In Italia contro la corruzione si legifera molto, si scrive tanto e si discute parecchio, ma quanto sono davvero affilate le armi che mette in campo il nostro paese, inteso non solo come istituzioni, ma anche come società civile e media? Se lo è chiesto Transparency International che applicando una metodologia internazionale
Il quadro della lotta alla corruzione in Italia è spaccato in due: da una parte un apparato normativo che con 62 punti su 100 risulta sufficiente, ma dall’altra l’applicazione pratica e la capacità sanzionatoria e repressiva delle istituzioni che raggiunge un punteggio di soli 45/100. Questi sono alcuni dei dati che emergono dal nuovo report Agenda anticorruzione 2017 – L’impegno dell’Italia nella lotta alla corruzione presentato oggi a Roma da Transparency International Italia, in cui leggi e pratiche anticorruzione nel settore pubblico, privato e nella società civile sono stati analizzati a fondo, per valutare le effettive capacità del nostro Paese di far fronte ad uno dei mali principali che lo affligge.

La corruzione infatti è un tema predominante nella cronaca quotidiana: dall’inizio dell’anno ad oggi sono più di 560 i casi di corruzione riportati dai media, in base ai dati della mappa della corruzione aggiornati mensilmente dalla ong italiana.
Corruzione che dilaga anche a causa di due importanti lacune che contribuiscono ad abbassare di molto il giudizio sul quadro normativo: la mancanza di tutele per chi segnala casi di corruzione (c.d. whistleblower) e l’assenza di una regolamentazione delle attività di lobbying, che raggiungono rispettivamente un punteggio di 25/100 e 29/100. Tuttavia,

Articoli correlati

  • Corruzione: le armi spuntate della giustizia. Il caso ItaliaOctober 14, 2017 Corruzione: le armi spuntate della giustizia. Il caso Italia In Italia contro la corruzione si legifera molto, si scrive tanto e si discute parecchio, ma quanto sono davvero affilate le armi che mette in campo il nostro paese, inteso non solo come istituzioni, ma anche come società civile e media? Se lo è chiesto Transparency International ch...
  • Tutti i numeri della corruzione in ItaliaOctober 13, 2017 Tutti i numeri della corruzione in Italia Il presidente dell’Autorità nazionale anticorruzione Raffaele Cantone – Foto Fabrizio Corradetti / LaPresseUn italiano su 13, almeno una volta nella vita, si è visto chiedere dei soldi in cambio di un favore. Ad uno su 27 è stato offerto denaro per il loro voto al...
  • Quanto costano le malattie rare al Sistema sanitario nazionaleNovember 29, 2017 Quanto costano le malattie rare al Sistema sanitario nazionale             La spesa sostenuta complessivamente dal nostro Servizio sanitario per i malati rari esenti è di circa 1,35 miliardi di euro, pari all’1,2 per cento della spesa pubblica totale. La spesa per malato raro, in media,...
  • I migliori concept del Salone dell’auto di FrancoforteSeptember 14, 2017 I migliori concept del Salone dell’auto di Francoforte Francoforte — Se escludiamo le auto da sogno, due elementi contraddistinguono il Salone dell’Auto: il primo è la marea di SUV presentati, che dimostra come le auto sotto ormoni non sono più esotismi riservati a pochi, ma veicoli che sanno rispondere alle esigenze di una ...
  • Cyberattacchi e aziende: ecco cosa sta succedendo in Italia, regione per regioneOctober 9, 2017 Cyberattacchi e aziende: ecco cosa sta succedendo in Italia, regione per regione La criminalità informatica è sempre più minacciosa e il numero di cyberattacchi quotidiani ai danni delle aziende è in costante crescita. Per questo è necessaria una presa di coscienza che spinga verso scelte proiettate verso la messa in sicurezza dei sistemi. I...
  • Gli impianti di depurazione delle acque Gida emettono minibond da 5 mln. Lo sottoscrive Zenit sgrDecember 11, 2017 Gli impianti di depurazione delle acque Gida emettono minibond da 5 mln. Lo sottoscrive Zenit sgr Gestione Impianti Depurazione Acque (Gida) spa ha emesso un minibond da 5 milioni di euro a 6 anni, che è stato sottoscritto interamente da fondi gestiti da Zenit sgr. Advisor finanziario dell’operazione è stato KON, mentre advisor legale è stato lo studi...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *