegas, la comedy sui più strani pendolari d’America “C’è gente che vola tutti i weekend da Los Angeles a Las Vegas. Ecco la loro storia”. È sufficiente la frase di apertura della nuova serie comedy LA to Vegas per descriverne le potenzialità e i limiti.LA to Vegas è la classica storia am...
  • Una serie di sfortunati eventi 2, la serie più hipster di NetflixMarch 29, 2018 Una serie di sfortunati eventi 2, la serie più hipster di Netflix Una delle poche certezze che abbiamo nella vita è che “il libro è migliore del film”. Non importa quale sia il libro o il film in questione, non è necessario neanche prendere in considerazione la qualità del film: si tratta di un assioma, un mantra che sent...
  • 5 cose da sapere sulla misteriosa serie teen Skam ItaliaMarch 20, 2018 5 cose da sapere sulla misteriosa serie teen Skam Italia Se non siete adolescenti che passano la loro vita fra gruppi di Facebook e storie su Instagram, probabilmente di Skam non avete mai sentito parlare. Eppure è forse il fenomeno televisivo globale più interessante degli ultimi anni. Nata nel 2015 in Norvegia, questa serie tv a met&agr...
  • The Handmaid’s Tale, quando abbiamo smesso di lottare per i nostri diritti?May 3, 2018 The Handmaid’s Tale, quando abbiamo smesso di lottare per i nostri diritti? Il terzo episodio della seconda stagione di The Handmaid’s Tale, dal 3 maggio su Tim Vision, non avrà certo l’intensità agghiacciante dei primi due episodi già online con cui si è aperto questo nuovo ciclo, ma di sicuro porta con sé una dolorosa e st...
  • Che cosa aspettarsi da The Rain, la serie danese di fantascienza su NetflixMay 1, 2018 Che cosa aspettarsi da The Rain, la serie danese di fantascienza su Netflix La Danimarca, semplicemente, non fa “hyped shows”. Lo dice Christian Potalivo, creatore assieme a Jannik Tai Mosholt della serie tv The Rain (in onda su Netflix dal 4 maggio), per spiegare che tipo di novità sia stato per loro e per la Danimarca realizzare una serie televisiva ...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *