In Italia contro la corruzione si legifera molto, si scrive tanto e si discute parecchio, ma quanto sono davvero affilate le armi che mette in campo il nostro paese, inteso non solo come istituzioni, ma anche come società civile e media? Se lo è chiesto Transparency International che applicando una metodologia internazionale
Il quadro della lotta alla corruzione in Italia è spaccato in due: da una parte un apparato normativo che con 62 punti su 100 risulta sufficiente, ma dall’altra l’applicazione pratica e la capacità sanzionatoria e repressiva delle istituzioni che raggiunge un punteggio di soli 45/100. Questi sono alcuni dei dati che emergono dal nuovo report Agenda anticorruzione 2017 – L’impegno dell’Italia nella lotta alla corruzione presentato oggi a Roma da Transparency International Italia, in cui leggi e pratiche anticorruzione nel settore pubblico, privato e nella società civile sono stati analizzati a fondo, per valutare le effettive capacità del nostro Paese di far fronte ad uno dei mali principali che lo affligge.

La corruzione infatti è un tema predominante nella cronaca quotidiana: dall’inizio dell’anno ad oggi sono più di 560 i casi di corruzione riportati dai media, in base ai dati della mappa della corruzione aggiornati mensilmente dalla ong italiana.
Corruzione che dilaga anche a causa di due importanti lacune che contribuiscono ad abbassare di molto il giudizio sul quadro normativo: la mancanza di tutele per chi segnala casi di corruzione (c.d. whistleblower) e l’assenza di una regolamentazione delle attività di lobbying, che raggiungono rispettivamente un punteggio di 25/100 e 29/100. Tuttavia,

Articoli correlati

  • Apre in Italia Aldi: scatta la guerra dei discountFebruary 16, 2018 Apre in Italia Aldi: scatta la guerra dei discount (Foto: GettyImages)Dal 1913 ad oggi ha aperto novemila punti vendita in 18 paesi diversi inventando, di fatto, la formula del discount. Ora la multinazionale tedesca Aldi sbarca in Italia. E lo fa in pompa magna. A partire da marzo apriranno i primi 10 negozi in Lombardia e nel Nord Est, per arri...
  • Quanto costano le malattie rare al Sistema sanitario nazionaleNovember 29, 2017 Quanto costano le malattie rare al Sistema sanitario nazionale             La spesa sostenuta complessivamente dal nostro Servizio sanitario per i malati rari esenti è di circa 1,35 miliardi di euro, pari all’1,2 per cento della spesa pubblica totale. La spesa per malato raro, in media,...
  • Gli impianti di depurazione delle acque Gida emettono minibond da 5 mln. Lo sottoscrive Zenit sgrDecember 11, 2017 Gli impianti di depurazione delle acque Gida emettono minibond da 5 mln. Lo sottoscrive Zenit sgr Gestione Impianti Depurazione Acque (Gida) spa ha emesso un minibond da 5 milioni di euro a 6 anni, che è stato sottoscritto interamente da fondi gestiti da Zenit sgr. Advisor finanziario dell’operazione è stato KON, mentre advisor legale è stato lo studi...
  • Comune per comune, la mappa degli incidenti. Il caso di Castel CondinoJanuary 3, 2018 Comune per comune, la mappa degli incidenti. Il caso di Castel Condino Castel Condino è un comune di appena 227 abitanti nella Valle del Chiese, in provincia di Trento. Una piccola realtà che presenta però seri problemi di traffico. È qui, infatti, che nel 2016 si è registrato il più alto tasso di incidenti in Italia, ben 5,...
  • Gli stipendi pubblici in Italia costano troppo rispetto a quelli privati?December 21, 2017 Gli stipendi pubblici in Italia costano troppo rispetto a quelli privati? Per otto anni le buste paga dei dipendenti pubblici in Italia sono state congelate. Dal 2009 il mancato rinnovo dei contratti statali ha eroso la differenza tra gli stipendi incassati dai lavoratori della pubblica amministrazione e quelli del privato. In questo modo, secondo l’osservatorio ...
  • Sciopero Ryanair in Italia, voli a rischio il 10 febbraioJanuary 11, 2018 Sciopero Ryanair in Italia, voli a rischio il 10 febbraio (Foto: Getty)Sabato 10 febbraio, in tutta Italia, i dipendenti di Ryanair potrebbero incrociare le braccia, così come annunciato dalle sigle sindacali Cgil, Cisl, Filt, Fit e Uiltrasporti che lamentano scarsa serietà, da parte del vettore irlandese, nelle trattative. I sindacati sos...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *