Kings of Crime, Saviano in cattedra per raccontare le vite dei boss

Roberto Saviano sale in cattedra. La cosa potrebbe far storcere il naso ai molti detrattori dell’uomo, che suo malgrado, è diventato un simbolo della lotta alla mafia, eppure è proprio questo ciò di cui abbiamo bisogno: il crimine si combatte prima di tutto con la conoscenza. La scelta di utilizzare come location del suo nuovo programma Kings of Crime (in onda ogni mercoledì sera su Nove) un’aula universitaria è simbolica e di immediato impatto: Saviano non mostra un modello da seguire, ma analizza con una tecnica di ricerca quasi scientifica, una realtà su cui non si devono chiudere gli occhi.
Come si intuisce dal titolo, Kings of Crime è un programma incentrato sui grandi nomi della malavita, 3 puntate per raccontare la vita di 3 boss: Paolo Di Lauro, le cui vicende hanno ispirato il personaggio di Pietro Savastano di Gomorra, il narcotrafficante messicano El Chapo ed infine Antonio Pelle, re della ‘ndrangheta. Gli spettatori vengono portati sui luoghi della narrazione grazie all’utilizzo di materiali originali provenienti dall’archivio video delle forze dell’ordine.
Rispetto alle altre presenze televisive dello scrittore, questa volta Saviano sceglie un approccio diverso decidendo di non essere, come di consueto il narratore, bensì il professore, colui che individua e spiega le connessioni tra i diversi eventi e le conseguenze che ne derivano. Nel caso di Di Lauro, la narrazione, infatti, viene lasciata alle parole di 2 persone estremamente diverse, due punti di vista opposti: il Procuratore Nazionale Antimafia Franco Roberti ed il pentito Maurizio Prestieri.
I camorristi, gli ‘ndranghetisti ed i

Articoli correlati

  • L’assassinio di Gianni Versace è anche una serie tv sull’omofobiaJanuary 15, 2018 L’assassinio di Gianni Versace è anche una serie tv sull’omofobia I primi dieci minuti di L’assassinio di Gianni Versace, il secondo capitolo nell’antologia criminale American Crime Story creata da Ryan Murphy, sono un tuffo mozzafiato e operistico nel lusso eccessivo e sofisticato di Casa Casaurina: con in sottofondo l’Adagio in Sol Mino...
  • 5 cose da sapere prima di guardare The AlienistJanuary 22, 2018 5 cose da sapere prima di guardare The Alienist Se il crime è il vostro pane allora probabilmente amerete The Alienist, nuova serie tv che debutta il 22 gennaio negli Usa su Tnt ambientata nella New York di fine ottocento in cui un gruppo di investigatori cerca di applicare tecniche moderne, mal viste e rivoluzionarie per risolvere un b...
  • “Hang the Dj” di Black Mirror, quando la vita è un algoritmoJanuary 5, 2018 “Hang the Dj” di Black Mirror, quando la vita è un algoritmo Black Mirror è da poco tornata con la sua quarta stagione, per raccontare le contraddizioni del nostro presente, il nostro rapporto con la tecnologia e a ipotizzare scenari possibili per il futuro. Questi nuovi sei episodi, però, stanno dividendo gli spettatori più del solito...
  • Amazon Prime Video, tutte le serie tv in arrivo a febbraioJanuary 29, 2018 Amazon Prime Video, tutte le serie tv in arrivo a febbraio A febbraio Amazon Prime Video offre ai suoi abbonati una novità, una docu-serie (per appassionati di Formula 1) e un ritorno. Absentia – la prima stagione disponibile dal 3 febbraio La storia di Emily Byrne, agente Fbi che scompare e viene dichiarata morta mentre si mette sulle trac...
  • Da Blade Runner a Electric Dreams, perché Hollywood ama Philip K. DickJanuary 12, 2018 Da Blade Runner a Electric Dreams, perché Hollywood ama Philip K. Dick Electric Dreams debutta il 12 gennaio su Amazon Prime Video con 10 episodi ispirati ad altrettanti racconti che pescano a piene mani dalle inquietudini e dalle ossessioni dello scrittore americano, chiudendo il cerchio narrativo con Black Mirror. Se da una parte infatti la serie antologico di Cha...
  • MasterChef, faide e liti tra i fornelliJanuary 5, 2018 MasterChef, faide e liti tra i fornelli Altro che sale e pepe, nella cucina di MasterChef regnano lacrime e veleno. Vista l’aria che tira, è un miracolo che, nel pressure test dedicato ai coltelli, qualcuno non abbia deciso di sfilettare il vicino invece del rombo che aveva sul tavolo. Conquista subito il titolo di “...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *