Quando, poco più di un mese fa, la Cina ha bloccato le piattaforme per lo scambio di criptovalute e le nuove emissioni di valute tutti temevano che avesse ragione Jamie Dimon, il ceo di JP Morgan che pochi giorni prima aveva ammonito contro il rischio di una bolla speculativa attorno al bitcoin. Allora la criptovaluta più famosa del mondo aveva appena toccato il picco a quota 5.000 dollari, per poi precipitare in pochi giorni poco sopra 3.000.
Da allora il bitcoin ha ripreso a macinare terreno e con una progressione costante si è riaffacciato stamane sopra quota 5.000 arrivando attualmente a ridosso di 5.200, in terreno del tutto sconosciuto per la criptovaluta. Le quotazioni sono risultate anche più forti delle mosse della Russia che negli ultimi giorni ha ventilato l’ipotesi di bloccare gli scambi sul bitcoin, un po’ siul modello della Cina.
Neanche le tensioni in vista di una nuova, imminente, fork, una scissione che potrebbe far nascere a breve un nuovo bitcoin, forse anche due, sono riuscite a frenare gli entusiasmi dei trader, che continuano a scommettere forte sulla criptovaluta. Anche perché, come ha dimostrato la scissione dello scorso agosto con la nascita di bitcoin cash, nel caso di una nuova fork i possessori di bitcoin si ritroverebbero in portafoglio anche una conseguente quantità del nuovo bitcoin. E se, come allora, i corsi continueranno al rialzo i risparmiatori si ritroverano un portafoglio ulteriormente rivalutato.

Articoli correlati

  • Bitcoin ad altissima volatilità. Ecco come fare trading (anche al ribasso)September 15, 2017 Bitcoin ad altissima volatilità. Ecco come fare trading (anche al ribasso) Jamie Dimon è pronto a lasciare a casa qualsiasi trader di JPMorgan che si metta a giocare con bitcoin: «È contro le nostre regole, oltre che stupido». In effetti il trading sulle criptovalute non è per tutti, anzi: chi lo vuole fare deve avvicinarsi con estrema ...
  • Tra bandi cinesi e  accuse da Wall Street, bitcoin in caduta del 20%September 14, 2017 Tra bandi cinesi e accuse da Wall Street, bitcoin in caduta del 20% Jamie Dimon non ha mezzi termini: il bitcoin «è una truffa» e «non finirà bene», dal momento che non è possibile «inventare una moneta tirandola fuori dal nulla e pensare che le persone che la comprano siano intelligenti». Tanto che il Ceo...
  • Charlottesville e suprematismo bianco, le aziende del tech abbandonano TrumpAugust 17, 2017 Charlottesville e suprematismo bianco, le aziende del tech abbandonano Trump Le aziende della Corporate America, termine informale con cui si fa riferimento alle grandi aziende e alle associazioni di categoria americane, scaricano Donald Trump. O, meglio, scaricano il Trump eterno indeciso, che non ha saputo condannare con fermezza i fatti di Charlottesville, quegli episo...
  • La startup del consulente di Putin sfida la Cina sui bitcoinAugust 8, 2017 La startup del consulente di Putin sfida la Cina sui bitcoin Una raccolta di 100 milioni di dollari in criptovalute per sfidare la Cina su un terreno inedito: i bitcoin. È l’obiettivo di Russian Miner Coin (Rmc), azienda russa che vede tra i suoi fondatori il “consigliere Internet” di Vladimir Putin Dmitry Marinichev. Secondo quan...
  • Burger King lancia la sua moneta virtuale: il WhopperCoinSeptember 13, 2017 Burger King lancia la sua moneta virtuale: il WhopperCoin (Foto: Paratic)Una moneta virtuale per finanziare i nostri break ipercalorici. A lanciarla, in questi giorni, è infatti la catena di fast food Burger King, primo grande marchio aziendale a emettere la propria cripto-moneta. Si chiamerà WhopperCoin e, per ora, sarà utilizzabil...
  • Scienza: in Italia solo il 46% delle ricerche è «open»September 3, 2017 Scienza: in Italia solo il 46% delle ricerche è «open» Cosa succede quando la scienza diventa open? E cosa spinge i ricercatori a rendere pubblici gli articoli scientifici nei quali presentano il risultato del loro lavoro? È da queste due domande che ha preso le mosse l’International survey of scientific authors (Issa), progetto curato p...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *