5 cose che abbiamo imparato dalle Kardashian in 10 anni

Il 14 ottobre 2007 debuttava su E!, il canale americano dedicato al gossip di Hollywood e ai reality show, un programma destinato a cambiare il volto dell’intrattenimento e dei social media: Keeping up with the Kardashians (da noi andato in onda per alcune stagioni col titolo A spasso con le Kardashian) celebra dunque quest’anno i suoi dieci anni di messa in onda.
Il programma segue in presa diretta la vita e gli affari sia sentimentali sia economici della numerosa famiglia allargata dei Kardashian: oltre alla momager (madre + manager) Kris Jenner, ci sono principalmente le figlie avute dal primo matrimonio, Kim, Kourtney e Khloé, e quelle avute dal secondo matrimonio con Caitlyn Jenner (prima conosciuta come Bruce Jenner, campione olimpionico negli anni Ottanta): Kendall e Kylie. Tutte con la K.
L’idea di un reality su di loro venne al conduttore e produttore americano Ryan Seacrest sulla scia di programmi come The Osbournes, in cui la famiglia del cantante Ozzy si offendeva in continuazione di fronte alle telecamere (grande successo), e della sitcom The Simple Life, in cui le ereditiere Paris Hilton e Nicole Ritchie si calavano nei panni di umili professionisti (grandissimo successo).
Raggiungendo clamore e ascolti senza precedenti, nello scorso decennio, le Kardashian hanno dimostrato come la fama sia quasi una condizione mentale (veicolata soprattutto dai soldi) e che non c’è nulla che non possa essere tramutato in un’occasione di business. Inoltre hanno saputo modellare ulteriormente un immaginario e modificato il modo in cui le celebrità si pongono mediaticamente, soprattutto sui social.
Ma

Articoli correlati

  • Game of Thrones, individuato l’hacker responsabile dei leakNovember 22, 2017 Game of Thrones, individuato l’hacker responsabile dei leak La settima stagione di Game of Thrones, andata in onda quest’estate battendo ogni record di ascolto, è stata anche fra le più funestate dai leak che hanno caratterizzato perfino le settimane prima della sua messa in onda. Prima del debutto, infatti, in seguito a un attacco inf...
  • Amazon Prime Video, tutte le serie tv in arrivo a febbraioJanuary 29, 2018 Amazon Prime Video, tutte le serie tv in arrivo a febbraio A febbraio Amazon Prime Video offre ai suoi abbonati una novità, una docu-serie (per appassionati di Formula 1) e un ritorno. Absentia – la prima stagione disponibile dal 3 febbraio La storia di Emily Byrne, agente Fbi che scompare e viene dichiarata morta mentre si mette sulle trac...
  • Da Fringe a Freakylinks, 5 serie tv che si sono ispirate a X-FilesJanuary 8, 2018 Da Fringe a Freakylinks, 5 serie tv che si sono ispirate a X-Files X-Files è tornato a fischiettare negli Usa il suo motivetto il 3 gennaio per una nuova stagione in cui Mulder e Scully si troveranno faccia a faccia con l’ignoto, le cospirazioni, uomini che fumano e una storia che riparte subito dopo il finale della stagione passata (in Italia arriv...
  • 5 cose da sapere su David LettermanJanuary 9, 2018 5 cose da sapere su David Letterman Quando il 20 maggio 2015 andò in onda l’ultima puntata del suo Late Show sulla Cbs, fu quasi la fine di un’era. Ma in molti erano sicuri che un fuoriclasse della televisione americana come David Letterman non sarebbe riuscito a stare molto lontano dal mezzo televisivo. E i...
  • Sanremo, come buttare via 50 anni di lotte femministe in 5 minutiFebruary 9, 2018 Sanremo, come buttare via 50 anni di lotte femministe in 5 minuti Se un alieno ieri sera avesse visto Sanremo avrebbe dedotto una sola cosa: le donne non sono altro che delle Barbie bionde, rigorosamente vestite di rosa, che nella vita hanno un unico obiettivo, quello di diventare mamme.Durante la terza serata del Festival di Sanremo è stato messo in sce...
  • 5 modi in cui le serie tv hanno parlato di hivNovember 30, 2017 5 modi in cui le serie tv hanno parlato di hiv Venerdì 1° dicembre, come ogni anno, è la Giornata mondiale contro l’Aids, un’intera giornata cioè dedicata più di ogni altro giorno dell’anno a sensibilizzazione, prevenzione e raccolta fondi sull’immunodeficienza causata dal virus hiv. Par...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *