Kings of Crime, Saviano in cattedra per raccontare le vite dei boss

Roberto Saviano sale in cattedra. La cosa potrebbe far storcere il naso ai molti detrattori dell’uomo, che suo malgrado, è diventato un simbolo della lotta alla mafia, eppure è proprio questo ciò di cui abbiamo bisogno: il crimine si combatte prima di tutto con la conoscenza. La scelta di utilizzare come location del suo nuovo programma Kings of Crime (in onda ogni mercoledì sera su Nove) un’aula universitaria è simbolica e di immediato impatto: Saviano non mostra un modello da seguire, ma analizza con una tecnica di ricerca quasi scientifica, una realtà su cui non si devono chiudere gli occhi.
Come si intuisce dal titolo, Kings of Crime è un programma incentrato sui grandi nomi della malavita, 3 puntate per raccontare la vita di 3 boss: Paolo Di Lauro, le cui vicende hanno ispirato il personaggio di Pietro Savastano di Gomorra, il narcotrafficante messicano El Chapo ed infine Antonio Pelle, re della ‘ndrangheta. Gli spettatori vengono portati sui luoghi della narrazione grazie all’utilizzo di materiali originali provenienti dall’archivio video delle forze dell’ordine.
Rispetto alle altre presenze televisive dello scrittore, questa volta Saviano sceglie un approccio diverso decidendo di non essere, come di consueto il narratore, bensì il professore, colui che individua e spiega le connessioni tra i diversi eventi e le conseguenze che ne derivano. Nel caso di Di Lauro, la narrazione, infatti, viene lasciata alle parole di 2 persone estremamente diverse, due punti di vista opposti: il Procuratore Nazionale Antimafia Franco Roberti ed il pentito Maurizio Prestieri.
I camorristi, gli ‘ndranghetisti ed i

Articoli correlati

  • Netflix, tutte le novità in arrivo a giugnoMay 24, 2018 Netflix, tutte le novità in arrivo a giugno Giugno è un mese ricco di novità e di tanti titoli diversi fra loro su Netflix. Oltre alle nuove attese stagioni di Luke Cage e Glow, infatti, arriva anche il tanto chiacchierato episodio finale di Sense8. Inoltre continua il trend delle docuserie a tema crime con un classico del ge...
  • The Sinner, 5 motivi per recuperare la serie rivelazioneMay 10, 2018 The Sinner, 5 motivi per recuperare la serie rivelazione Nella marea di serie tv che continuano ad affollare i palinsesti televisivi e i cataloghi delle piattaforme di streaming capita che spesso ci si perda alcuni titoli che invece meriterebbero più attenzione. In Italia, poi, questo succede anche per via del ritardo con cui alcuni show arrivan...
  • Una serie di sfortunati eventi 2, la serie più hipster di NetflixMarch 29, 2018 Una serie di sfortunati eventi 2, la serie più hipster di Netflix Una delle poche certezze che abbiamo nella vita è che “il libro è migliore del film”. Non importa quale sia il libro o il film in questione, non è necessario neanche prendere in considerazione la qualità del film: si tratta di un assioma, un mantra che sent...
  • Station 19, lacrime e fiamme per i pompieri eroiMarch 27, 2018 Station 19, lacrime e fiamme per i pompieri eroi Ho sempre avuto un rapporto di odio – amore con Shonda Rhimes e le sue creature. Così come non posso non amare Shonda per aver portato sul piccolo schermo Annalise Keating (Viola Davis in Le regole del delitto perfetto), non posso non sbuffare ogni volta che vedo l’ennesima tra...
  • Lucy Lawless: “Forse non avremmo dovuto uccidere Xena”April 30, 2018 Lucy Lawless: “Forse non avremmo dovuto uccidere Xena” Lucy Lawless si è guadagnata negli anni il titolo di regina della cultura pop, non solo per Xena che l’ha consacrata come personaggio forte, icona femminile e Lgbtqi, ma anche per i ruoli in serie tv come Battlestar Galactica, Spartacus e Ash vs Evil Dead. Proprio...
  • Le serie tv di Apple dovrebbero arrivare nel marzo 2019March 27, 2018 Le serie tv di Apple dovrebbero arrivare nel marzo 2019 Fra piattaforme di streaming come Netflix e Prime Video, altre offerte come Tim Vision, Infinity e Now Tv, per non parlare dei timidi progetti di Facebook e YouTube, il mondo della produzione seriale sta diventando davvero sterminato. E lo sarà ancora di più quando anche un gigante ...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *