LUSSEMBURGO – La magistratura europea ha rimesso in discussione gli accordi tra Stati Uniti e Unione Europea nella gestione della privacy su Internet, definendo illegale l’intesa di 15 anni fa, Safe Harbour, che regolamenta il trasferimento di dati sui due lati dell’Atlantico. La sentenza, che segue di qualche giorno il punto di vista dell’avvocato generale Yves Bot, potrebbe permettere il blocco del trasferimento dei dati personali degli utenti di Facebook e di altri reti sociali.
«Questa decisione è un colpo alla sorveglianza di massa operata dagli Stati Uniti che si poggia principalmente su partner privati», ha detto in un comunicato Max Schrems. Quest’ultimo, un giurista austriaco, è stato all’origine del ricorso presentato dinanzi alle autorità irlandesi nel 2011, due anni prima dello scoppio del Datagate, la vicenda delle intercettazioni illegali da parte dei servizi segreti americani. Schrems si è opposto in tribunale al trasferimento dei suoi dati personali sui computer centrali di Facebook negli Stati Uniti, spiegando che le autorità americane non offrono garanzie sufficienti.
Nel 2000, la Commissione europea aveva considerato l’accordo Safe Harbour sufficientemente sicuro. «L’esistenza di una decisione della Commissione secondo la quale un paese terzo assicura un livello di protezione adeguato sui dati personali trasferiti all’estero (…) non può ridurre i poteri di cui godono le autorità nazionali di controllo», ha detto la Corte europea di Giustizia in un comunicato. Il tribunale ha considerato «invalida» la decisione dell’esecutivo comunitario.
In questo contesto, la Corte europea di Giustizia, che ha sede in Lussemburgo, ha precisato che le autorità irlandesi, a

Articoli correlati

  • Come far esplodere una stellaMay 2, 2018 Come far esplodere una stella Tre mesi di lavoro degno di un gruppo di artificieri per veder esplodere davanti ai propri occhi una stella. È questo, metaforicamente parlando, il risultato portato a casa da un team di ricercatori dell’istituto astrofisico Max Planck di Garching, in Germania, che ha sviluppato...
  • Gli scienziati come devono comunicare sui social network?March 24, 2018 Gli scienziati come devono comunicare sui social network? (foto: Getty Images)Può la comunità scientifica litigare a proposito di selfie su Instagram? Eccome. Un editoriale della giovane ricercatrice canadese Meghan Wright, apparso su Science – una delle riviste scientifiche più importanti del mondo – ha messo ...
  • Rider e lavoratori del digitale, a Bologna firmata la prima carta dei dirittiApril 13, 2018 Rider e lavoratori del digitale, a Bologna firmata la prima carta dei diritti Firmata a Bologna la prima carta dei diritti dei lavoratori digitali (foto: Riders Union Bologna)Una paga minima adeguata, stop al cottimo, coperture assicurative, indennità meteo e trasparenza nei contratti. Sono questi i punti fondamentali della carta dei diritti dei lavoratori digitali ...
  • Npl, proposta della Commissione Ue di svalutazione in 8 anni dei crediti garantiti. Oggi tocca alla BceMarch 15, 2018 Npl, proposta della Commissione Ue di svalutazione in 8 anni dei crediti garantiti. Oggi tocca alla Bce La Commissione europea ha ufficializzato ieri le sue proposte sulla gestione dei crediti deteriorati delle banche e sui metodi di prevenzione di un loro futuro riaccumulo. Il pacchetto integra i lavori sulla Capital Markets Union ed è inserito nella Secon...
  • Deriva dei continenti, come sarà il mondo tra milioni di anni?April 23, 2018 Deriva dei continenti, come sarà il mondo tra milioni di anni? Questa animazione ci mostra in pochi minuti quello che succederà alle terre emerse del nostro Pianeta nei prossimi 400 – forse 600 – milioni di anni. Realizzato a partire da una ricerca appena diffusa dalla American Geophysical Union, il video evidenzia un costante sp...
  • Tutto quello che faremo con la blockchainMarch 26, 2018 Tutto quello che faremo con la blockchain (Foto: Getty Images)Dici blockchain, leggi bitcoin. Niente di più sbagliato. O meglio: niente di più incompleto. Sebbene i termini blockchain e criptovaluta siano infatti indiscutibilmente legati tra loro, si tratta di entità concettualmente molto diverse tra loro: ...

Continua a leggere

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *